Navigation

Inhaltsbereich

Nuova denominazione: da "Ispettorato" a Ufficio per la caccia e la pesca

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Dall'inizio di gennaio 2002 l'Ispettorato della caccia e della pesca diventa l'Ufficio per la caccia e la pesca dei Grigioni.
I compiti salienti dell'Ufficio rimangono invariati: sorveglianza della selvaggina e del patrimonio ittico e organizzazione della caccia e della pesca. Negli ultimi anni tuttavia i settori di attività dell'Ufficio hanno subito un notevole ampliamento nel senso di un'osservazione complessiva della fauna e dei suoi habitat. Tra questi compiti estesi si annoverano l'elaborazione di questioni legate all'habitat, la sorveglianza anche di popolazioni di mammiferi non soggetti alla caccia, uccelli e pesci. Vi rientra inoltre anche l'aspetto connesso allo sfruttamento, in quanto selvaggina e patrimonio ittico possono essere sfruttati in modo sostenibile. Con la pianificazione della caccia e della pesca si ottiene questa sostenibilità, puntando contemporaneamente a un equilibrio tra la grandezza delle popolazioni e lo spazio vitale di cui dispongono. L'informazione dell'opinione pubblica sullo sviluppo dell'Ufficio è un altro importante compito dell'Ufficio. In questo senso anche i compiti degli organi di sorveglianza della selvaggina da parte della polizia della caccia hanno subito un ampliamento nella direzione di "guardafauna".
L'odierna vasta sfera di compiti ha indotto a cambiare la designazione dell'Ufficio.

Organo: Ufficio per la caccia e la pesca dei Grigioni
Fonte: it Ufficio per la caccia e la pesca dei Grigioni
Neuer Artikel