Navigation

Inhaltsbereich

Iniziativa "per le pari opportunità dei giovani grigionesi": consigliato il rifiuto

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigione propone al Gran Consiglio di consigliare al Popolo il rigetto della "iniziativa per la salvaguardia delle pari opportunità per i giovani grigionesi". L'attuale concetto grigionese sulle lingue straniere costituisce una buona e solida base. La modifica del concetto per le scuole secondarie e di avviamento pratico proposta dall'iniziativa non porta agli obiettivi fissati.

Secondo il concetto sulle lingue straniere attualmente in vigore i giovani grigionesi nella scuola popolare apprendono una lingua cantonale e l'inglese. Il francese viene offerto come materia opzionale e riceve un particolare sostegno in tal senso. In sostanza la "iniziativa per la salvaguardia delle pari opportunità per i giovani grigionesi" mira all'introduzione del francese quale materia d'opzione obbligatoria nel grado superiore della scuola popolare in tutte le regioni linguistiche grigionesi, rompendo così l'attuale concetto. I giovani grigionesi di lingua tedesca dovrebbero quindi poter abbandonare la prima lingua straniera italiano dopo tre anni di scuola elementare per apprendere in tre anni il francese nel grado superiore, anziché approfondire le conoscenze di italiano. Gli iniziativisti sperano così di dare pari opportunità ai giovani grigionesi sul mercato del lavoro, in particolare quello della Svizzera tedesca. Inoltre la competenza per la determinazione delle materie obbligatorie, delle materie d'opzione obbligatoria e delle materie opzionali nell'ambito delle lingue straniere dovrebbe essere delegata al Popolo.

L'iniziativa non porta a miglioramenti
Il Governo grigione basa la sua attitudine nei confronti dell'iniziativa anche su una perizia di Georges Lüdi, professore ordinario presso il Romanische Seminar (il seminario per le lingue romanze) dell'Università di Basilea. Dal punto di vista linguistico l'attuale concetto sulle lingue straniere mostra chiari vantaggi. Esso rispetta il trilinguismo del Cantone dei Grigioni, le richieste del mercato del lavoro e le concezioni svizzere dell'insegnamento delle lingue straniere. Inoltre l'attuale regolamentazione permette di raggiungere gli obiettivi qualitativi di insegnamento della lingua straniera al termine della scolarità obbligatoria. I giovani acquisiscono così solide conoscenze di una lingua neolatina, di tedesco e di inglese. Nel quadro della promozione dei talenti, i giovani motivati e dotati per le lingue possono scegliere un'ulteriore lingua quale materia opzionale.

Dal medesimo punto di vista l'iniziativa non porta ad alcun miglioramento: nelle scuole secondarie e di avviamento pratico i giovani grigionesi di lingua tedesca avrebbero sì la possibilità di scegliere la medesima combinazione di materie dei giovani degli altri cantoni di lingua tedesca; iniziando però con l'inglese o il francese soltanto a partire dalla 7a classe, non sarebbero in grado di raggiungere gli obiettivi qualitativi di insegnamento della lingua straniera entro il termine della scolarità obbligatoria. Secondo il Governo l'iniziativa va respinta anche perché porrebbe in concorrenza il romancio e l'italiano nel grado superiore della scuola popolare, situazione che le indebolirebbe entrambe.

Indennità di rincaro dello 0,45 percento
Con il 1° gennaio 2003 il personale cantonale e i maestri di scuola popolare riceveranno un'indennità di rincaro dello 0,45 percento. In seguito alla situazione finanziaria difficile, il Governo ha deciso di compensare la metà del rincaro effettivo di circa lo 0,9 percento. Ciò anche seguendo le misure salariali adottate negli altri cantoni della Svizzera occidentale. Inoltre la Commissione della gestione CdG del Gran Consiglio non si è detta contraria alla compensazione del rincaro. Su istanza della CdG il Gran Consiglio aveva deciso, nel corso della sessione di novembre, di risparmiare otto milioni di franchi nel settore del personale.

Attribuiti i contributi della perequazione finanziaria 2002
Per l'anno 2002 il Governo ha attribuito contributi di perequazione finanziaria per un totale di circa 21 milioni di franchi. Questa somma si compone dei 12 milioni di franchi dalla perequazione della capacità contributiva, dei 5,5 milioni di franchi ad opere pubbliche e di 2,5 milioni di franchi del conguaglio dei fabbisogni straordinari. A ciò si aggiunge il contributo di mezzo milione di franchi per la fusione comunale di Donat.

Riviste le prescrizioni disciplinanti l'esercizio della pesca
Le attuali prescrizioni disciplinanti l'esercizio della pesca sono entrate in vigore il 1° gennaio 2002. Si è tuttavia imposta una revisione delle disposizioni concernenti le statistiche sulle catture. Grazie alle modifiche decise, si dovrebbe migliorare la quota dei ritorni. La statistica sulle catture costituisce la base per lo sfruttamento delle acque.

L'unica modifica materiale in relazione alle zone di protezione della fauna ittica concerne il Tullbächlein di Flims. Quale novità questo non sarà più considerato zona di protezione.

Servizi sanitari e di salvataggio oltre frontiera
Nel marzo del 2002 Svizzera e Austria hanno sottoscritto un trattato concernente l'agevolazione dei voli ambulanza come pure dei voli di ricerca e di salvataggio. Il Cantone dei Grigioni vuole ora concludere trattati regionali con le regioni Vorarlberg e Tirolo. Il Governo grigione propone di emanare convenzioni d'esecuzione nel quadro di questi accordi regionali. Queste dovrebbero tra l'altro chiarire questioni nell'ambito dei servizi sanitari e di salvataggio. Di queste fanno parte la collaborazione con le organizzazioni di salvataggio locali come il soccorso alpino ed i pompieri, la regolamentazione delle modalità di allarme, la definizione dei criteri per l'ospedalizzazione dopo gli interventi primari come pure la regolamentazione dei costi per gli interventi di salvataggio transfrontalieri. Nella sua comunicazione all'Ufficio federale per l'aviazione civile il Governo si augura che il risultato della chiarificazione di queste domande venga trasmesso ai Cantoni San Gallo e Grigioni rispettivamente alle regioni Vorarlberg e Tirolo.

Il Governo respinge una nuova ordinanza sugli strumenti di misurazione
Per misurare un metro, contare un secondo, pesare un chilogrammo, sono necessari strumenti di misurazione tarati. Affinché i risultati degli esami vengano riconosciuti nell'UE, l'Ufficio federale di metrologia e accreditamento vuole emanare una nuova ordinanza sugli strumenti di misurazione. Il Governo grigione respinge decisamente il progetto. I costi per il necessario controllo da parte dello Stato sono finora stati sopportati da chi provocava questi costi, quindi dalle persone che utilizzavano gli strumenti di misurazione. Questi costi dovrebbero ora prevedibilmente essere sopportati dall'ente pubblico. Inoltre i produttori, gli importatori ed i distributori non sarebbero più tenuti ad annunciare al competente Ufficio cantonale di verificazione ogni strumento di misurazione prima della sua immissione sul mercato. L'esecuzione della legislazione sugli strumenti di misurazione è inaccettabile nel caso di un riversamento dei costi sui cantoni e della mancanza dell'obbligo di notifica.

7,4 milioni di franchi per le lingue delle minoranze
Per il prossimo anno il Governo grigione ha fatto richiesta di contributi finanziari della Confederazione per un importo di 4,75 milioni di franchi. Questi sono previsti per la promozione e la conservazione delle lingue e delle culture retoromance e italiane nel Cantone dei Grigioni. In aggiunta ad essi il Cantone dei Grigioni metterà a disposizione 2,6 milioni di franchi supplementari.

Questi mezzi finanziari, pari ad un importo totale di circa 7,4 milioni di franchi verranno utilizzati nel 2003 per cosiddette misure generali (p. es. misure proprie del Cantone o misure da parte di terzi), per contributi ad organizzazioni linguistiche, per l'editoria e tramite l'Agentura da novitads rumantscha per la stampa in lingua romancia.

Contributi cantonali a diverse istituzioni
- Il Governo ha approvato contributi e garanzie del disavanzo per un ammontare di 264'000 franchi per l'incremento delle opere e delle manifestazioni culturali. In totale sono state prese in considerazione 17 richieste.
- Il Governo ha approvato circa 12'000 franchi di contributi Sport-Toto. Sono state prese in considerazione 5 richieste.
- La Comunità di lavoro grigione del libro per la gioventù riceve un sostegno unico di circa 20'000 franchi per l'organizzazione e lo svolgimento del 3° Premio dei lettori Arge Alp nel Cantone dei Grigioni.
- Sono stati approvati 22'000 franchi per diversi progetti nel quadro dell'aiuto umanitario del Cantone dei Grigioni.

Dai comuni e dalle regioni
- Il Governo ha assicurato al Comune di San Vittore un aiuto agli investimenti senza interessi per un milione di franchi per l'urbanizzazione della zona industriale. Il contributo cantonale ammonterà al massimo a circa 350'00' franchi.

Progetti stradali
Il Governo ha stanziato un credito di 935'000 franchi per la direzione generale del progetto per il rinnovo della galleria del San Bernardino.

Affari del personale
Donat Rischatsch, di Lenzerheide, è stato nominato nuovo direttore del centro di competenze SIG. Entrerà in servizio il 1° gennaio 2003.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel