Navigation

Inhaltsbereich

Eliminare le barriere architettoniche per le persone disabili

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Da un'analisi effettuata dell'Ufficio edile cantonale in collaborazione con l'organo consulente della Pro Infirmis dei Grigioni e del "Bündner Behindertenverband (BBV)" risulta che in nu-merosi edifici cantonali vi è necessità d'agire. Per ovviare a questa situazione è prevista una spesa di 12 milioni di franchi circa.

Un numero sempre maggiore di persone disabili vive in modo indipendente. La loro integrazione non deve tuttavia essere ostacolata o addirittura resa impossibile da barriere architettoniche. Particolarmente colpite sono le persone con handicap motori, quelle in carrozzella, quelle con difficoltà di vista e quelle cieche, quelle con difficoltà d'udito e quelle sorde nonché gli anziani. Al fine di apportare miglioramenti alla situazione degli edifici e stabili cantonali, è stata effettuata una relativa analisi da cui risultano pure il fabbisogno finanziario e le priorità. Gli ostacoli architettonici per i disabili dovranno essere progressivamente eliminati.

I criteri applicati per la presa in esame
Sono stati presi in esame 171 edifici (126 di proprietà del Cantone e 45 presi in affitto). Solo 34 sono risultati perfettamente conformi alle esigenze delle persone disabili.
L'analisi è stata effettuata secondo i seguenti criteri:
- posteggio: conforme ai disabili, collegamento con l'edificio agibile alle carrozzelle;
- entrata: entrata principale senza ostacoli;
- pianoterra (PT): possibilità di colloquio al PT, WC adatti ai disabili al PT;
- infrastruttura interna: ascensore accessibile ai disabili, corridoi, soglie;
- porte: larghezza minima di 80 cm.

Risanamenti previsti nei prossimi dieci anni
Normalmente deve essere possibile parcheggiare nei pressi dell'entrata dell'edificio, entrare senza difficoltà nell'edificio nonché raggiungere ed utilizzare senza barriere di sorta gli sportelli e i locali per i colloqui. Le spese per eliminare gli ostacoli architettonici sono state fissate (secondo priorità) come segue: molto urgenti (esigenze minime), urgenti, a media scadenza e a lunga scadenza. Dalla ripartizione tra le singole categorie risultano i seguenti costi:
- molto urgenti: all'incirca 1.5 milioni di franchi
- urgenti: all'incirca 1.6 milioni di franchi
- a media scadenza: circa 6.5 milioni di franchi
- a lunga scadenza: circa 3.1 milioni di franchi
Quale obiettivo realistico per la realizzazione delle necessarie misure architettoniche a favore della categoria più urgente si può supporre un arco di tempo di tre anni. Per quanto riguarda le altre categorie occorreranno altri sei anni. Restano riservati il consenso del Gran Consiglio nel quadro della procedura di approvazione del budget, le trattative con i locatori (per gli oggetti presi in affitto) come pure le procedure di autorizzazione.

Organo: Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste dei Grigioni
Fonte: it. Ufficio edile
Neuer Artikel