Navigation

Inhaltsbereich

Bilancio pubblico grigione 2001 leggermente in rosso

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il bilancio pubblico grigione 2001 si chiude con un disavanzo di 7,2 mio. di franchi. Alla luce della difficile situazione, il risultato può essere considerato soddisfacente. Il conto di finanziamento è completamente bilanciato con un grado di autofinanziamento degli investimenti netti del 100,2 %.
Con un fatturato totale di poco meno di 2 miliardi di franchi, il conto di gestione corrente presenta un surplus di spesa di 7,2 mio. di franchi. Il capitale proprio si è ridotto a 77,3 mio. di franchi. Rispetto al disavanzo preventivato di 41,6 mio. di franchi, il risultato è stato migliore di 34,4 mio. di franchi. Questo miglioramento corrisponde come volume quasi esattamente al valore medio degli ultimi quattro anni. Nel ricavo sono contenute rivalutazioni preventivate di titoli e immobili per un totale di 14,7 mio. di franchi.

Grazie a maggiori gettiti fiscali si passa da cifre molto in rosso a cifre leggermente in rosso
Sul lato dei ricavi incidono visibilmente le maggiori entrate derivanti da imposte cantonali, le quali superano le cifre del preventivo di 47,4. mio di franchi, ossia dell'8,7%. Questo aumento è dovuto a 30 mio. di franchi provenienti dalle sole imposte sulle persone giuridiche. Ciò è da imputare soprattutto alla distensione congiunturale negli anni determinanti per la tassazione. Gettiti fiscali decisamente maggiori di quelli preventivati sono derivati soprattutto da società intercantonali (banche, assicurazioni, ecc.). Altri considerevoli surplus risultano dalle imposte sulle persone fisiche (+ 6,8 mio.) e dall'imposta di successione (+ 6 mio.). L'apporto di utili della Banca cantonale grigione con 15,5 mio. ha superato l'utile atteso di 2 mio. di franchi. Insieme ad entrate straordinarie provenienti dalla vendita di partecipazioni per 2,3 mio. di franchi, il totale delle entrate patrimoniali è migliorato di 2,3 mio. di franchi, a fronte dei quali le spese per interessi passivi sono diminuite di 2,3 mio. Comparato con il preventivo, risulta un gettito patrimoniale netto di 39,1 mio. di franchi, superiore di 7,7 mio.

Per quanto concerne le quote del Cantone alle entrate federali si è dovuta registrare una sensibile perdita di 13,2 mio. (più del 10%). Di questi, 6,1 mio. di franchi sono dovuti alle minori entrate dalla quota dei Cantoni all'imposta preventiva federale. Rispetto alla parte dell'imposta federale diretta, il preventivo è stato mancato per un importo di 7,1 mio. di franchi pari al 15% in meno. Alla voce "Contributi della Confederazione per conti propri" si è potuta incassare un'intera tranche annuale dalla quota del Cantone alla tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP) di 19,6 mio. di franchi. Nel bilancio preventivo erano stati conteggiati pagamenti parziali per un importo di 15,9 mio. di franchi. I contributi federali per le strade sono stati inferiori alle attese per 7,3 mio. di franchi. In seguito al protrarsi della procedura di approvazione, slitta al 2002 un utile da concessioni pari a 5,8 mio. di franchi, inserito in bilancio quale indennizzo per la vendita di centrali idroelettriche soggette a riversione. Nel gruppo di proventi "Altre quote e contributi senza destinazione di scopo" e nel corrispondente gruppo di spesa va segnalata una crescita vistosa delle entrate (+ 36,0 mio.) e delle spese (+ 23,4 mio.). Questo scostamento è in relazione con la gestione dei conti del finanziamento speciale "perequazione finanziaria intercomunale ". Il risultato del conto di gestione non è toccato.

Sul versante delle uscite, nel gruppo "spese settoriali" si è registrato un risparmio di 11, 5 mio. di franchi pari al 3,9%. Di queste minori spese, 6,8 mio. di franchi sono dovuti al conto stradale soggetto a finanziamento speciale e quindi il risultato ha effetti esclusivamente su questo finanziamento speciale. Con un totale di 346,7 mio. di franchi e uno scostamento positivo dal bilancio preventivo di soli 0,6 mio. di franchi, le spese per il personale si sono attestate praticamente intorno all'importo fissato nel budget. I contributi del Cantone a terzi ammontano a 399,2 mio. di franchi. Essi sono leggermente al di sopra delle cifre preventivate. Rispetto all'anno scorso sono stati versati maggiori contributi per 17 mio. di franchi.

Il conto stradale ha chiuso con una spesa complessiva di 355,0 mio. (anno precedente 340,0 mio.) con un'eccedenza di uscite di 12,3 mio. di franchi (11,4 mio.). A carico del bilancio statale sono stati assegnati 42,7 mio. di franchi al conto stradale. Questa somma corrisponde alla quota minima richiesta per legge del 70% dei proventi derivati dalle tasse cantonali di circolazione per i veicoli a motore. Il debito stradale, ossia il totale dei deficit stradali attivati, ha raggiunto i 53,7 mio. di franchi, che per il conto stradale comportano un carico annuale per interessi passivi di quasi 2 mio. di franchi.

Investimenti leggermente più ridotti
Senza tenere conto del prestito con finanziamento speciale alla Cooperativa grigione di credito agrario (7,6 mio.) e dei contributi in via continuativa (94,3 mio.) provenienti principalmente dalla Confederazione, sono stati spesi complessivamente 231,6 mio. di franchi a carico del conto investimenti. Di questi 142,2 mio. di franchi spettano al conto stradale, di cui a loro volta 85,5 mio. di franchi sono stati usati per il potenziamento delle strade principali.
Il volume di investimenti di 236,9 mio di franchi, approvato dal Gran Consiglio nel preventivo 2001, è stato esaurito nella misura del 97,7% (anno precedente 93,7%). Dopo aver dedotto le entrate da investimento rimangono a carico del Cantone investimenti netti per 145,1 mio. di franchi. Sono 8,6 mio. di franchi in meno di quanto preventivato e 5,4 mio. meno dell'anno precedente. La quota di investimenti, ossia la parte delle uscite per investimenti di 231, 6 mio. di franchi rispetto alle spese complessive consolidate di 1'411,6 mio. di franchi è pari al 16,4% (anno precedente 17,8 %).

Conto di finanziamento bilanciato
I minori investimenti netti e il deficit più contenuto del conto di gestione corrente alleggeriscono il conto di finanziamento. Il totale dei mezzi autofinanziati (autofinanziamento) uguali a 145,3 mio. di franchi supera le prescrizioni del preventivo di 55,7 mio. di franchi e il risultato dell'anno precedente di 12,6 mio. di franchi. Dal confronto tra i mezzi di autofinanziamento e gli investimenti netti determinanti di 145,1 mio. di franchi risulta un'eccedenza di finanziamento di 0,2 mio. di franchi risp. un tasso di autofinanziamento del 100,2% (anno precedente 88,2%). Il buon risultato del conto di finanziamento e in particolare il miglioramento rispetto all'anno precedente è da ricondurre per una parte considerevole all'eccedenza certificata nel finanziamento speciale "perequazione finanziaria intercomunale" di 15,7 mio. di franchi.

Valutazione e prospettive
Nonostante una difficile situazione iniziale abbiamo un conto pressoché bilanciato. Per il momento si è riusciti a compensare sostanziali carichi supplementari da parte della Confederazione così come un ampliamento rilevante dei compiti e un miglioramento delle prestazioni. Ciononostante la situazione finanziaria del Cantone continua ad essere straordinariamente tesa.
Le misure di risparmio adottate erano necessarie e si sono rivelate anche efficaci. Ora restano solo possibilità limitate per ulteriori risparmi ingenti. Se dalla Confederazione giungono ulteriori importanti oneri per le finanze cantonali, che sono da attendersi a breve e media scadenza soprattutto per quanto riguarda i settori del finanziamento ospedaliero e delle riforme fiscali federali, dobbiamo confrontarci seriamente con la questione relativa a come generare altre entrate. Al riguardo va tenuto in considerazione che il carico fiscale nel Cantone è stato abbassato più volte negli ultimi 15 anni. Grazie alla maggiore, seppur a lungo temine incerta ripartizione degli utili della Banca nazionale, ci si può attendere un certo allentamento del carico da parte della Confederazione.

Organo: Dipartimento delle finanze e militare dei Grigioni
Fonte: it Amministrazione delle finanze
Neuer Artikel