Navigation

Inhaltsbereich

Quanto mai indispensabile l'emanazione di una legge sul turismo

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
In linea di principio, il Governo è d'accordo con il programma di promozione del turismo presentato dalla Confederazione per gli anni 2003 - 2007, come risulta dal parere inviato al Segretariato di Stato dell'economia (seco). L'esecutivo cantonale ritiene che l'impianto legislativo per la promozione del turismo proposto dalla Confederazione vada nella direzione giusta, ma che costituisca soltanto una tappa intermedia rispetto a quella che dovrà essere una politica del turismo duratura ed efficace. Bisogna considerare infatti che nei prossimi anni gli altri paesi e in specie l'Ue presumibilmente promuoveranno con più forza il turismo, per cui quello svizzero rischierà di subire i colpi di una concorrenza più agguerrita.

Per questo motivo il Governo grigione sollecita la Confederazione a varare al più presto una legge sul turismo, in grado di porre le premesse e le basi indispensabili per la promozione del settore nonché di definire delle misure ad hoc per salvaguardarne la competitività. Questo compito potrebbe essere assolto, per esempio, in concomitanza con un riorientamento della politica regionale.
Per quanto concerne la promozione alberghiera il Governo grigione ritiene giusto procedere a un riorientamento della Società Svizzera di Credito Alberghiero (SCA), responsabile per la promozione alberghiera, la cui azione attualmente appare poco efficiente. Conviene sul principio di indirizzare la nuova promozione alberghiera alle esigenze del mercato. Può anche condividere l'obiettivo di una politica che mira a non promuovere i più forti e a non dissuadere i più deboli dalla cessazione di esercizio. Malgrado ciò non si esime dall'avanzare alcune osservazioni critiche. Innanzitutto, è opinione del Governo che il prestito preventivato di 100 milioni di franchi, a favore della SCA, alla luce dell'enorme carenza di investimenti nel settore, non basterà a risolvere i problemi in modo soddisfacente. Per questo sarebbe opportuno il raddoppiamento di questi mezzi a 200 milioni di franchi di fronte alla portata dei problemi da risolvere e lo scarso impatto che la promozione alberghiera ha avuto finora.

Altre consultazioni alla Confederazione
La revisione della Legge federale sui brevetti d'invenzione (LBI) prevede l'allineamento della legge in vigore alla direttiva 98/44/EG del Parlamento europeo sulla protezione giuridica delle invenzioni biotecnologiche (direttiva biotecnologica). Oltre tutto il progetto comprende gli adattamenti della legge sui brevetti necessari alla ratifica della Convenzione sul brevetto europeo riveduta. Il Governo grigione approva il progetto, convinto che un miglioramento della protezione giuridica delle invenzioni si ripercuota favorevolmente sulla ricerca, lo sviluppo e la produzione svizzero. Caldeggia soprattutto l'introduzione nella LBI dei privilegi riservati agli agricoltori, che finora erano fissati nella Legge federale sulla protezione delle nuove piante. Tali privilegi sono molto importanti per gli agricoltori in quanto permettono loro di spargere sui propri campi le sementi ricavate da nuove piante provenienti da produzione propria e di allevare nella propria fattoria capi di bestiame a loro volta tutelati da un brevetto e di impiegarli per la riproduzione.

Contributi per la cultura e lo sport
Sono stanziati contributi della somma complessiva di quasi 124'000 franchi per iniziative culturali (concerti, esposizioni, libri). Alle società sportive vengono assegnati quasi 36'000 franchi, attinti dal fondo sport - toto.

Dai comuni e dalle regioni
Tra l'altro si ratifica la seconda tappa della sistemazione del Poschiavino a Brusio.

Circonvallazione di Roveredo
Il progetto di realizzazione della circonvallazione di Roveredo (A13c) è esposto pubblicamente nei comuni interessati durante i mesi di novembre e dicembre dell'anno scorso, in conformità alla Legge federale sulle strade nazionali. Al Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) sono stati inoltrati circa 70 ricorsi. Nell'ambito del procedimento il Governo grigione ha avuto modo di rispondere a questi ricorsi: oltre la metà riguarda questioni inerenti l'acquisto del terreno, che verranno perciò trattate successivamente, gran parte di quelli restanti si concentra su questioni di dettaglio e su problemi che possono essere trattati e risolti nell'ambito dell'elaborazione del progetto d'appalto. Il comune di Grono e alcuni privati richiedono un nuovo studio di varianti del tracciato della strada nazionale. Dal momento che il tracciato è stato fissato nel Progetto generale e approvato dal Consiglio federale, non è più possibile entrare nel merito di queste richieste. Il comune chiede inoltre di avvallare il tracciato per migliorare la protezione dal rumore e la tutela del paesaggio. Il Governo sostiene questa richiesta e propone di avvallare il terreno di uno o due metri, a seconda delle possibilità tecniche, benché questo intervento comporti un incremento dei costi di circa due milioni. Grazie a questo intervento il progetto può essere inserito decisamente meglio nel quadro ambientale.
Il Governo spera di disporre entro la fine di quest'anno della decisione riguardo ai ricorsi e con essa dell'autorizzazione del DATEC per il progetto di circonvallazione di Roveredo. Attualmente l'Ufficio tecnico prepara diverse gare di appalto per gli ingegneri, affinché i lavori possano iniziare, nel migliore dei casi, nella primavera del 2004.

Ulteriori lavori di costruzione stradale
Per diversi progetti di costruzione stradale sono stati autorizzati crediti per quasi 18 milioni di franchi (fra l'altro per lavori di rivestimento sulla strada del Bernina in località Le Prese; per opere da capomastro-costruttore e di rivestimento sulla strada del Bernina, ponte Val Teo; e per il risanamento dell'elettromeccanica nel tunnel del San Bernardino, A13).

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel