Navigation

Inhaltsbereich

Gli assegni per i figli verranno aumentati nel 2003

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
L'attuale aliquota minima dell'assegno per i figli è in vigore dal 1° gennaio 1997. A decorrere dal 1° gennaio 2003 il Governo grigione è intenzionato ad aumentarla di 25 franchi al mese.

Oggi l'assegno per i figli ammonta per i figli fino a 16 anni di età a 150 franchi al mese; per i giovani dopo i 16 anni vale l'aliquota minima di 175 franchi. Nel quadro della revisione totale delle Disposizioni di attuazione della legge sugli assegni familiari il Governo è intenzionato ad aumentare i due importi di 25 franchi ciascuno per portarli a 175 franchi risp. a 200 franchi. Le nuove disposizioni entreranno in vigore il 1° gennaio 2003. Il Governo prepara inoltre una revisione totale della Legge cantonale sugli assegni familiari.

Consultazione all'indirizzo della Confederazione - Revisione parziale dell'Ordinanza sulla posta
La Posta offre oggi soprattutto alla stampa locale e regionale prezzi di favore. A seconda di come una pubblicazione viene trasportata dalla Posta vigono inoltre cosiddetti premi di fedeltà. L'obiettivo della revisione parziale dell'Ordinanza sulla posta consiste nell'incentivazione mirata della stampa locale e regionale. Le testate con una tiratura di oltre 300'000 copie non potranno più richiedere riduzioni di prezzo. La Confederazione intende così risparmiare annualmente circa 20 dei complessivi 100 milioni di franchi che spende secondo l'attuale principio dell'agire ad innaffiatoio. La riveduta Ordinanza sulla posta entrerà in vigore il 1° gennaio 2003.
Il Governo grigione nella sua presa di posizione sulla revisione parziale dell'Ordinanza sulla posta al Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) ha sottolineato in modo particolare tre aspetti:

- Incentivazione della stampa regionale e locale Ai giornali e alle riviste con oltre 30'000 abbonati dovrà essere concesso l'intero premio di fedeltà indipendentemente dalla quota di tiratura consegnata alla posta per la spedizione. In tal modo s'intende dare ancora maggior peso alla revisione, che mira, come detto, all'incentivazione della stampa locale e regionale.

- Sostegno dei cantoni di montagna Nelle regioni di montagna il recapito nelle prime ore del giorno dei giornali non può essere effettuata sul tutto territorio cantonale dalla posta. Sovente tale recapito viene assunto da ditte private. Al fine di tener conto di questo fatto, anche i giornali e le riviste con oltre 30'000 abbonati dovranno poter beneficiare di riduzioni, se una gran parte della tiratura viene distribuita nella regione di montagna.

- Incentivazione della stampa retoromancia Alle riviste e ai giornali retoromanci che escono almeno una volta alla settimana con una tiratura di 1'000 copie, dovrà essere concessa una riduzione supplementare. La situazione precaria del retoromancio è nota e riconosciuta da tempo, così come la necessità di particolari misure d'incentivazione miranti a salvaguardarlo. In virtù della Costituzione federale la Confederazione è tenuta a sostenere le misure del Cantone dei Grigioni aventi come scopo quello di salvaguardare ed incentivare la lingua retoromancia. In considerazione di questa situazione un trattamento particolare dei giornali e delle riviste retoromance appare quindi giustificato.

175'000 franchi per contributi culturali
Il Governo grigione concede 175'000 franchi sotto forma di contributi e di garanzie ai disavanzi a 23 progetti culturali concernenti i settori "libri", "film", "musica" e "manifestazioni":
- alla pubblicazione del libro "Im Gädemli" di Luzi Jenny ad opera della Walservereinigung;
- alla pubblicazione del libro "Gemütliches Wandern in Graubünden" di Katharina Hess e Paul Emanuel Müller ad opera della casa editrice Terra Grischuna;
- alla pubblicazione del libro "Onna Maria Tumera ni Ils Antenats" di Leo Tuor ad opera della casa editrice Octopus;
- alla pubblicazione del libro "Vardats e nardats" di Gion Tscharner ad opera dell'Uniun dals Grischs;
- alla pubblicazione del libro "Maremonti: Literarische Stimmen - Voci letterarie - Vuschs litteraras" nella collana "Scala" della casa editrice Bündner Jahrbuch;
- alla pubblicazione del libro "Il Palazzo Salis di Bondo" ad opera di Diego Giovanoli;
- alle dodicesime giornate letterarie romance di Domat/Ems (dall'8 al 10 novembre 2002);
- all'allestimento di documenti di una "oral history" (film) sulla storia scolastica di Soglio ad opera di Urs Frey;
- ai costi di produzione del cortometraggio "Kerosinträume" di Manfred Ferrari;
- alla produzione di "Draussen. Vor der Tür - eine Herbergsuche" del Verein Freilichtspiele Chur in novembre /dicembre 2002;
- alle rappresentazioni open air del pezzo "Madrisa" dal 24 luglio al 3 agosto 2002 ad opera della Theatergruppe Klosters;
- alle rappresentazioni open air del pezzo "Der kleine Prinz" con disabili ad opera della Procap Grischun (Associazione disabili dei Grigioni) in maggio/giugno 2003 a Cazis;
- al 5° simposio internazionale di architettura a Pontresina dal 12 al 14 settembre 2002;
- al festival internazionale di musica di Davos 2002 (dal 27 luglio al 10 agosto 2002);
- ai costi per la partecipazione del progetto interculturale "moi-toi-musique 2002" di Fortunat Frölich, Trin, al Festival di Rabat nel luglio 2002;
- ad altre rappresentazioni dell'oratorio interculturale "Leh Ya Jarè" di Fortunat Frölich, Trin, nel mese di ottobre 2002 a Coira ed in altre località della Svizzera;
- al concerto "The Sacred Mountain Project" del 10/11 agosto 2002 sul Passo del Bernina ed in Valtellina in occasione dell'Anno delle montagne;
- ai Domleschger Sommerkonzerte 2002 sotto forma di una garanzia al disavanzo pari al massimo a fr. 8'500.-- (4);
- ai concerti estivi 2002 del Calamus Trios nel Cantone;
- alla produzione del CD "Klarinette im Volkston" ad opera del Trio Calamus;
- al concerto "Drei Bündner Baritone" (Claudio Danuser, Gion Jäger, Claudio Simonet) del 13 giugno 2002 a Davos;
- alle manifestazioni culturali dal 13 luglio al 10 agosto 2002 nel Castello Raetia Ampla a Riom ("Cultura agl casti") e
- alle manifestazioni musicali e ad altre manifestazioni dell'Associazione Cultura el Casti Sagogn nel 2002.

Riedizione del "Codice diplomatico dei Grigioni", secondo volume
All'Archivio di Stato dei Grigioni il Governo garantisce un sussidio di 95'000.- franchi per la pubblicazione della seconda edizione rivista ed ampliata del secondo volume del "Codice diplomatico dei Grigioni". Nel frattempo il secondo volume è esaurito. Il nuovo volume, con più di 900 pagine, è di un terzo più voluminoso della prima edizione ed è stato arricchito con diversi testi di codici provenienti da archivi italiani, tedeschi e austriaci.

Destinatari della colletta del Mandato della festa federale di preghiera 2002
La colletta del Mandato della festa federale di preghiera 2002 verrà devoluta quest'anno a tre istituzioni:
- alla Aids-Hilfe dei Grigioni - un Ufficio di consulenza fondato nel 1987 dall'Associazione "AHG/Aids-Hilfe dei Grigioni;
- alla Caritas dei Grigioni - dalla sua fondazione 25 anni fa essa s'impegna quale opera caritatevole per le persone nel bisogno, e
- alla Fondazione Gott hilft Zizers. Questa Fondazione, fondata nel 1927, ha come scopo quello di conferire ai bambini e agli adolescenti un'istruzione ed educazione specifica, qualificata e cristiana conformemente alle loro esigenze. A tale scopo essa gestisce pensionati speciali, pensionati per bambini ed apprendisti nonché famiglie affilianti.

Dai comuni e dalle regioni
Dal 1997 nessuna corsa diretta Bellinzona-Coira si ferma più nel Comune di Grono. In quegli anni la corsa diretta doveva uscire dalla A13 e rientrare nuovamente nell'autostrada solo all'altezza di Lostallo; questa perdita di tempo è stata la ragione principale della soppressione delle fermate dell'autopostale a Grono. Il Governo grigione ha promesso ora un sussidio alla costruzione di una nuova fermata in zona Scimavera, che permette una fermata dell'autopostale senza intralci per il traffico, perdita di tempo per la popolazione di Roveredo e Grono nonché per gli abitanti della Valle Calanca. Il sussidio cantonale ammonta ad un massimo di 273'000 franchi.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel