Navigation

Inhaltsbereich

Standardizzazione dei parametri per l'assistenza sociale nei Grigioni

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
La Conferenza svizzera delle istituzioni dell'azione sociale (COSAS) ha emanato nel 1963 e di seguito costantemente aggiornato le direttive per l'allestimento e il calcolo dell'assistenza sociale. Ora il Governo retico ha dichiarato le direttive della COSAS vincolanti per tutti i comuni, con entrata in vigore del relativo decreto il 1° luglio 2002.

Le direttive COSAS servono da base per il calcolo del fabbisogno esistenziale di un assistito e comprendono tutti i costi necessari al fabbisogno esistenziale, segnatamente:
- il fabbisogno esistenziale, di cui una parte generale a forfait e una parte come forfait regionale differenziabile,
- le spese di alloggio - spese di alloggio effettive, che rientrano nei prezzi normali della regione,
- le spese per le cure mediche di base e
- le prestazioni in relazione alla situazione; ciò che permette di prevedere regimi di costi particolari per casi specialmente motivati.

Trattamento difforme da parte dei comuni
Le direttive COSAS attualmente non vengono applicate in modo uniforme da parte dei comuni. Su mandato dei servizi sociali regionali sono i comuni a decidere in ultima analisi l'ammontare dell'assistenza sociale da fornire. In questo modo viene valutato in modo non uniforme dai comuni soprattutto il fabbisogno esistenziale (gli importi regionali forfettari che sono differenziabili).
Il Governo retico reputa le direttive COSAS soprattutto come uno strumento di coordinamento per la determinazione cantonale e intercantonale dell'ammontare dell'assistenza sociale materiale. Contemporaneamente si riduce il pericolo di decisioni eterogenee da parte dell'autorità preposta all'assistenza sociale. L'uniformazione della prassi tra i comuni infine disincentiva al cambiamento di luogo di domicilio finalizzato all'ottenimento di un trattamento assistenziale più elevato.

I costi restano stabili
Dall'inizio degli anni '90 le spese per l'assistenza pubblica sono aumentate costantemente, così come lo sono stati i casi di assistenza. Nel 1999 è stata prestata assistenza a 1785 persone risp. famiglie. I costi complessivi sono stati dell'ordine di 16,8 milioni di franchi. Nel 2000, con 14,5 milioni di franchi, si è registrata una sensibile riduzione dei costi, anche se il numero di casi contati in 1801 è rimasto pressoché stabile.
Nel 2001 il numero degli assistiti è leggermente diminuito. I costi complessivi al contrario sono tornati ad aumentare, seppure di poco. Il Governo dei Grigioni ne deduce che tendenzialmente i costi complessivi saranno in diminuzione.
Secondo la legge cantonale sull'assistenza il Governo ha la facoltà di imporre in forma vincolante ai comuni l'applicazione delle direttive COSAS nel determinare l'ammontare dell'assistenza materiale. Questa prassi è già stata difesa dal Tribunale federale in una sentenza del 1996.

Un nuovo sistema di riduzione dei premi a partire dal 1.1.2003
Nella votazione del 3 marzo 2002 il Popolo dei Grigioni ha accettato la controproposta all'iniziativa popolare per una revisione parziale della legge sull'assicurazione malattie e la riduzione dei premi nonché la revisione parziale della legge sull'assicurazione malattie e la riduzione dei premi. Ora il Governo decreta l'entrata in vigore della modifica del sistema di riduzione dei premi a partire dal 1° gennaio 2003.
Poiché gli accordi relativi alla libera circolazione delle persone sottoscritti con l'Unione europea entrano in vigore il 1° giugno 2002, si rende necessario che singole disposizioni sull'assicurazione malattie e sulla riduzione dei premi entrino in vigore già prima della data prevista. In questo modo a partire dal 1 giugno 2002 sono soggette all'assicurazione malattie anche le seguenti categorie di persone:
- frontaliere e frontalieri nonché i loro familiari a carico con domicilio in un Paese membro della CE;
- familiari domiciliati in uno Stato della CE, che sono a carico di persone occupate e domiciliate in Svizzera;
- persone che sono domiciliate in uno Stato della CE e che ricevono una prestazione dell'assicurazione svizzera contro la disoccupazione, nonché i familiari a loro carico;
- persone che sono domiciliate in uno Stato della CE e che percepiscono una pensione svizzera, nonché i familiari a loro carico.
Non vige l'obbligatorietà dell'assicurazione malattie per familiari a carico domiciliati in Danimarca, Gran Bretagna, Svezia, Spagna e Portogallo. Oltre alle pensionate e ai pensionati in Spagna, godono del diritto di scegliere tra l'assicurazione nel Paese di domicilio e l'assicurazione in Svizzera anche i familiari di Austria, Germania, Finlandia, Francia e Italia nonché i frontalieri provenienti da tutti questi Paesi e dal Portogallo.

Riorganizzazione delle ispezioni scolastiche
L'Ufficio per la scuola popolare e la scuola dell'infanzia intende unificare l'ispettorato scolastico e l'ispettorato di attività manuali e di economia domestica. L'obiettivo di questa riorganizzazione è quello di dar vita in ognuna delle sette regioni del Cantone a un team per le ispezioni scolastiche condotto da una persona. Più tardi anche l'odierno ispettorato per la scuola dell'infanzia dovrà essere integrato nella nuova organizzazione di vigilanza regionale. Attualmente basi giuridiche discordanti impediscono di fare questo passo concreto.
Il Governo retico ha approvato sostanzialmente la progettata realizzazione del team regionale di vigilanza scolastica. I locali che fungeranno da sede dovrebbero essere disponibili già nell'estate 2002.

Dai comuni e dalle regioni
L'edificio 11 della Clinica psichiatrica Beverin a Cazis verrà riadattato e ampliato per diventare "Centro di competenze per la psichiatria forense dei Grigioni". Il Governo ha approvato il progetto edilizio e ha stanziato i crediti necessari.
Per due progetti di costruzione stradale sulla A13 tra Lostallo e Soazza (separazione di carreggiata e piazzali di attesa per automezzi pesanti) nonché per la strada italiana tra Zillis e Fardün (lavori di pavimentazione) il Governo dei Grigioni ha stanziato circa 2,3 milioni di franchi.

Personale
Alla fine di maggio vanno in pensione i seguenti dipendenti cantonali:
- Ruedi Schäfli, responsabile dell'Ufficio per l'economia e il turismo,
- Willi Benz, respondabile dell'Amministrazione cantonale delle finanze,
- Anton Galliard, caposezione/vice responsabile dell'Ufficio della circolazione stradale,
- Werner Hofmänner, fattore dell'azienda agricola della Clinica psichiatrica Waldhaus,
- Augustin Jacomet, cantoniere/capocantoniere presso l'Ufficio tecnico/circondario 7 di Thusis
Il Governo esprime i suoi ringraziamenti per i servizi prestati al Cantone.
Come successore di Ingrid Metzger alla direzione del Museo retico è stato nominato Jürg Simonett, nato nel 1952, domiciato a Trin, che entrerà in carica il 1° gennaio 2003.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel