Navigation

Inhaltsbereich

Il Governo si dice contrario a sussidi forfettari indifferenziati nel campo della formazione professionale

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
La nuova Ordinanza sulla formazione professionale OFPr vuole garantire a lungo termine "una formazione professionale ottimale per tutte le esigenze e per tutti i settori". Questo obiettivo viene sostenuto anche dal Governo grigione nella sua presa di posizione al Dipartimento federale dell'economia pubblica, in cui precisa nel contempo: la formazione professionale nel Cantone dei Grigioni deve anche in futuro garantire le nuove leve per l'economia nelle regioni periferiche ed assicurare la formazione in professioni, il cui numero di studenti non può essere paragonato a quello dei centri economici dell'Altipiano.
In tal senso il Governo grigione richiede alla Confederazione di completare l'Ordinanza con disposizioni speciali per il settore delle professioni in ambito sanitario e sociale; quest'ultima deve inoltre chiaramente disciplinare quando offerenti privati nel campo della formazione di base e del perfezionamento debbano essere sovvenzionati. Il Governo esige infine una rielaborazione dell'OFPr per quanto attiene ai costi che sono da attendersi. In particolare il passaggio dal finanziamento del deficit ad un sussidiamento forfettario indifferenziato della formazione professionale da parte della Confederazione graverebbe ulteriormente in modo massiccio sulle finanze del Cantone dei Grigioni. La Legge federale sulla formazione professionale e l'OFPr non dovranno quindi entrare in vigore prima del mese di gennaio 2005 - anziché nel mese di gennaio 2004.

Dal 2004 sarà operativo il nuovo Ufficio militare e della protezione civile
Nel Dipartimento delle finanze e militare dei Grigioni, a partire dal 1° gennaio l'Ufficio della protezione civile e dell'aiuto in caso di catastrofi ed il Comando di circondario formano il nuovo "Ufficio militare e della protezione civile". Lo scopo di questa fusione è quello di riunire compiti simili, di evitare doppioni e di realizzare sinergie tra i vari servizi. A medio termine verranno riuniti anche gli spazi del nuovo Ufficio. Nel contempo, nei comuni i posti del caposezione e del capo dell'Ufficio della protezione civile saranno in futuro affidati ad una singola persona.

Nuovo modello tariffario per la consulenza agraria
Quanto maggiore è l'interesse pubblico di una prestazione, tanto minore è la tassa richiesta. A partire dal 1° settembre 2003 le tasse per le consulenze nel Centro di formazione e consulenza agraria CFCA saranno determinate in base a questo principio. La gamma dei prezzi varia nelle tre categorie "Consulenze di interesse prevalentemente pubblico", "Consulenze di interesse parzialmente pubblico" e "Consulenza di interesse privato" tra zero e poco meno di 100 franchi all'ora. Il Governo ha approvato la relativa revisione totale della tariffa. Anche la Confederazione regola, a partire dal 1° aprile 2003, l'aiuto finanziario per la consulenza in ambito agrarie e dell'economia domestica rurale secondo questo principio, avvalendosi tuttavia di una maggiore differenziazione.

Riserve nei confronti di una liberalizzazione troppo rapida del servizio postale
La nuova Ordinanza sulle poste obbliga la Posta ad assicurare tra l'altro una rete di uffici postali che copra l'intero territorio, ad offrire anche in futuro la distribuzione della posta a casa, a gestire in modo economico i mezzi a disposizione ed a sfruttare i potenziali di razionalizzazione. Il Governo grigione si è detto favorevole alla direzione intrapresa, anche se avrebbe preferito già oggi la presentazione di un progetto per l'eventuale indennizzo delle spese non coperte di un tale servizio universale. La Confederazione intende elaborare un progetto in merito, soltanto se gli strumenti di direzione odierni dovessero rivelarsi insufficienti. Nella sua presa di posizione al Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni il Governo si esprime a favore di una strategia prudente in caso di ulteriori passi verso la liberalizzazione. Le esperienze finora acquisite mostrano che le regioni di montagna e periferiche sarebbero svantaggiate nonostante l'obbligo del mantenimento di un servizio universale.

Perequazione della capacità fiscale 2004 con un tasso dell'84 percento
Il Governo ha fissato il tasso di compensazione 2004 per i comuni a debole capacità finanziaria all'84 percento, stanziando a questo proposito circa 14,5 milioni di franchi.
Il tasso di compensazione conguaglia la capacità fiscale relativa dei comuni aventi diritto a sussidio fino all'84 percento della media cantonale. Sono considerati comuni a debole capacità finanziaria i comuni dei gruppi di capacità finanziaria quattro e cinque. Hanno diritto a sussidi i comuni con un tasso d'imposta comunale di almeno il 120 percento.
Il Governo ha nel contempo attribuito i comuni ai gruppi di capacità finanziaria da uno a cinque per gli anni 2004 e 2005.

Rivedute le Disposizioni esecutive sullo stato civile
Alla fine del mese di maggio 2003 i 198 Uffici di stato civile grigionesi sono per la prima volta stati riuniti e ridotti a 30. Essi sono stati inoltre collegati alla banca dati svizzera dei registri dello stato civile (Infostar). Questo comporta la revisione parziale delle "Disposizioni esecutive dell'Ordinanza d'esecuzione del Gran Consiglio sullo stato civile". Il Governo ha approvato i relativi adeguamenti.

Dai comuni e dalle regioni
- Riduzione della velocità a Grono: La velocità massima consentita sulla strada cantonale a Grono nella zona della fermata dell'autopostale "Grono Bivio Calanca" viene ridotta a 50 (finora 60) km/h.

Contributi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Maltempo 2002: il Governo ha stanziato ca. 1,1 milioni di franchi per ulteriori sei progetti di ripristino a seguito del maltempo del novembre 2002 (Wegkonsortium Obernolla, Comuni di Savognin, Mutten, Coira, Churwalden nonché strada della Calanca).

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel