Navigation

Inhaltsbereich

Tutelare ancora meglio gli interessi grigionesi verso l'esterno

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
In vista della sessione di dicembre il Governo sottopone al Gran Consiglio un rapporto sulle relazioni esterne del Cantone dei Grigioni. Questo rapporto mostra le attività concrete, formula una strategia futura e tematizza le possibilità di collaborazione del Gran Consiglio a livello internazionale ed intercantonale.

I processi di globalizzazione e di regionalizzazione hanno come conseguenza il costante aumento d'importanza della collaborazione intercantonale ed internazionale. Per rimanere in grado di agire, il Cantone dei Grigioni deve orientare la sua politica in modo maggiore e più coerente verso l'esterno.

Strategie ed istituzioni chiave della collaborazione
Se il Cantone dei Grigioni vuole tutelare meglio interessi importanti verso l'esterno, l'impegno nelle relazioni esterne deve essere tanto forte quanto quello nelle relazioni interne. Dal punto di vista dei contenuti l'impegno si dovrebbe ad esempio concentrare sugli interessi comuni della politica delle alpi, nonché su una formazione ed un'economia forti. Un aumento dell'efficacia della collaborazione intercantonale ed internazionale si raggiunge con l'ampliamento delle necessarie strutture interne, nonché con la cura di un sistema di relazioni intatto. Per essere considerati negli organi intercantonali ed internazionali sono necessarie posizioni chiare. Un valore del tutto particolare spetta al lobbying a tutti i livelli determinanti. Una riflessione regionale più forte in un contesto europeo può infine far sì che vengano vieppiù utilizzate strutture transfrontaliere per la risoluzione di problemi.
A livello internazionale il Governo vuole continuare a porre l'accento della collaborazione sulla partecipazione all'interno della Comunità di lavoro delle regioni alpine, nonché sulla collaborazione ai programmi Interreg. Per quanto riguarda la collaborazione nazionale ed intercantonale grande importanza spetta alla cura dei contatti con il Consiglio federale, l'Amministrazione federale ed il Parlamento federale. Un ruolo centrale spetta anche alla Conferenza dei Governi cantonali. Dalla sua fondazione nel 1993 essa promuove con successo la collaborazione tra i Cantoni. Un elevato impegno all'interno di questa Conferenza è tanto importante quanto la collaborazione nelle Conferenze dei Governi della Svizzera orientale e dei Cantoni alpini. Infine è possibile avere influsso anche tramite le diverse conferenze dei Direttori in diversi settori.

Collaborazione del Gran Consiglio e importanza finanziaria
Nel settore della legislazione la nuova Costituzione cantonale impone che il Gran Consiglio partecipi in maniera adeguata alla preparazione di importanti accordi internazionali ed intercantonali. Inoltre il Governo è tenuto a prendere in considerazione eventuali prese di posizione del Gran Consiglio riguardo ai rapporti con la Confederazione, gli altri Cantoni ed i Paesi confinanti.
Il rapporto mostra dunque diversi modelli di configurazione dei diritti di partecipazione del Gran Consiglio. Questi spaziano dall'informazione, a possibili prese di posizione, fino alla compartecipazione alle trattative e alle decisioni. Passi di realizzazione concreti sono da avviare nel quadro del diritto derivato dalla nuova Costituzione cantonale.

Nuova ubicazione per la Scuola cantonale di Coira: dalla Halde alla Plessur
Nel 2004 la scuola cantonale di Coira festeggia il secolo di esistenza. Al contempo verrà posata la prima pietra per la costruzione della nuova sede. Il concetto globale prevede di concentrare la "nuova" scuola cantonale nell'area della Plessur. Diversi edifici, oggi in parte utilizzati per altri scopi, che si trovano sulle aree Costantineum e Münzweg, verranno ricostruiti o trasformati. L'impianto sportivo Sand verrà integrato nella pianificazione globale. L'ubicazione attuale della scuola cantonale verrà definitivamente abbandonata. In zona St. Luzi e Sand sono previste riserve che potranno essere utilizzate in un secondo momento. La piscina Sand verrà mantenuta. Nel suo messaggio "Nuova costruzione e risanamento della scuola cantonale di Coira" il Governo chiede al Gran Consiglio di approvare il concetto globale e di stanziare un credito d'impegno di circa 98 milioni di franchi. Il Popolo voterà in seguito sul credito per il progetto edilizio.
Questa soluzione offre tra l'altro la possibilità di mantenere gli investimenti entro limiti controllabili e di lasciare aperte eventuali opzioni di ampliamento future. Al contempo i costi di esercizio e di manutenzione sono più convenienti che non in altre varianti di ubicazione. Inoltre la concentrazione di tutti gli edifici nella zona della Plessur non costerà di più della variante che prevedeva il risanamento e la riutilizzazione del vecchio edificio della scuola cantonale. Infine anche durante il periodo di edificazione le normali lezioni potranno proseguire nel vecchio edificio scolastico senza particolari misure e senza edifici provvisori.
La prima tappa di costruzione comprende la costruzione di un nuovo edificio sull'area Costantineum. In ulteriori tappe verranno risanate l'ex Scuola magistrale grigione, Casa Cleric, nonché gli impianti sportivi, dopodiché inizierà l'edificazione dell'area Münzweg ed il recupero dello stato originario dell'attuale scuola cantonale. Nel concetto globale è anche integrato lo spostamento della St. Luzistrasse.
Nel nuovo concetto Plessur il Governo ha tenuto conto sia dell'abbassamento del tasso di natalità registratosi negli ultimi anni, che delle direttive del Gran Consiglio dopo il dibattito sul risparmio delle sessioni di giugno e di agosto. Nella versione attuale il progetto costa 15 milioni di franchi in meno.

I terapeuti naturalisti possono sostenere esami parziali
Il Governo ha completato l'"Ordinanza sull'esame per terapeuti naturalisti": a titolo di novità le candidate ed i candidati possono sostenere gli esami anche solo nelle singole materie agopuntura, omeopatia e fitoterapia. La vecchia ordinanza d'esame prevedeva di esaminare le candidate ed i candidati terapeuti naturalisti in tutte le materie, indipendentemente dal loro futuro settore di attività. L'ordinanza riveduta entrerà in vigore il 1° ottobre 2003.

Un atto di origine smarrito non deve più essere dichiarato nullo
Un atto di origine viene sostituito quando il titolare dichiara per iscritto di non esserne più in possesso. Il Governo ha fissato questa nuova disposizione nell'"Ordinanza d'esecuzione dell'ordinanza del Consiglio federale del 22 dicembre 1980 concernente l'atto d'origine". Fino al 15 settembre 2003 vige ancora la vecchia regolamentazione. Un atto di origine deve essere dichiarato nullo prima di poter essere sostituito.

Contributi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Decima dell'alcol: Iin autunno l'Ufficio per la scuola popolare e lo sport, l'Ufficio dell'igiene pubblica e l'Ufficio del servizio sociale condurranno insieme la campagna di prevenzione "La dipendenza nella quotidianità". A questo scopo il Governo ha approvato un credito di al massimo 30'000 franchi.
- 13 opere e manifestazioni culturali: il Governo ha approvato circa 75'000 franchi di contributi e garanzie del disavanzo.
- Uniun dals Grischs: per il 100° anniversario di esistenza nel 2004 il Governo ha autorizzato un contributo di 10'000 franchi. Al centro dei festeggiamenti vi è la giornata della cultura a Pontresina all'insegna del motto "evenimaint.rumantsch".
- Aula scolastica: per l'arredo di un'aula scolastica per una classe ridotta integrata il Comune di Rhäzüns riceve un contributo cantonale di circa 7'000 franchi.
- Nuovo marciapiede: a Poschiavo, all'interno del "Borgo di Poschiavo" (zona San Bartolomeo) può essere costruito il nuovo marciapiede. Il contributo cantonale ammonta a circa 116'000 franchi.
- Da macelleria a negozio di paese: il Governo ha approvato un aiuto agli investimenti della Confederazione per la trasformazione della macelleria di Schmitten in un negozio di paese ed ha inoltre deciso un contributo cantonale di 31'000 franchi.
- Rivitalizzazione Rombach: per la 33a tappa il Governo ha approvato un contributo cantonale forfettario di 490'000 franchi per la Società da meglioraziun Val Müstair.

Progetti stradali
- Per la trasformazione dei bacini di ritenuta della frana di Maschäns lungo la A13 il Governo ha autorizzato circa 1,2 milioni di franchi.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel