Navigation

Inhaltsbereich

Decisione del Tribunale amministrativo fa vacillare i progetti di bonifica fondiaria

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Cantone dei Grigioni ha presentato ricorso al Tribunale federale contro due sentenze del Tribunale amministrativo grigionese. Quest'ultimo, contrariamente alla sua prassi, aveva accolto due ricorsi contro la tassa sulla riduzione di terreno coltivabile. Il Governo si difende contro l'opinione secondo cui la tassa sulla riduzione di terreno coltivabile contrasterebbe con il diritto federale.

Se del terreno coltivabile viene destinato ad altro scopo, viene riscossa una tassa sulla riduzione di terreno coltivabile del tre percento. Questo è quanto prevede l'attuale regolamentazione contenuta nell'art. 50bis della Legge sulle bonifiche fondiarie. Le tasse annuali attualmente di circa quattro milioni di franchi finiscono nel fondo di bonifica fondiaria, con il quale vengono cofinanziate in particolare bonifiche fondiarie difficilmente finanziabili e semplici opere. I mezzi del fondo di bonifica fondiaria vengono messi a disposizione a determinate condizioni anche per la costruzione di strade di collegamento in regioni dove l'agricoltura gioca un ruolo importante dal punto di vista economico. Un parte essenziale del collegamento e dello sfruttamento del terreno coltivabile viene così finanziata con questo fondo (tra l'altro con costruzioni di strade, approvvigionamenti idrici, centri di raccolta del latte, stalle, miglioramenti dei pascoli e strade di collegamento), quale compensazione per il terreno coltivabile andato perso.

Grande importanza per insediamenti e valli in zone periferiche
La tassa sulla riduzione di terreno coltivabile si è rivelata preziosa ed efficace da diversi punti di vista fin dalla sua introduzione. In questo modo dal fondo di bonifica fondiaria finiscono annualmente circa 2,5 milioni franchi nella costruzione di strade di collegamento in zone rurali. Inoltre vengono impiegati annualmente oltre due milioni di franchi per opere di bonifica fondiaria difficilmente finanziabili e altri miglioramenti (costruzione di strade, approvvigionamenti idrici, centri di raccolta del latte, ecc.), per stalle e miglioramenti dei pascoli. Dal 1993 al 2002 le spese per la costruzione di strade di collegamento ammontavano in totale a circa 25 milioni di franchi e per altre bonifiche fondiarie a circa 22 milioni di franchi. Per la maggior parte queste opere sono state finanziate con le entrate della tassa sulla riduzione di terreno coltivabile (nel periodo dal 1994 al 2003 ca. 38 milioni di franchi), il resto con le entrate del conto amministrativo ordinario nel fondo di bonifica fondiaria. Con spese amministrative minime si possono quindi collegare rapidamente insediamenti e valli poste in zone periferiche.

Attualmente sono in corso nei Grigioni circa 40 progetti di bonifica integrale, solo negli ultimi anni ne sono stati decisi 15 nuovi. Nel quadro del pacchetto di risparmio del Cantone, appena approvato, si è previsto di compensare i fondi di investimento ridotti per miglioramenti strutturali con il fondo di bonifica fondiaria. Una soppressione anche di questi mezzi senza compensazione fermerebbe di fatto tutti i progetti di bonifica integrale previsti.

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel