Navigation

Inhaltsbereich

Il Governo porta avanti il progetto per la "Porta Alpina"

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese ha presentato al Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni DATEC una domanda per il finanziamento della "Porta Alpina Sedrun".
Tre perizie giungono sostanzialmente alla conclusione che la "Porta Alpina Sedrun" è interessante dal punto di vista economico e realizzabile dal punto di vista edilizio e aziendale. Il Governo grigionese propone perciò al Consiglio federale di porre contemporaneamente in esercizio la "Porta Alpina Sedrun" e la galleria di base del Gottardo. Il DATEC deve inoltre elaborare una proposta di finanziamento all'attenzione delle Camere federali.

Elevata importanza di politica dei trasporti
Dal punto di vista dell'economia pubblica il Governo grigionese attribuisce al progetto un'elevata importanza e per quanto riguarda la questione si attende un forte impegno da parte della Confederazione. Questo perché, sia per quanto riguarda la ferrovia delle Alpi orientali che per lo spostamento in galleria della ferrovia Coira-Arosa e recentemente anche con il differimento della galleria dell'Hirzel, i Grigioni, quale più grande Cantone svizzero, hanno sempre dovuto constatare che le sue esigenze di traffico non sono state prese in considerazione.

Quale componente principale della NTFA la galleria di base del Gottardo Erstfeld-Biasca è in piena costruzione. A Sedrun si effettua la costruzione di una sua sezione, tramite un pozzo d'accesso profondo 800 metri. Ai piedi del pozzo viene costruita una stazione multifunzionale con fermata d'emergenza integrata. Dalla regione della Surselva giunge l'idea di trasformare questa fermata d'emergenza in una fermata pubblica regolare. A sostegno della proposta sono stati presentati interventi parlamentari a livello nazionale nel marzo del 2000 e a livello cantonale nel marzo del 2001, interventi che sono stati accolti per l'esame dal Consiglio federale, rispettivamente dal Governo grigionese.

Link:
Scheda informativa
Grafico

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel