Navigation

Inhaltsbereich

Un anno dopo il maltempo del novembre 2002

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Grazie al tempo favorevole i lavori di sgombero e di ripristino sono stati eseguiti nelle zone colpite dal maltempo nei tempi previsti. I lavori considerati urgenti sono stati conclusi prima dell'arrivo dell'inverno. Il resto dei lavori verrà ultimato l'anno prossimo. L'ammontare complessivo dei danni, stimato alcune settimane dopo l'evento dannoso in circa 150 mio. di franchi, è stato confermato. La Confederazione e il Cantone partecipano con circa 60 mio. di franchi alle spese residue dei comuni per un importo pari a 80 mio. di franchi. Le offerte pervenute pari a circa 6 mio. di franchi dovranno ulteriormente ridurre le spese residue rimanenti. Per la rimozione dei danni alla rete stradale cantonale il Cantone dovrà sostenere costi per un importo di 17 mio. di franchi.

Le immagini sono ancora vive nel ricordo: precipitazioni straordinarie durate tre giorni, innumerevoli frane e smottamenti, azioni di salvataggio drammatiche, estesi danni a tutto il territorio e alle infrastrutture, ampio impiego di pompieri, esercito e protezione civile. Buona gestione dell'evento nei comuni e... tanta fortuna! Questi sono gli elementi chiave del maltempo della metà di novembre del 2002.

Bilancio dei danni
In totale 164 dei 208 comuni sono stati colpiti in modo ed in misura diversa da devastazioni e distruzioni. Dai comuni sono pervenute in totale 395 notifiche di sinistri che hanno riguardato terreno agricolo devastato, sentieri e opere di protezione distrutti, nonché smottamenti di terreno e gole riempite di materiale. L'assicurazione fabbricati ha inoltre registrato 640 denunce di danni. L'importo complessivo dei danni causati dal maltempo è ammontato a circa 150 mio. di franchi.

Sgombero e ripristino
Militi della protezione civile e dell'esercito hanno svolto in una prima fase importanti e graditi lavori di sgombero e di sistemazione. Sono poi seguiti a seconda dell'urgenza i lavori di ripristino dei comuni, in primo piano il ripristino di un'adeguata protezione dalle piene, la pulizia dei letti dei torrenti e la stabilizzazione di pendii instabili quale misura immediata. Il rapido sgombero del terreno agricolo doveva ridurre le perdite di guadagno. Il tempo favorevole ha permesso di concludere quest'anno tutti i lavori considerati urgenti. Dal canto suo l'assicurazione fabbricati è stata in grado di evadere e rimborsare nell'anno in corso la maggior parte dei danni notificati.

Finanziamento
Per l'importo complessivo dei danni menzionato pari a 150 mio. di franchi le assicurazioni hanno versato contributi per 30 mio. di franchi (incl. cassa danni di natura) soprattutto ai proprietari di immobili e alla Ferrovia retica. Alle spese residue dei comuni per un importo pari a 80 mio. di franchi la Confederazione e il Cantone hanno versato contributi per 60 mio. di franchi, di cui solo la Confederazione 40 mio. di franchi. A questi si aggiungono 20 mio. di franchi della Confederazione per i danni alla Ferrovia retica. Dovrebbero pertanto rimanere ai comuni spese residue per un totale di ca. 20 mio. di franchi. Grazie alle diverse offerte pervenute pari a circa 6 mio. di franchi queste spese residue potranno essere ulteriormente ridotte. Diversi progetti sono già stati pagati.
La spesa del Cantone ammonta complessivamente a 37 mio. di franchi, di cui 20 mio. di franchi quali contributi ai comuni. Il Governo ha presentato al Consiglio federale una domanda di aiuto speciale paragonabile a quello offerto per casi analoghi in altre parti del paese.
Quale aiuto immediato, transitorio e sussidiario è inoltre già stata versata a privati in situazioni difficili la somma di ca. fr. 250'000.--.
Sia i comuni che gli uffici cantonali hanno svolto un lavoro straordinario che ha permesso di concludere quasi tutti i lavori di ripristino pianificati ed eseguiti a seconda dell'urgenza in meno di un anno.
I comuni saranno prossimamente informati direttamente ed in modo dettagliato dalla Commissione danni del maltempo appositamente creata sul bilancio dei danni, sulla rimozione dei danni e sui criteri per l'assegnazione dei mezzi finanziari (offerte incluse).


Organo: Commissione danni del maltempo
Fonte: it Commissione danni del maltempo
Neuer Artikel