Navigation

Inhaltsbereich

"Iniziativa per la salvaguardia delle pari opportunità per i giovani grigionesi": raccomandato il rifiuto

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
La Commissione preparatoria del Gran Consiglio ha trattato il messaggio sull'iniziativa popolare "Iniziativa per la salvaguardia delle pari opportunità per i giovani grigionesi". La Commissione chiede all'unanimità al Gran Consiglio di entrare in materia sul progetto, invitando il Parlamento a consigliare al Popolo il rifiuto dell'iniziativa. Essa ha preso questa decisione con 7 voti favorevoli e tre contrari. La Commissione si è riunita sotto la presidenza del Granconsigliere Hansjörg Trachsel alla presenza del Consigliere di Stato Claudio Lardi.

La Commissione preparatoria ritiene una buona base l'attuale concetto sulle lingue dei Grigioni, basato sul diritto vigente. La promozione delle lingue cantonali (che già vengono insegnate nella scuola elementare) nell'insegnamento delle lingue straniere nella scuola secondaria e nella scuola di avviamento pratico, nonché l'introduzione dell'inglese sarebbero adeguati alle esigenze dei giovani e alla situazione linguistica del Cantone. L'insegnamento delle lingue straniere nella scuola secondaria e nella scuola di avviamento pratico è strettamente collegato all'offerta di lingue straniere nella scuola elementare e nelle scuole professionali e medie. La concezione vigente si accorda bene alle offerte in materia di insegnamento di lingue straniere delle scuole che precedono e che seguono la scuola popolare di grado superiore.

Secondo l'idea della maggioranza dei membri della Commissione la regolamentazione vigente deve permettere di raccogliere esperienze; per far ciò l'attuale concetto sulle lingue straniere può essere adeguato in caso se ne presenti la necessità. La scuola popolare di grado superiore, già di per sé gravata dalle lingue, non dovrebbe essere confrontata ad una nuova riforma dell'insegnamento delle lingue straniere, che inoltre non porterebbe dei vantaggi determinanti ai giovani. Il Gran Consiglio dovrebbe inoltre raccomandare al Popolo il rifiuto dell'iniziativa, poiché la sua eventuale realizzazione sarebbe associata a grandi difficoltà organizzative e a notevoli spese supplementari, cosa che crea preoccupazione in considerazione della difficile situazione finanziaria in cui versa il Cantone.

Il Gran Consiglio si occuperà del progetto nel corso della sessione di marzo 2003.

Organo: Commissione preparatoria del Gran Consiglio
Fonte: it Commissione preparatoria del Gran Consiglio
Neuer Artikel