Navigation

Inhaltsbereich

La riforma dell'amministrazione dipende dal risanamento delle finanze

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Tutto sarà nelle mani del Gran Consiglio in giugno: se il risanamento delle finanze dovesse interessare in ampia misura anche la riforma dell'amministrazione "GRiforma", il progetto di riforma potrebbe venire interrotto in extremis. In caso contrario la riforma dell'amministrazione potrebbe essere introdotta in maniera generalizzata entro il 2012. Il Governo ha licenziato il rapporto sul proseguimento della riforma dell'amministrazione.

Il Governo ha stabilito all'attenzione del Gran Consiglio la direzione di marcia di principio per la riforma dell'amministrazione: "GRiforma" dev'essere continuata e sviluppata ulteriormente. Tuttavia il risanamento delle finanze cantonali può condurre alla totale paralisi del progetto di riforma, a seconda della misura in cui "GRiforma" sarà toccata dal cosiddetto "esame delle strutture e delle prestazioni". Nel migliore dei casi la riforma dell'amministrazione potrebbe allora essere portata avanti nel quadro delle risorse rimanenti.

Nel caso in cui le misure di risanamento non interessino la riforma dell'amministrazione, il Governo richiede al Gran Consiglio di accordare un credito di garanzia di circa 2,5 milioni di franchi fino al 2011 per spese materiali e di far mettere a disposizione dalla Commissione della gestione ulteriori 6,5 posti. Con ciò la riforma dell'amministrazione potrà essere introdotta in maniera generalizzata entro il 2012.

Richiesta la collaborazione del Gran Consiglio
Il Governo desidera che l'introduzione generalizzata di "GRiforma" sia intesa come un chiaro segnale a favore della riforma dell'amministrazione. Grazie a ciò si vuole sostanzialmente migliorare l'effetto dell'attività amministrativa, la prestazione qualitativa, la consapevolezza dei costi e la gestione dell'amministrazione. Dal 1999 al 2002 in cinque uffici sono stati sperimentati i principi della gestione dell'amministrazione orientata all'effetto (qui è possibile prendere visione del rapporto di valutazione del novembre 2002).

Il Governo ha esplicitamente richiesto la collaborazione del Gran Consiglio nella procedura decisionale concernente il proseguimento della riforma dell'amministrazione.

Sussidio agli investimenti per la Ferrovia retica
Il Governo approva un sussidio agli investimenti di 218'645 franchi per l'ampliamento della stazione Landquart. Il progetto fa parte dei moduli d'investimento di FERROVIA 2000. In tal modo il Governo sostiene il progetto di convenzione presentato dall'Ufficio federale dei trasporti. Con istanza del 6 dicembre 2002 la FR ha richiesto a Confederazione e Cantone un sussidio agli investimenti per un totale di 1'600'000 fanchi, di cui il Cantone si fa carico della quota parte approvata.

Dai comuni e dalle regioni
- Il Governo ha garantito un sussidio cantonale di 772'200 franchi per il risanamento dell'impianto di depurazione delle acque dei Comuni di Arvigo e di Selma. Il sussidio corrisponde ad una quota parte di al massimo il 30 % dell'intera somma di investimento.
- La revisione parziale dello Statuto della Regione Bregaglia è stata approvata dal Governo.

Contributi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Il Governo ha liberato 15'000 franchi da fondi della Lotteria intercantonale come aiuto iniziale al progetto "La Capriola", centro di formazione e per l'integrazione professionale di persone con andicap nell'albergheria e nella ristorazione nel Cantone dei Grigioni.
- La Symphonische Blasorchester Graubünden riceve dal Governo un sostegno finanziario di 30'000 franchi per le sue attività nel 2003.

Affari del personale
- Michael Caflisch, di Davos, è il nuovo capo della politica regionale presso l'Ufficio dell'economia e del turismo dei Grigioni.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel