Navigation

Inhaltsbereich

Nessuna possibilità per i progetti di piani settoriali strada e ferrovia nei Grigioni

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Fanno naufragio nei Grigioni i piani settoriali strade e ferrovia / trasporti pubblici. Il Governo respinge fermamente entrambi i progetti. Diverse questioni di principio devono essere elaborate in modo più approfondito e concretizzate in dichiarazioni settoriali essenziali. La questione centrale del trasporto turistico e del trasporto del tempo libero viene esclusa in ampia misura e il collegamento dei Grigioni quale cantone di confine è stato preso in considerazione in modo del tutto insufficiente. Sconcertante è l'intenzione di riclassificare la strada del Prättigau quale componente della rete delle strade nazionali, sebbene sia stato più volte fissato di ultimare la rete delle strade nazionali approvata in precedenza. Il Governo invita il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni a coinvolgere in modo concreto i Cantoni nell'ulteriore elaborazione dei piani settoriali. I piani settoriali servono alla pianificazione e al coordinamento di grandi progetti come Ferrovia 2000, NTFA e gli allacciamenti della Svizzera orientale e occidentale alla rete ferroviaria europea ad alta velocità. Nel settore della circolazione stradale vi sono al centro il completamento della rete delle strade nazionali e la loro manutenzione, inoltre si tratta di definire una nuova rete di strade statali che sostituisca l'attuale sistema delle strade nazionali e strade principali svizzere.

Legge sulle lotterie: il Cantone deve continuare a mantenere il controllo
La Legge sulle lotterie in vigore risale al 1923 e da allora non è mai stata riveduta. Oggi manca ad esempio a livello giuridico la possibilità di autorizzare l'organizzazione di grandi lotterie; lo sviluppo tecnologico è tenuto tanto poco in considerazione quanto la prevenzione ed il trattamento della dipendenza dal gioco. In definitiva l'Ufficio federale di giustizia vuole realizzare anche un nuovo ordinamento dell'imposizione dei proventi delle lotterie (introduzione di un'imposta alla fonte). La Legge sulle lotterie riveduta vuole tuttavia rimanere fedele ai principi che si sono dimostrati validi. I Cantoni dovrebbero ad esempio poter continuare in futuro ad utilizzare i proventi delle lotterie per scopi di utilità pubblica e di beneficenza.
Il Governo grigione si impegna nella sua presa di posizione, affinché i seguenti punti vengano esaminati ancora una volta in modo approfondito:
- che si rinunci all'apertura del mercato delle lotterie e con ciò all'accettazione di altri organizzatori di grandi lotterie,
- che venga integralmente mantenuta la competenza cantonale nel settore delle lotterie,
- che ai Cantoni spetti in modo illimitato la competenza cantonale per la ripartizione dei proventi ottenuti dai grandi organizzatori a favore di progetti di utilità pubblica e di beneficenza.
- che si rinunci alla determinazione di stretti limiti per la strutturazione dei giochi (come quote massime di pagamento).
Un intento centrale del Governo rimane il controllo assoluto dei proventi dalle lotterie. La promozione della cultura e dello sport viene promossa in modo decisivo dalle quote di partecipazione agli utili delle lotterie intercantonali e del Fondo Sport-Toto. Da un eventuale diminuzione di questi mezzi sarebbero interessate in tutto il Cantone diverse organizzazioni di utilità pubblica.

La revisione parziale della Legge sulle scuole universitarie professionali non è necessaria
Il Governo grigione respinge la revisione parziale della Legge sulle scuole universitarie professionali. Il presente disegno non contribuisce a rendere le scuole universitarie professionali più forti dal punto di vista delle prestazioni e più concorrenziali. Nella revisione si tratta concretamente di sottoporre alla Legge federale i settori di studio sanità, sociale e arte, finora disciplinati e finanziati esclusivamente dai Cantoni. Tuttavia la Confederazione non si vede in grado di finanziare adeguatamente i tre nuovi settori. Inoltre la revisione vuole riformare le strutture di studio ed introdurre cicli di studio graduati Bachelor / Master. A tale proposito il Governo ritiene che il diritto vigente non debba essere adeguato per questo. In vista della Legge federale sull'aiuto alle università pianificata per il 2008 non è necessaria la presente revisione parziale.

I posteggi dell'Amministrazione cantonale sono soggetti a tassa
Il Governo ha approvato la nuova Ordinanza sui posteggi che disciplina in modo semplice e pragmatico l'utilizzo dei posteggi dell'Amministrazione cantonale. A titolo di novità possono parcheggiare gratuitamente solo i collaboratori che utilizzano regolarmente la loro auto privata per il lavoro, collaboratori con handicap fisici, collaboratori che non possono raggiungere o lasciare per tempo il loro luogo di servizio con mezzi di trasporto pubblici, nonché visitatori. Al contrario per tutti gli altri impiegati dell'Amministrazione cantonale l'utilizzo dei posteggi è soggetto a tassa.
Procede la riforma della formazione in campo sanitario e sociale
Il Governo accelera la realizzazione delle riforme della formazione nelle professioni sociosanitarie nel Cantone dei Grigioni. Per il coordinamento degli ulteriori passi di realizzazione esso ha impiegato un gruppo direttivo composto da sette membri, presieduto da Veronika Niederhauser, direttrice del Centro di formazione in campo sanitario e sociale.

Contributi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Il Governo ha autorizzato un contributo totale di 14'000 franchi per quattro progetti di aiuto umanitario all'estero.
Progetti stradali
- Il Governo ha autorizzato una dozzina di progetti stradali e messo a disposizione i relativi crediti; in totale circa 9,8 milioni di franchi.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel