Navigation

Inhaltsbereich

Maltempo 2002 - Analisi della cause e stato dei lavori

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Presidente del Governo Stefan Engler

Dal 2001 il Cantone ha rafforzato la gestione dei pericoli naturali
Con l'obiettivo n. 35 del programma di Governo 2001-2004, il Governo ha indicato la necessità di rafforzare l'impegno nei settori dei pericoli naturali, secondo la nuova concezione della Confederazione.

Domande che si pongono: Considerate nel concetto con:
- Dove incombe quale pericolo? - allestire carte dei pericoli
- Dove si sono registrati degli eventi? - tenere un catasto degli eventi
- Dove sono localizzate persone / valori materiali? - delimitare aree di rilevamento
- Dove è permesso costruire? - esaminare le zone di pericolo
- Dove sono necessarie delle misure? - svolgere un'analisi dei rischi

In relazione con il maltempo del novembre 2002 il concetto e la sua realizzazione si sono dimostrati molto validi. Con la creazione di un Servizio per i pericoli naturali presso l'Ufficio forestale, nonché con la coerente formazione di uno specialista per ogni regione, sono state create condizioni quadro adeguate. Ciò ha portato anche ad un'intensificazione della collaborazione con la Sezione arginature fiumi e torrenti dell'Ufficio tecnico.
Concretamente sono già state delimitate le aree di rilevamento in tutti i comuni, fornite le istruzioni per l'inserimento dei dati raccolti con il catasto degli eventi informatizzato e centralizzato, nonché allestite diverse carte dei pericoli e su questa base adeguate le prime zone di pericolo.

La gestione degli eventi legati al maltempo del novembre 2002 ha poi notoriamente rappresentato un'importante sfida per molti comuni e uffici cantonali.
Sistemazione a partire dal 2003 da parte della Sezione arginature dell'Ufficio tecnico e da parte e dell'Ufficio forestale
Nel frattempo gli eventi sono stati analizzati in modo mirato, progetti di arginatura e forestali sono in fase di esecuzione. La risistemazione ed i progetti successivi sono associati alle seguenti spese:
- Arginature 25 Mio Fr.
- Lavori forestali 33 Mio Fr.
È previsto l'inoltro di questi progetti supplementari alla Confederazione e al Cantone e la loro realizzazione negli anni 2003-2005 a seconda delle priorità.


Maltempo 2002 - Analisi della cause e stato dei lavori

Ufficio forestale, Christian Wilhelm

Analizzate le cause e documentati gli eventi
L'analisi degli eventi in relazione al maltempo 2002 mostrano risultati interessanti. Sono state analizzate la situazione meteorologica, le condizioni delle precipitazioni, le importanti inondazioni e frane. Documentazioni mirate degli eventi sono importanti per la futura gestione dei pericoli naturali.
La preminente corrente proveniente da sud-ovest del 14-16 novembre 2002 è da definirsi tipica. Straordinaria è la durata di 3 giorni delle precipitazioni. I valori delle precipitazioni in questi tre giorni sono da definire estremi, p.es. a Hinterrhein hanno fatto registrare un valore record di 478 mm. Nelle zone in cui si sono maggiormente abbattute le precipitazioni si deve parlare di un evento del secolo, mentre in ampie parti dei Grigioni piogge simili sono da attendersi - sul lungo periodo - con una frequenza inferiore ad una volta ogni 20 anni.
Le cause delle grandi inondazioni e colate detritiche sono state analizzate sulla base di sei grandi rivoli. Deflussi superficiali estremi, frane spontanee con ostruzione dei letti dei torrenti e le colate detritiche che ne sono seguite - di solito in più ondate - hanno potuto essere acceratti e documentati in modo chiaro. Singole colate detritiche si sono manifestate in maniera molto importante (Rueun, Val Farbetg, Val Campliun); erano però entro i limiti dei valori estremi considerati per le zone di pericolo. Altri eventi sono stati classificati come sorprendenti ed imprevedibili sia dal punto di vista della localizzazione che da quello del processo (Schlans, Val Quadra/Trun). Molto è divenuto spiegabile, alcune cose però rimangono ancora senza risposta. Le questioni aperte vengono ulteriormente esaminate negli studi attualmente in corso.
In molti luoghi si è potuto mostrare la grande efficacia delle misure forestali e di sistemazione dei corsi d'acqua. Nell'estate del 2001 a Rueun sono stati rimossi 1'000 m3 di legname ed eseguite misure di cura del bosco mirate lungo il corso del torrente Ual da Valdun nel quadro di un progetto selvicolturale. Con grande probabilità ciò ha evitato un importante intasamento sotto il ponte del paese, con le possibili conseguenze per il centro del villaggio. I torrenti devono venire regolarmente curati! La cronaca ci consente infatti di appurare che dal 1739 il ponte del villaggio di Rueun è stato distrutto almeno sette volte.
Si sono registrati circa 1'500 eventi e oltre 500 sono stati registrati e cartografati dai forestali di zona, altri sono stati registrati solo in maniera semplice. Questi dati vengono salvati in un banca dati centrale dell'Ufficio forestale, dove vengono analizzati. Essi servono in particolare quale base per l'elaborazione dei progetti e per la delimitazione di zone di pericolo.
Christian Wilhelm, Servizio pericoli naturali, Ufficio forestale, tel. 081 257 38 52

Maltempo 2002 - Analisi della cause e stato dei lavori

Ufficio tecnico, Andri Bischoff

Arginature - Stato dei lavori
Le misure di sistemazione dei corsi d'acqua in zone insediate sono conclusi in misura di circa l'80%, fatta eccezione per la Regione di Surselva. Si trovano in fase di pianificazione i progetti per nuove arginature ad Untervaz, Churwalden, Domat/Ems e Paspels. Per la Regione della Surselva, dove si sono registrati i danni maggiori, esistono progetti per misure urgenti di salvaguardia che interessano la frana di Schlans e il Ual da Valdun a Rueun e si trovano in fase di aggiudicazione (bando di concorso pubblico sul Foglio Ufficiale del 20 marzo 2003). Subito dopo l'aggiudicazione dei lavori si potrà iniziare, a seconda delle condizioni meteorologiche a partire dalla fine di aprile, con l'esecuzione dei lavori, che dureranno circa fino all'autunno 2004 risp. fino a fine anno.

Ciò concerne i seguenti lavori:

1. Frana di Schlans
- Ripari sopra il villaggio di Schlans
- Collegamento del cantiere a partire da Lumneins con un ponte provvisorio sul Vorderrhein (lotto 1) e ripari sopra la FR (lotto 2)

2. Ual da Valdun
- Diga di protezione dalle frane Gravas a Rueun
Il canale provvisorio per lo scarico delle piene e dei detriti attraverso il villaggio di Schlans è stato terminato.
Andri Bischoff, Ufficio tecnico dei Grigioni, Sezione arginature fiumi e torrenti,
tel. 081 257 38 47

Organo: Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste dei Grigioni
Fonte: it Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste dei Grigioni
Neuer Artikel