Zum Seiteninhalt

La procedura d'ammissione alle scuole medie dei Grigioni

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Nell'agosto 2003 il Gran Consiglio ha approvato un vasto pacchetto di misure di risparmio al fine di rimettere in sesto le finanze cantonali senza aumentare le imposte. Una di queste misure concerne la procedura di ammissione alle scuole medie grigionesi. Per gli anni dal 2004 al 2007 il Gran Consiglio ha definitivamente stabilito il numero di allievi ammessi. L'obiettivo è quello di risparmiare nel settore delle scuole medie in totale 11,6 mio. di franchi nei prossimi quattro anni.

Il pacchetto di risparmio, che il Governo ha presentato al Gran Consiglio nel 2003, prevedeva di limitare, con l'introduzione di classi con prestazioni particolari, il numero di allievi ammessi al liceo inferiore. Per contro, il Gran Consiglio non voleva combinare cambiamenti delle strutture e misure di risparmio e ha pertanto deciso di ridurre del 10% il numero di allievi ammessi alle scuole medie per gli anni 2004-2007. L'incarico di frazione Arquint richiede ora che il Governo chiarisca entro il 2006 quali conseguenze possa avere l'abolizione del liceo inferiore per il Cantone dei Grigioni.
Il Governo ha stabilito, quale obiettivo a lungo termine, una quota di maturità liceale del 15%. Da proiezioni effettuate per il Cantone dei Grigioni risulta per il momento una quota di maturità cantonale pari a ca. il 18,6% (CH 18,8%) per il 2005. I motivi per la determinazione a lungo termine della quota di maturità liceale sono da un lato il forte aumento delle spese nel settore delle scuole medie negli scorsi anni e dall'altro il fatto che l'offerta di formazione nel settore degli apprendistati ha potuto essere notevolmente migliorata grazie all'introduzione della maturità professionale e al potenziamento delle scuole universitarie professionali. In futuro le allieve e gli allievi non ammessi al liceo non saranno svantaggiati riguardo alla formazione professionale. Con la maturità professionale e le scuole universitarie professionali essi hanno a disposizione un'offerta di formazione indipendente con orientamento pratico. Grazie alla nuova possibilità della "passerella" le ed i titolari di un diploma di maturità professionale capaci e disposti a studiare possono prepararsi in due - tre semestri ad un esame complementare. Una volta superato l'esame complementare, essi hanno accesso a tutti i cicli di studio delle scuole universitarie in Svizzera. In tal modo le limitazioni di ammissione alle scuole medie sono sostenibili anche dal punto di vista della politica della formazione.

Organo: Ufficio per le scuole medie
Fonte: it Ufficio per le scuole medie
Neuer Artikel