Zum Seiteninhalt

La legge sulla gestione finanziaria approda in Parlamento

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese ha ampiamente riveduto la legge sulla gestione finanziaria del 1998. Esso sottoporrà il messaggio al Gran Consiglio nella sessione di giugno. Le esperienze raccolte finora, diversi interventi in Gran Consiglio ed il finanziamento residuo della Cassa cantonale pensioni esigono una revisione totale della legge sulla gestione finanziaria, tra l'altro con i seguenti punti chiave:
- vengono fissate in modo dettagliato le condizioni decise dal Gran Consiglio nell'ottobre del 2000 per il finanziamento residuo della Cassa cantonale pensioni;
- vengono tenute in considerazione le richieste del Parlamento;
- vengono migliorate le basi per gestire in modo flessibile ed adeguato il bilancio cantonale e
- la legge sulla gestione finanziaria viene adeguata alla nuova Costituzione cantonale. Determinate competenze di preventivo devono inoltre essere delegate alla Commissione della gestione CdG e al Governo: la CdG deve ora poter decidere sulla realizzazione definitiva di eventuali tagli globali al preventivo da parte del Gran Consiglio e sull'autorizzazione definitiva di tutti i crediti aggiuntivi, anche di quelli in discussione durante una sessione del Gran Consiglio. Per contro, a titolo di novità, il Governo deve poter decidere autonomamente l'accettazione di capitale di terzi in ogni forma e poter aumentare le attuali partecipazioni alle centrali elettriche. Per la delega delle competenze di autorizzazione di crediti alla CdG e al Governo deve essere rivisto anche l'articolo 35 della nuova Costituzione cantonale.

Il Governo prende posizione sulla revisione totale del diritto in materia di tutela
Il Governo accoglie in linea di principio la revisione totale del diritto in materia di tutela. Gli avamprogetti di una revisione del Codice civile svizzero (protezione degli adulti, diritto delle persone e diritto della filiazione) e di una legge federale sulla procedura dinanzi all'autorità di protezione dei minori e degli adulti portano indiscutibilmente ad un miglioramento e ad una uniformazione della legislazione. In settori parziali si mira finalmente anche a soluzioni valide per tutta la Svizzera.

Nella sua presa di posizione sui progetti il Governo pone un'importante limitazione. Esso parte dal presupposto che la costituzione proposta dell'autorità di protezione dei minori e degli adulti non venga realizzata quale tribunale specializzato. Il Cantone dei Grigioni non conosce infatti né tribunali specializzati né tribunali speciali. In tale contesto il Governo si aspetta che vengano prese in maggiore considerazione le caratteristiche regionali e che non risultino spese supplementari per il Cantone.

Consultazione sulla legge sulle scuole dell'infanzia, sulla legge scolastica e sull'ordinanza sullo stipendio degli insegnanti delle scuole popolari e delle educatrici di scuola dell'infanzia

Il Governo pone in consultazione i progetti di revisione della legge sulle scuole dell'infanzia del Cantone dei Grigioni (Legge sulle scuole dell'infanzia, CSC 420.500), della legge per le scuole popolari del Cantone dei Grigioni (Legge scolastica, CSC 421.000) e dell'ordinanza sullo stipendio degli insegnanti delle scuole popolari e delle educatrici di scuola dell'infanzia nel Cantone dei Grigioni (CSC 421.080). Tra i punti chiave rientrano lo stipendio minimo e lo stipendio delle e dei supplenti, la determinazione della durata delle lezioni e il numero delle lezioni obbligatorie settimanali delle e degli insegnanti di scuola dell'infanzia. La regolamentazione delle competenze per la determinazione degli importi forfettari determinanti per i sussidi rappresenta un altro punto della revisione.

Protezione dei non fumatori nell'Amministrazione cantonale dei Grigioni
A partire dal 1° luglio in tutti gli edifici dell'Amministrazione cantonale dei Grigioni sarà in linea di principio vietato fumare. Per un periodo di transizione il fumo sarà ammesso soltanto in casi eccezionali. Non in tutti gli edifici potranno venire attuate misure immediate. Il divieto di fumo è motivato dal fatto che il fumo ed il fumo passivo sono particolarmente dannosi per la salute. Due terzi di tutti gli adulti sono non fumatrici e non fumatori. In base alla legge sul lavoro, il datore di lavoro deve provvedere, nel quadro delle possibilità dell'azienda, affinché i non fumatori vengano preservati dal fumo di altre persone (art. 19, Ordinanza 3 concernente la legge sul lavoro). In ambienti in cui è vietato fumare anche le fumatrici ed i fumatori fumano automaticamente meno. Dato che molti di loro vorrebbero ridurre o persino smettere di fumare, anche la maggioranza delle fumatrici e dei fumatori accoglie favorevolmente delle chiare regole sul fumo. Il fumo causa inoltre considerevoli spese supplementari per la pulizia e la manutenzione dei locali.

Il Governo si reca a Vienna
Il Governo grigionese organizza periodicamente viaggi studio all'estero ai quali prendono parte anche le o i partner. Fino adesso sono stati organizzati viaggi a Bruxelles nel 1997 e a Berlino nel 2001. Quest'anno il Governo sarà a Vienna dal 20 al 23 maggio 2004. Sono in programma contatti con il Governo del Land di Vienna, la Camera economica di Vienna, il Consiglio federale della Repubblica d'Austria e con l'Ambasciata svizzera. Il viaggio è inoltre volto alla cura degli aspetti culturali e delle relazioni collegiali. Risultano costi per persona pari a circa 2'500 franchi. Le o i partner si fanno carico delle proprie spese.

Risanamento del bilancio cantonale
L'attuazione del programma di risanamento richiede l'adeguamento di altre due ordinanze. La revisione parziale dell'ordinanza concernente il Servizio psicologico scolastico viene posta in vigore dal Governo il 1° marzo 2004, la revisione parziale dell'ordinanza sullo stipendio degli insegnanti delle scuole popolari e delle educatrici di scuola dell'infanzia il 1° agosto 2004. Il Gran Consiglio ha deciso le misure nel mese di agosto del 2003.

Dai comuni e dalle regioni
- Castasegna, Domat/Ems: il Governo approva le revisioni parziali proposte delle costituzioni comunali.

Contributi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Promozione della cultura: al gruppo teatrale In Situ viene garantito un sussidio complessivo di 75'000 per le produzioni "Ödipus auf Kolones/Antigone" e "Ein Stück Monolog". Dalla lotteria intercantonale vengono assegnati 10'000 franchi al Festival Xong 2004 per la promozione dello scambio culturale tra Val Müstair/Engadina Bassa, Oberes Gericht e Obervinschgau.


Affari del personale
- Renza Berger-Cereghetti (44) di Coira è stata nominata con effetto al 1° giugno nuova supplente dell'ufficiale del registro di commercio presso l'Ufficio del registro di commercio.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel