Zum Seiteninhalt

Chiare richieste ai concetti Lupo e Lince Svizzera

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Nelle regioni di montagna, l'allevamento di ovini e caprini ha un ruolo importante per la cura dei pascoli alpestri. Qualora dovessero venire a mancare questi due tipi di animali da reddito, ciò porterebbe ad un forte inselvatichimento delle regioni alpine. Per gli allevatori di bestiame minuto, i costi supplementari per l'allevamento di ovini e caprini, causati dalle popolazioni di lupi e linci, non sono però più sopportabili dal punto di vista economico. Nell'estate 2003, la Confederazione ed il Cantone dei Grigioni hanno speso circa 120'000 milioni di franchi per le sole misure di protezione nella Surselva. Nel caso in cui il lupo fosse presente su tutto il territorio del Cantone dei Grigioni, per la protezione delle greggi di bestiame minuto sarebbero necessari circa 4 milioni di franchi.

A questo riguardo emerge la critica del Governo grigionese sui concetti Lupo e Lince Svizzera. Né gli allevatori di bestiame minuto né il Cantone sono in grado di assumersi costi supplementari di tali dimensioni. Nella sua presa di posizione all'Ufficio federale dell'ambiente, delle foreste e del paesaggio, il Governo rivendica pertanto un generoso impegno finanziario della Confederazione, sia per i costi di prevenzione che per i costi supplementari per l'amministrazione della caccia, risultanti dalla migrazione di grandi predatori. È infatti inaccettabile che la Confederazione si assuma impegni internazionali e che faccia ricadere gli oneri finanziari ad essi associati soltanto alle regioni periferiche e di montagna.

La migrazione dei grandi predatori lupo e lince deve inoltre essere compatibile con un'agricoltura ed una caccia sostenibili. Il Governo rivendica per di più chiare direttive per il risarcimento dei danni e maggiori competenze per i Cantoni nel rilascio di autorizzazioni all'abbattimento di lupi e linci che cagionano danni. Inoltre, lo statuto di protezione del lupo dovrebbe essere adeguato e quindi modificato in "specie faunistica assolutamente protetta". A livello mondiale, il lupo non è una specie minacciata, cosa che, in riferimento allo statuto di protezione, non dà adito a trattare il lupo diversamente dalla lince, alla quale, secondo il diritto vigente, viene attribuito lo statuto di "specie faunistica protetta".

Il romancio è un dovere anche per "Infostar"
Dalla metà dell'anno scorso, i 30 uffici di stato civile dei Grigioni sono collegati con la banca dati centrale "Infostar", il "registro dello stato civile informatizzato". Tutte le informazioni sulla nascita, il matrimonio, il decesso ed il riconoscimento di figli sono disponibili in cinque lingue - ad eccezione del romancio. Il Governo grigionese è quindi intervenuto presso l'Ufficio federale di giustizia. Il romancio è una lingua ufficiale della Confederazione e deve pertanto poter essere applicato nei contatti con la Confederazione che avvengono anche tramite moderne piattaforme elettroniche.

Minori spese amministrative nel settore del diritto fondiario rurale
Il Governo ha approvato la revisione parziale dell'ordinanza sull'agricoltura. In caso di richieste nell'ambito del diritto fondiario rurale, l'Ispettorato del registro fondiario non richiederà più in ogni caso un parere dell'Ufficio per l'agricoltura, il miglioramento delle strutture e la misurazione. La revisione parziale entrerà in vigore il 1° aprile e rappresenta una misura nell'ambito del progetto "Riesame delle strutture e delle prestazioni per il risanamento delle finanze cantonali".

Ordinanza sui prodotti fitosanitari: indiscusso l'adeguamento sostanziale al diritto dell'UE
La nuova legge sulle sostanze chimiche del 2000 richiede anche una revisione totale dell'ordinanza sui prodotti fitosanitari. Si tratta in ampia misura dell'armonizzazione con il diritto dell'UE. Se nell'UE sono ammessi prodotti fitosanitari, le relative documentazioni necessarie non devono obbligatoriamente essere rielaborate da parte delle autorità svizzere.

Nella sua presa di posizione al Dipartimento federale dell'economia pubblica il Governo grigionese chiede precisazioni ed adeguamenti in diversi articoli, non rigettando però il progetto nella sua totalità. La Confederazione è invitata a precisare ad esempio perché per determinati prodotti fitosanitari debba fare stato anche l'"ordinanza sull'utilizzazione di organismi nell'ambiente", la cosiddetta "ordinanza sull'emissione deliberata nell'ambiente", ma per altri no.

Dai comuni e dalle regioni
- Mesolcina e Calanca, Grigioni centrale, Surselva: il Governo ha nominato i tre nuovi presidenti delle regioni dell'orario: Fabrizio Keller, Grono, Robert Albertin, Mon, e Marcus Hasler, Waltensburg/Vuorz. Per le rimanenti regioni dell'orario sono stati confermati i presidenti attualmente in carica. Il periodo di carica dei presidenti delle dieci regioni dell'orario termina il 31 dicembre 2008.

Contributi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Aiuto umanitario: il Governo ha stanziato 22'000 franchi, tra l'altro a favore del sostegno delle donne in Mali, del progetto per orfani di genitori morti di Aids in Uganda, del sostegno medico della popolazione in Angola e dell'assistenza sanitaria in Romania.
- Fondo per lo sport: sono stati approvati circa 180'000 franchi per impianti sportivi. Sono stati presi in considerazione progetti del Segel-Club St. Moritz, della Societad da tir Desertina, del Tennisclub Trun e del TC Thusis.
- Promozione dei giovani e della cultura: per il programma relativo al giubileo del Circo per bambini Lollypop e per il "Wappenbuch der Obersten aus dem ehemaligen Gebiet des Grauen Bundes" della fondazione Cuort Ligia Grischa, il Governo ha approvato complessivamente 35'000 franchi.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel