Zum Seiteninhalt

Resi indipendenti: aperta la procedura di consultazione relativa alle leggi sulla SUP e sull'UTE

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo ha inviato in consultazione la revisione parziale della legge sulla Scuola universitaria pedagogica LSUP, la nuova legge sulla Scuola universitaria per la tecnica e l'economia e la relativa revisione parziale dell'ordinanza sul personale. Trasformando la SUP e la UTE in istituzioni indipendenti di diritto pubblico cantonale, occorre adeguare la loro organizzazione, gestione e finanziamento ai requisiti nazionali ed internazionali.

I disegni di consultazione sono il risultato di due misure del progetto "Riesame delle strutture e delle prestazioni per il risanamento delle finanze cantonali" del 2003.

Il francese può essere scelto quale materia di maturità presso la Scuola cantonale
Il Governo ha riveduto le griglie orarie liceali ed i programmi didattici della Scuola cantonale grigione; il francese viene rivalutato. A partire dall'anno scolastico 2002/2003 nel grado superiore della scuola popolare sono lingue obbligatorie una lingua cantonale e l'inglese (al posto del francese come dal 1999). L'anno prossimo quindi giungeranno al liceo scolare e scolari che dispongono già di conoscenze di una lingua cantonale e di inglese, ma non di francese. Le scolare e gli scolari hanno la possibilità a partire dall'anno scolastico 2004/2005 di scegliere quale materia di maturità una seconda lingua cantonale o il francese.

Nuova Ordinanza sulle costruzioni scolastiche: rimane l'obbligo di rimborso
Sempre più edifici ed impianti scolastici verranno utilizzati in futuro per altri scopi. L'ordinanza sulle costruzioni scolastiche esige che in questi casi vengano rimborsati proporzionalmente eventuali sussidi cantonali. Annualmente il dieci percento del valore contabile residuo (principio di ammortamento degressivo). Il Governo ha ora riveduto l'ordinanza sulle costruzioni scolastiche. A titolo di novità gli edifici sovvenzionati vengono ammortizzati per intero entro vent'anni, il cinque percento all'anno (ammortamento lineare). In casi eccezionali, il Governo può inoltre prescindere da un rimborso. Esso conserva tuttavia il principio dell'obbligo di rimborso.

Il motivo per la modifica dell'utilizzazione di edifici ed impianti scolastici va ricercata nel tasso di natalità in calo e nella nuova politica cantonale dei sussidi. Per questo motivo i comuni più frequentemente decidono a favore di unioni regionali delle loro scuole popolari. La revisione parziale entra in vigore retroattivamente al 1° aprile 2004.

Procede speditamente l'attuazione della Costituzione cantonale
Dopo il Sì del Popolo grigionese alla nuova Costituzione cantonale nel 2003, i Dipartimenti e la Cancelleria dello Stato stanno ora lavorando alla sua attuazione. Dei circa 550 atti normativi esaminati, circa un quarto deve essere adeguato dal punto di vista formale o materiale alle disposizioni della nuova Costituzione cantonale; 43 entro la fine del 2006. Vi è necessità di adeguamento in particolare nei settori "lingue nazionali e ufficiali", "diritti politici", "organizzazione giudiziaria", "imposte" e "collaborazione locale e regionale".

Niente asilo, niente assistenza in materia d'asilo - Il Cantone crea strutture d'aiuto d'emergenza
Le persone che non ottengono asilo in Svizzera sono escluse dall'assistenza in materia d'asilo. Questo è quanto hanno deciso le Camere federali in dicembre 2003, nell'ambito del programma di sgravio 2003. Entro metà aprile 2004 i Cantoni devono costituire una struttura d'aiuto d'emergenza per persone che alla domanda d'asilo hanno ricevuto una risposta negativa. Il Governo ha demandato questo compito al Dipartimento di giustizia, polizia e sanità.

Prese di posizione all'indirizzo della Confederazione
- Ufficio federale dei trasporti: il Governo chiede di rinunciare all'emanazione di una "base giuridica per il traffico coordinato a livello federale". La maggior parte dei disordini nel traffico vengono risolti dagli operatori del traffico, dalle autorità cantonali e dai comuni. Un coordinamento da parte della Confederazione non è necessario, un atto normativo superfluo.
- Dipartimento federale delle finanze: il Governo sostiene di principio la revisione della "legge federale sulle borse e il commercio di valori immobiliari" e la modifica della "disposizione sull'assistenza amministrativa internazionale".
- Dipartimento federale di giustizia e polizia: il Governo sostiene in linea di principio una revisione parziale del "Codice delle obbligazioni" e della "legge federale contro la concorrenza sleale", volte al miglioramento della tutela dei consumatori. Con il progetto "diritti di godimento a tempo parziale di beni immobili" devono soprattutto essere tutelati consumatori che durante le vacanze o in occasioni simili vengono indotti a concludere contratti di "time-sharing".
- Cancelleria federale: il Governo valuta nel suo insieme positivamente il progetto di revisione parziale della "legge sull'organizzazione del Governo e dell'Amministrazione". Gli accordi dei Cantoni tra loro o dei Cantoni con l'estero non necessitano più dell'approvazione della Confederazione. A titolo di novità i Cantoni contraenti hanno l'obbligo di informazione nei confronti della Confederazione.

Dai comuni e dalle regioni
- Poschiavo: è stata approvata la revisione parziale della legge sulla tassa di pernottamento. Essa entra in vigore retroattivamente al 1° novembre 2003.

Contributi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Promozione della cultura: il Governo ha autorizzato circa 150'000 franchi per garanzie del disavanzo e sussidi per la realizzazione di opere e manifestazioni culturali. Sono state prese in considerazione 21 domande di sussidio. Altri 56'000 franchi in totale sono stati approvati per la ex Società dei pittori, scultori e architetti svizzeri - oggi "visarte.graubünden" - e per la ex Comunità di lavoro grigione del libro per la gioventù - oggi "leggere.GR".

Progetti stradali
- Il Governo ha approvato complessivamente circa 3,9 milioni di franchi per diversi lavori edili lungo tratti stradali e ponti della rete stradale cantonale:
- A 13: area di controllo del traffico pesante Unterrealta;
- Valserstrasse: Ilanz-Vals tra Bucarischauna e Vals;
- Strada di Samnaun: ponte sullo Schergenbach a Ravaisch e ponte sullo Maisasbach a Samnaun;
- Strada dello Julier: correzioni Tiniziong all'interno della località e tratto Natons- ponte Giüstia.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel