Zum Seiteninhalt

Incontro sulle tematiche ambientali tra i cantoni Grigioni e Ticino

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
I Consiglieri di Stato Claudio Lardi e Marco Borradori, responsabili delle tematiche ambientali dei cantoni Grigioni e Ticino, si sono incontrati oggi a San Bernardino. Obiettivo: discutere le rispettive esperienze su una serie di questioni relative allo smog estivo e allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, elaborare possibili strategie di intervento comune, migliorare la comunicazione fra i due cantoni.

I due capi dipartimento hanno deciso di trasmettere una lettera al Consigliere federale Moritz Leuenberger, responsabile del DATEC (Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni), nella quale si comunica a Berna che - qualora durante la prossima estate venisse superato per l'ozono il valore limite di 240 (g/m3, indicato come soglia di allarme dalla legislazione europea, e le condizioni meteo non prevedessero un miglioramento a breve della situazione - i Dipartimenti si riservano di riproporre la riduzione della velocità sulle autostrade A2 e A13 a sud delle Alpi, anche per un periodo superiore agli otto giorni previsti dalla Legge sulle strade.

L'anno scorso questo tipo di misura ha consentito di ridurre del 20% i precursori dell'ozono, emessi in gran quantità sulle autostrade A2 e A13.

I provvedimenti verrebbero mirati alle regioni in cui si presentano i picchi inquinanti. Il Consigliere di Stato Marco Borradori ha in previsione un incontro con le associazioni di categoria (TCS, ACS, ATA) per informarle compiutamente in merito a questa strategia.

La misura si affianca alla campagna informativa "Cambia l'aria, c'è Arcobaleno", proposta dal Ticino e collaudata negli anni scorsi - con grande successo -nell'ambito della promozione dei trasporti pubblici, sia in Ticino, sia nel Moesano.

Un'altra azione che Grigioni e Ticino sostengono congiuntamente tocca la promozione dei carburanti alternativi, in particolare della benzina alchilata, al centro di una campagna di sensibilizzazione della Coop, cui hanno già aderito circa una quindicina di cantoni svizzeri. La tematica, secondo Grigioni e Ticino, merita di essere approfondita anche alla luce dell'iniziativa cantonale discussa dal Canton Vaud, che chiede alla Confederazione di favorire l'utilizzo della benzina alchilata nei motori a due tempi degli apparecchi in dotazione degli enti pubblici mediante la modifica della legge sul dazio degli oli minerali.

In materia di smaltimento dei rifiuti solidi urbani (RSU), la collaborazione tra i due cantoni continua in modo molto soddisfacente. Il Canton Grigioni, interessato a sapere quando i rifiuti del Moesano potranno essere smaltiti - secondo i dettami della legge - nel futuro impianto, ha accolto con piacere la notizia che, salvo intoppi procedurali, nel 2007 dovrebbero concludersi i lavori per la realizzazione del nuovo impianto di smaltimento RSU a Giubiasco. Il Dipartimento del territorio si augura infatti di poter inoltrare la domanda di costruzione ancora nel corso di quest'anno.

In considerazione dell'utilità dell'incontro odierno, Grigioni e Ticino hanno deciso di continuare anche in futuro, a scadenza regolare, la discussione su questi temi, che toccano tutta la regione a sud delle Alpi.

Zusammenfassung
Graubünden und Tessin diskutieren Umweltfragen

Mit einer Geschwindigkeitsbegrenzung auf den Autobahnen A2 und A13 wollen die Umweltdepartemente der Kantone Graubünden und Tessin im Sommer die hohen Ozonwerte bekämpfen. Die Massnahme soll dann zur Anwendung kommen, wenn die Ozonwerte den Interventionswert von 240 Mikrogramm pro Kubikmeter Luft überschreiten. Die Tempo-Reduktion auf 80 Stundenkilometer soll, das Einverständnis der zuständigen Bundesstellen vorbehalten, notfalls länger als acht Tage gelten.
Einen entsprechenden Beschluss fassten heute die beiden Regierungsräte Claudio Lardi (GR) und Marco Borradori (TI). Sie begründen ihr Vorgehen damit, dass im vergangenen Jahr dank Tempolimiten auf den Autobahnen die Vorläuferschadstoffe des Ozon um 20 Prozent gesenkt werden konnten. Verkehrsminister Moritz Leuenberger soll in einem Brief über das Vorhaben der beiden Kantone informiert werden.

Im Bereich der Abfallbewirtschaftung ist die Zusammenarbeit zwischen Graubünden und Tessin ausgezeichnet. Graubünden hat mit Genugtuung zur Kenntnis genommen, dass die Fertigstellung der neuen Verbrennungsanlage in Giubiasco per 2007 geplant ist.

Organo: Dipartimento del territorio TI e Dipartimento dell'educazione, della cultura e della protezione dell'ambiente GR
Fonte: it Dipartimento del territorio TI e Dipartimento dell'educazione, della cultura e della protezione dell'ambiente GR
Neuer Artikel