Zum Seiteninhalt

Etichettatura dell'energia elettrica vantaggiosa per i Grigioni

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
A partire dal 2005 i fornitori di corrente indicheranno la composizione e la provenienza della "loro" corrente. L'etichettatura comprende informazioni relative alle percentuali delle fonti di energia utilizzate (forza idrica, energia solare, energia nucleare e altri), nonché alla provenienza dell'elettricità (Svizzera o estero). A tale scopo deve venire adeguata l'ordinanza sull'energia. Il Governo grigionese sostiene la cosiddetta "etichettatura dell'energia elettrica" che crea trasparenza per i consumatori finali e sostiene l'obiettivo politico del Cantone dei Grigioni di promuovere la forza idrica.

Un'ulteriore modifica dell'ordinanza sull'energia concerne l'indennizzo dell'energia eccedente. I produttori di energia privati potevano finora partire dal presupposto che la loro energia eccedente venisse rilevata e pagata dai produttori di energia pubblici. Questi costi supplementari devono ora venire assunti dai consumatori finali. Il Governo accoglie con favore anche questo obiettivo della nuova ordinanza sull'energia. Nella sua presa di posizione all'indirizzo dell'Ufficio federale dell'energia scrive che con ciò vengono sgravate da costi supplementari singole centrali elettriche soprattutto nelle regioni di montagna.

Cisterne: la Confederazione punta ancora di più sulla propria responsabilità
Per motivi di risparmio la Confederazione vuole ridurre al minimo la sua alta vigilanza nell'ambito del deposito, del trasporto e del travaso di cosiddette "sostanze nocive alle acque". A tale scopo devono venire sottoposte a revisione la legge contro l'inquinamento delle acque, l'ordinanza sulla protezione delle acque e l'ordinanza contro l'inquinamento delle acque con liquidi nocivi. In futuro i responsabili dell'osservanza dei requisiti legali in relazione alle cisterne, sarebbero quindi in primo luogo i rispettivi proprietari e le autorità comunali competenti per il rilascio della licenza edilizia.

Il Governo grigionese si dichiara sostanzialmente d'accordo con una parte delle modifiche previste. In certi settori la soppressione dell'obbligo di autorizzazione per cisterne va tuttavia troppo lontano. La protezione in particolare delle acque freatiche deve continuare ad essere garantita. L'attuazione della nuova regolamentazione deve inoltre essere uguale in tutti i Cantoni, scrive il Governo nella sua presa di posizione all'Ufficio federale dell'ambiente, delle foreste e del paesaggio.

Più margine di manovra per gli uffici del controllo abitanti nella riscossione di tasse
Dal 1° ottobre gli uffici del controllo abitanti del comuni potranno riscuotere tasse più elevate per i loro servizi. Il Governo ha approvato le relative disposizioni di attuazione della "legge sul domicilio degli Svizzeri". Le tariffe attuali sono in vigore ormai da 20 anni.

Otto leggi rivedute entrano in vigore
Alla fine di luglio 2004 il termine di referendum è scaduto inutilizzato per tutta una serie di atti normativi riveduti; il Governo li ha ora posti in vigore:

per il 15 agosto:
- la revisione parziale della legge sulla Scuola universitaria pedagogica,
- la revisione parziale della legge sulla scuola dell'infanzia,
- la revisione parziale della legge scolastica,
- la revisione parziale della legge sulle scuole medie e
- la revisione parziale della legge cantonale sulla formazione professionale;

per il 1° settembre:
- la revisione parziale della legge sull'aiuto in caso di catastrofi e
- la revisione parziale della legge cantonale sulla caccia;

per il 1° gennaio 2005:
- la revisione parziale della legge sulla Banca cantonale grigione.

Prese di posizione all'indirizzo della Confederazione
- Ufficio federale dell'energia, "Ordinanza sull'energia nucleare": il Governo grigionese è dell'avviso che nel Cantone dei Grigioni non vi sono, neanche in un futuro prevedibile, ubicazioni idonee per la costruzione di una centrale nucleare. Esso accoglie tuttavia espressamente l'obbligo di autorizzazione per determinati esami scientifici del suolo, qualora essi siano ancorati nel diritto cantonale, anche se l'ordinanza sull'energia nucleare non prescrive un relativo obbligo di autorizzazione.

Contributi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Vallo di protezione Li Geri / Campocologno: il Governo ha approvato 90'000 franchi per il prolungamento di circa 250 metri del vallo di protezione esistente.
- Strada forestale Sass-Palazi / San Vittore: per questo progetto sono stati approvati circa 900'000 franchi. Il progetto relativo alla strada forestale è parte integrante dell'allacciamento generale del Comune sul lato destro della Valle.
- SELVA: alla Federazione forestale grigione viene versato, per i suoi diversi compiti svolti nel 2004, un sussidio cantonale pari a 60'000 franchi, tra l'altro per la realizzazione di progetti chiave nell'ambito dell'energia del legno.
- Sussidi culturali: la Verein Ludotheken Graubünden e l'Archivio grigione per la cultura ricevono per il 2004 in totale un sussidio cantonale di circa 43'000 franchi.

Affari del personale
- Il Magistrato dei minorenni Corsin Capaul è stato nominato nuovo Procuratore pubblico. Egli assumerà la sua nuova funzione all'inizio di maggio 2005.
- Morena Ficicchia è stata nominata consulente per la scuola e l'educazione presso il Servizio psicologico scolastico dell'Ufficio per la scuola popolare e lo sport per settembre 2004.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel