Zum Seiteninhalt

Finanziamento di Porta Alpina: il Governo bussa a Berna

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese ha chiesto al Consiglio federale di voler assicurare, al più tardi entro il mese di novembre 2005, il finanziamento della quota federale al progetto Porta Alpina Sedrun, il cui ammontare dovrebbe tuttavia essere noto al più tardi nella primavera del 2005 di modo che il progetto cantonale di finanziamento possa essere elaborato e sottoposto al Gran Consiglio. Il Governo parte dal presupposto di un limite realistico dei costi di costruzione pari a circa 50 milioni di franchi.

Difficilmente si trova un progetto ferroviario nel quale il rapporto tra investimento e guadagno di tempo sia migliore di quello del progetto Porta Alpina, scrive il Governo grigionese al Consiglio federale. L'effetto principale di Porta Alpina Sedrun è il guadagno di tempo per chi giunge in Surselva con i trasporti pubblici dagli agglomerati di Zurigo, Lucerna e Lugano e dalla regione di Milano. Il tempo di viaggio attuale di oltre tre ore potrà essere dimezzato con Porta Alpina Sedrun.

Il progetto Porta Alpina Sedrun prevede di trasformare una stazione di emergenza della NEAT in stazione a pieno titolo per i viaggiatori. La stazione sotterranea nel massiccio del Gottardo può essere raggiunta da Sedrun con un ascensore lungo circa 800 metri.

In linea di principio sì alla 5a revisione AI con finanziamento aggiuntivo
Contenere i costi e ridurre a lungo termine i debiti con mezzi aggiuntivi: in questo modo la Confederazione vuole tenere sotto controllo la situazione dell'assicurazione invalidità. Concretamente sul piano delle spese deve essere ridotto il numero dei nuovi beneficiari di rendite ed al contempo devono venire assicurate le entrate con un aumento dell'uno per mille delle deduzioni salariali. Il Governo grigionese sostiene questo orientamento generale.

È tra l'altro pianificato un sistema di individuazione tempestiva, affinché per quanto possibile le persone colpite non perdano il loro posto di lavoro; se le persone colpite non sono totalmente incapaci al lavoro, devono essere integrate in modo mirato nel mercato del lavoro. Devono inoltre venire corretti incentivi negativi e ridotte le prestazioni.

I Grigioni appoggiano il finanziamento aggiuntivo AI tramite un aumento dell'IVA
La Confederazione propone inoltre due modelli per migliorare la situazione finanziaria dell'AI: tramite maggiori deduzioni salariali o con un aumento dello 0,8 percento dell'imposta sul valore aggiunto.

Il Governo grigionese preferisce un aumento dell'imposta sul valore aggiunto. Esso è giustificato poiché in questo modo tutta la popolazione svizzera partecipa in modo adeguato al finanziamento aggiuntivo dell'AI. Maggiori deduzioni salariali graverebbero invece ancora di più sui lavoratori e sui datori di lavoro, scrive il Governo nella sua presa di posizione all'indirizzo dell'Ufficio federale delle assicurazioni sociali.

È necessaria una decisione sul finanziamento aggiuntivo dell'AI, dato che le misure nell'ambito della 5a revisione dell'AI non sono sufficienti per stabilizzare la situazione finanziaria dell'AI. L'AI ha registrato nel 2003 un deficit pari a circa 1,5 miliardi di franchi. Alla fine del 2004 i debiti dell'AI ammontano complessivamente ad oltre sei miliardi di franchi.

Atti normativi cantonali nuovi e riveduti
- Ordinanza riveduta: il Governo ha approvato la revisione della cosiddetta "ordinanza sul servizio avarie". Le modifiche si erano rese necessarie, poiché dal 2004 il servizio d'intervento cantonale in caso di incidenti con idrocarburi e incidenti chimici è passato all'Assicurazione fabbricati. Il Gran Consiglio aveva deciso la scorporazione del servizio d'intervento nell'ambito del progetto "Riesame delle strutture e delle prestazioni per il risanamento delle finanze cantonali".

Dai comuni e dalle regioni
- Safien, Schnaus, Igis, Rossa, Arvigo, Soglio: il Governo ha approvato le revisioni delle leggi fiscali comunali. Ad eccezione della legge fiscale comunale di Safien tutte le revisioni entreranno in vigore il 1° gennaio 2005; a Safien la nuova regolamentazione entra in vigore da subito.

Contributi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Trasporti pubblici: il Governo ha stabilito il sussidio cantonale ai costi non coperti di imprese attive nel Cantone dei Grigioni nel settore dei trasporti pubblici regionali: per il 2005 esso ammonta in totale a circa 22,5 milioni di franchi. La Ferrovia retica, l'Autopostale Grigioni e la Stadtbus Chur AG ricevono da sole circa 20 milioni di franchi. Per il sussidio 2005 il Cantone prende in considerazione nove imprese di trasporto.
- Promozione dello sport: 43 federazioni ed organizzazioni sportive grigionesi ricevono quest'anno in totale circa 675'000 franchi dal Fondo per lo sport.
- Protezione del paesaggio e della natura: per la protezione e la conservazione di torbiere alte e basse (misure per la protezione della natura) il Governo ha stanziato circa 53'000 franchi per il 2004. La Confederazione si fa carico di circa 86'000 franchi.
- Decima dell'alcool: nel 2004 circa 460'000 franchi provenienti dalle entrate della decima sull'alcol vanno a diverse organizzazioni e istituzioni per portatori di handicap, ad associazioni, a corporazioni, a fondi e fondazioni, ad organizzazioni di autoaiuto e a progetti.

Progetti stradali
- Vicosoprano: il Governo ha approvato il progetto per la costruzione di un'isola spartitraffico incl. allargamento della strada cantonale, nonché la costruzione ex novo di un marciapiede lungo circa 60 metri in zona "Barga" e per questo stanziato un sussidio pari a circa 70'000 franchi.

Affari del personale
- Franz Bütler di Thusis è stato nominato, con effetto al 1° febbraio 2005, capo della sezione servizi dell'Ufficio del servizio sociale dei Grigioni.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel