Zum Seiteninhalt

Approvate le concessioni dei diritti d'acqua per le centrali della Prettigovia

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo ha approvato le concessioni dei diritti d'acqua per le centrali della Prettigovia. In questo modo le centrali idroelettriche esistenti della Rätia Energie Klosters AG (REK) possono venire gestite per altri 80 anni.

Nel giugno 2001 il Comune di Davos e i Comuni di Klosters-Serneus, Conters i.P., Küblis, Luzein, St. Antönien-Ascharina, Wiesen, Filisur, Schmitten, Alvaneu, Surava e Tiefencastel hanno rilasciato alla REK quattro nuove concessioni dei diritti d'acqua. Il Governo le ha approvate ieri. Ciò consente alla REK di gestire per altri 80 anni le sue centrali idroelettriche in Prettigovia.

Approvati dal Consiglio federale i piani di protezione e di utilizzazione delle acque
Queste nuove concessioni hanno reso necessarie ampie verifiche in materia di diritto ambientale. In relazione a ciò la REK ha deciso di mettere in atto i piani di utilizzazione e di protezione delle acque che sono già stati approvati nella scorsa primavera dal Consiglio federale. A questo scopo la REK fornisce tra l'altro un contributo importante ad un progetto di rivitalizzazione lungo la Landquart per compensare gli attesi danni sulle acque e sul paesaggio risultanti dall'esercizio delle centrali.
Le centrali idroelettriche della Prettigovia si compongono di tre salti che presentano complessivamente una potenza installata di 69 megawatt e una produzione annua media di 232 milioni di chilowattora. Ciò corrisponde a circa il tre percento della produzione annua complessiva dei Grigioni. Le più severe disposizioni sulle acque residue causano alla REK, rispetto all'esercizio secondo il vecchio diritto, una perdita di produzione pari a circa il tre percento di tutta la sua produzione di energia.

Assicurata la prosecuzione dell'esercizio
Dopo che l'Assemblea comunale ha rifiutato una nuova concessione alla REK, il diritto per lo sfruttamento della forza idrica sul territorio del Comune di Saas i.P. ha dovuto essere concesso dal Governo. In questo modo il Governo ha fatto uso del suo diritto, previsto dalla legge, ad un'assegnazione coatta per garantire la prosecuzione dell'esercizio delle centrali idroelettriche della Prettigovia.

Indennizzi importanti per i comuni e il Cantone
Per la rinuncia ad una riversione degli impianti idroelettrici la REK indennizza il Cantone e i comuni concessionari con un importo complessivo pari a 112 milioni di franchi. L'indennizzo consiste in un importo in contanti (65 milioni di franchi) e una parte dipendente dal risultato d'esercizio (47 milioni di franchi). A questi si aggiungono prestazioni annuali ai comuni e al Cantone, segnatamente sotto forma di canoni per diritti d'acqua e imposte sugli impianti idraulici pari ognuno a circa 1,5 milioni di franchi, nonché energia di concessione.

Organo: Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste
Fonte: it Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste
Neuer Artikel