Contenuto della pagina

Critica del Governo al Concetto relativo agli stazionamenti dell'esercito

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
In base al Concetto della Confederazione le piazze d'armi e di tiro dei Grigioni devono continuare ad essere sfruttate. In parte è previsto anche un maggiore sfruttamento. Il Concetto relativo agli stazionamenti dell'esercito prevede però al contempo lo spostamento dei centri logistici e d'infrastruttura lontano dai Grigioni. L'arsenale di Coira con le sue officine deve di fatto venire chiuso. Il Governo non è però d'accordo. La gestione del materiale e l'infrastruttura per la manutenzione, la riparazione e la sostituzione di attrezzature, veicoli ed equipaggiamento devono essere il più vicino possibile al luogo dove servono. Soltanto così è possibile garantire un impiego rapido ed ineccepibile di uomini e mezzi e possono essere ridotti trasporti lunghi e trasferimenti improduttivi, scrive il Governo nella sua presa di posizione a destinazione del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS).

Il Governo grigionese dubita che, come ha sottolineato più volte il DDPS, questo Concetto tenga effettivamente testa a riflessioni economico-aziendali e contesta il fatto che i calcoli su modello economico-aziendali riguardo al nuovo Concetto relativo agli stazionamenti dell'esercito non sono mai stati messi a disposizione dei Cantoni.

I Grigioni dispongono senza dubbio di diverse piazze di tiro e d'armi molto adatte che devono continuare ad essere sfruttate. Ci si poteva quindi attendere che le relative infrastrutture e la logistica venissero mantenute nel nostro Cantone. Il Governo chiede pertanto che i Grigioni ottengano un centro d'infrastruttura o che almeno la sua direzione venga insediata nei Grigioni con una parte del centro.

Negli ultimi anni il Cantone dei Grigioni ha dovuto subire una perdita sproporzionata di piazze di tiro e di posti di lavoro. Dal 1995 sono andati persi 77 posti di lavoro; ora ne andranno persi altri 60 in particolare a Coira. Il Governo si aspetta anche in considerazione di ciò un riesame del Concetto relativo agli stazionamenti dell'esercito. Affinché le piazze di tiro vengano accettate, è importante che siano presenti sul posto anche un numero di posti di lavoro ad esse correlati.

Posto di polizia di St. Moritz: acquisto dei locali
Il Governo chiede al Gran Consiglio di acquistare i locali della Polizia cantonale dei Grigioni in Via Grevas a St. Moritz. Esso ha licenziato il relativo messaggio. Costi: 3,1 milioni di franchi. L'acquisto dei locali è obiettivamente opportuno e finanziariamente interessante. In questo modo fino al 2023, termine della durata di affitto fissa prevista originariamente, potranno essere risparmiati circa 25'000 franchi all'anno; dopodiché oltre 40'000 franchi all'anno. Il Gran Consiglio dibatterà il messaggio in giugno o in agosto. Il decreto relativo alla concessione del credito è soggetto a referendum facoltativo.

La sede del posto di polizia di St. Moritz si trova in Via Grevas dal 2003. Attualmente 10 agenti di polizia prestano servizio nel paese dell'Engadina Alta. In caso di eventi particolari possono essere create fino a 16 postazioni di lavoro. Per necessità di spazio future vi sono persino riserve adeguate. Inoltre l'ubicazione del posto di polizia è ideale.

Sì agli esami di maturità nella Scuola Svizzera di Milano
Il Governo grigionese riconosce i diplomi di maturità rilasciati dalla Scuola Svizzera di Milano. Esso chiede al contempo che anche la Commissione svizzera di maturità riconosca i diplomi. In questo modo i maturandi possono sostenere i loro esami a Milano senza dover andare fino a Coira.

Ufficio per questioni di polizia e di diritto civile: poste in vigore le leggi parzialmente rivedute
Il 26 gennaio è scaduto inutilizzato il termine di referendum per la revisione parziale della legge d'introduzione al Codice civile svizzero, della legge d'introduzione al Codice civile delle obbligazioni e della legge sulla previdenza professionale; il Governo ha posto in vigore i tre atti legislativi con effetto retroattivo al 1° gennaio 2005. Al contempo sono state abrogate tre ordinanze: l'ordinanza d'esecuzione sullo stato civile, l'ordinanza d'esecuzione del codice svizzero delle obbligazioni e l'ordinanza d'esecuzione sulla previdenza professionale.

Questi adeguamenti si sono resi necessari, dato che l'Ufficio per questioni di polizia e l'Ufficio di diritto civile si sono riuniti in un unico ufficio con effetto al 1° gennaio 2005.

Dai comuni e dalle regioni
- Coira, Grono: il Governo ha approvato la revisione della Costituzione comunale di Coira e la revisione del nuovo Statuto organico di Grono.

Affari del personale
- Roger Danuser, Coira, caposezione Human Resources dell'Ufficio del personale e dell'organizzazione è stato nominato caposezione Consulenza e sviluppo del personale.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel