Contenuto della pagina

Elettricità a costi inferiori grazie allo sfruttamento della forza idrica

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Per l'approvvigionamento di elettricità la popolazione grigionese paga in media molto meno rispetto alla media svizzera. Questo grazie ai comuni che hanno ceduto i diritti d'acqua alle società idroelettriche, concordando in cambio prezzi inferiori per l'elettricità. Grazie alle centrali idroelettriche viene inoltre accresciuto il valore aggiunto nelle regioni periferiche.

Le centrali idroelettriche hanno potuto essere realizzate grazie al consenso dei comuni. Questo perché i comuni grigionesi dispongono della sovranità sulle acque, ciò significa che possono disporre dell'utilizzo delle acque pubbliche. Nel concedere questi diritti d'acqua i comuni concordano con le società idroelettriche determinate contropartite. Possono ad esempio concordare prestazioni in natura e/o il diritto di ricevere elettricità a prezzi più vantaggiosi. La maggior parte dei comuni beneficia di elettricità a prezzi più vantaggiosi. Ci sono anche comuni, tra cui ad esempio i comuni concessionari della Kraftwerke Hinterrhein AG, che hanno pattuito con i gestori degli impianti idroelettrici la realizzazione e la gestione di una rete elettrica. Le prestazioni così concordate appartengono ai rispettivi comuni politici. I comuni concessionari possono così far beneficiare i loro consumatori di elettricità a prezzi più vantaggiosi.

Un rilevamento svolto dall'Ufficio dell'energia dei Grigioni mostra che nei Grigioni i consumatori pagano, per l'approvvigionamento di elettricità, circa il 25 percento in meno rispetto alla media svizzera. Questo è un vantaggio, legato alla situazione geografica, del quale beneficiano gli abitanti dei Grigioni.

Le spese per l'approvvigionamento di elettricità variano in parte in modo notevole tra le singole centrali idroelettriche, ciò che va esaminato in modo differenziato. L'approvvigionamento di elettricità è in generale più vantaggioso nei comuni che hanno rilasciato concessioni per i diritti d'acqua. Inoltre ha un'influenza anche la lunghezza dei percorsi di approvvigionamento. Le aree più discoste devono fare capo a maggiori spese per l'esercizio della rete. Tendenzialmente è più costoso collegare le aree scarsamente popolate rispetto alle aree urbane. Infine, nei comuni turistici con numerose residenze secondarie, le tasse di base, che coprono una parte delle spese fisse, sono di regola superiori.

Le spese per l'approvvigionamento di elettricità includono anche le tasse di base. Se queste spese vengono convertite in chilowattora consumati (kWh), allora il prezzo per kWh è superiore per consumatori con un consumo limitato rispetto a quelli con un consumo maggiore di elettricità. Ai piccoli consumatori l'approvvigionamento annuo di elettricità costa comunque meno che ai grandi consumatori.

I Grigioni sono un grande produttore di energia idroelettrica. Ogni anno le centrali idroelettriche grigionesi producono in media 7786 GWh (gigawattora) di elettricità, ciò che corrisponde al 20 - 25 percento della produzione nazionale di energia idroelettrica. I consumatori grigionesi consumano ca. 1800 GWh. La maggior parte può quindi venire esportata, ciò che promuove l'economicità delle centrali idroelettriche. Le centrali idroelettriche contribuiscono in modo duraturo a far sì che anche nelle regioni periferiche si consegua in modo ecologico un valore aggiunto e che vengano assicurati e creati posti di lavoro.

Organo: Ufficio dell'energia
Fonte: it Ufficio dell'energia
Neuer Artikel