Contenuto della pagina

Il Governo grigionese: la Svizzera italiana comprende anche le Valli grigionesi

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
In una lettera alla Società cooperativa per la radiotelevisione nella Svizzera italiana CORSI, il Governo grigionese constata che il Grigioni italiano costituisce una componente essenziale della Svizzera italiana. Per questo motivo le e gli abitanti di lingua italiana del Cantone dei Grigioni, analogamente alle e ai ticinesi, hanno il diritto di potersi informare in italiano riguardo alla vita culturale, sociale e politica del Cantone. Questo servizio d'informazione delle istituzioni radiotelevisive statali RTSI (Radiotelevisione della Svizzera italiana) viene finanziato, con circa 280 milioni di franchi all'anno, tramite il canone. Con questi fondi vengono prodotti tre programmi radiofonici e due programmi televisivi (Rete Uno, Rete Due, Rete Tre, nonché TSI 1 e TSI 2) da parte di 1150 impiegati, di cui solo due hanno la loro sede di lavoro a tempo pieno nel Cantone dei Grigioni.

Il Governo grigionese chiede ora al Comitato della CORSI di intervenire presso la direzione della RTSI: per ogni regione del Cantone dei Grigioni (Surselva, Engadina Alta, Engadina Bassa, Grigioni centrale-Hinterrhein e Prettigovia-Davos), nonché per ogni valle del Grigioni italiano (Valposchiavo, Bregaglia e Mesolcina/Calanca) la RTSI deve assumere e formare un reporter indipendente a tempo parziale. Per quanto riguarda i canali televisivi di lingua italiana deve essere moltiplicato il numero delle collaboratrici e dei collaboratori nel Cantone dei Grigioni, ciò per garantire un'informazione seria e completa. A questo scopo si impongono l'utilizzo dei locali e delle infrastrutture nel nuovo edificio della Radio e televisiun rumantscha RTR a Coira. In questo modo possono venire offerti ulteriori servizi e sfruttate le sinergie con i collaboratori della RTR. Il nuovo edificio dispone dello spazio necessario.

Il Governo grigionese incita inoltre ad un decentramento a medio e lungo termine dei posti di lavoro della RTSI, che attualmente si trovano praticamente tutti nel Luganese. In primo piano vi è lo spostamento di posti di lavoro nel Bellinzonese. Qualora si dovesse decidere di insediare del personale nel Moesano, il Governo offre i propri servizi. Quale membro della CORSI il Governo grigionese propone inoltre una modifica dello Statuto: in futuro devono poter diventare membri della CORSI anche persone di lingua italiana che non vivono o che non sono attinenti di un comune della Svizzera italiana.

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel