Contenuto della pagina

Nuova attribuzione dei compiti ai dipartimenti: Il Governo a favore di una riforma su misura dell'Amministrazione

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo ha deciso di adeguare cinque settori centrali dell'Amministrazione cantonale. In questo modo tiene conto delle nuove esigenze nei settori sicurezza e protezione della popolazione, economia, lavoro e socialità, nonché finanze e comuni. Al contempo con una competenza esclusiva per la politica dei trasporti viene sottolineata l'importanza di quest'ultima per il Cantone dei Grigioni. Con la nuova attribuzione dell'Ufficio di coordinamento per questioni di uguaglianza vengono inoltre aperte nuove prospettive. La creazione di un Ufficio per la formazione superiore rafforza la posizione dei Grigioni nel panorama formativo.

Con la nuova Costituzione cantonale (Cost. cant.) viene rafforzata la competenza organizzativa e gestionale del Governo. A titolo di novità il Governo può disciplinare tramite ordinanza i compiti dei Dipartimenti. Questa competenza spettava in precedenza al Gran Consiglio. La nuova situazione giuridica è un'occasione importante per verificare l'odierna attribuzione dei compiti ai Dipartimenti. Inoltre l'attività dell'Amministrazione è fortemente mutata, soprattutto in tempi recenti. I mutamenti sociali, politici, economici e tecnologici non si arrestano dinanzi alle istituzioni politiche. La misura e la velocità dei cambiamenti pongono alle persone e alle istituzioni esigenze elevate, in parte radicalmente nuove. L'ultima riforma con importanti conseguenze sui compiti dei Dipartimenti risale al 1987.

Cinque settori in primo piano
Il Governo ha esaminato diversi scenari e ha formulato linee guida e criteri per la nuova costituzione e attribuzione dei compiti, decidendo di seguire una procedura pragmatica. Con l'obiettivo di migliorare lo sfruttamento delle risorse e di un'organizzazione più efficiente, mantenendo un carico lavorativo equilibrato e l'equivalenza politica dei Dipartimenti, si è delineata una necessità d'azione prioritaria nei settori seguenti:

Unificazione dei settori sicurezza e protezione della popolazione
Per la cittadinanza la sicurezza di fronte alla violenza e agli atti criminali, nonché la protezione in caso di eventi straordinari sono una necessità importante. Risorse di personale e finanziarie limitate celano il pericolo di lacune nell'adempimento dei compiti. A rendere più difficile la situazione si aggiunge il fatto che i diversi settori e i rispettivi servizi competenti sono oggi distribuiti tra diversi uffici e tra vari Dipartimenti. Risulta necessaria un'unificazione dei settori che si occupano di sicurezza e con ciò una collaborazione semplificata tra i servizi interessati.

Concentramento dei settori economia, lavoro e socialità
Il processo lavorativo va maggiormente contemplato dal profilo economico. Questo comporta la concentrazione e l'attribuzione allo stesso Dipartimento delle principali istituzioni dei settori economico e sociale e al contempo il loro avvicinamento all'economia. Il compito integrativo dell'assistenza sociale diviene sempre più importante, accanto alla garanzia materiale dell'esistenza. L'obiettivo di reinserire le persone disoccupate, portatrici di handicap e bisognose è un obiettivo comune dell'assicurazione contro la disoccupazione, dell'assicurazione invalidità e dell'assistenza sociale. La collaborazione più intensa già avviata tra queste istituzioni può essere ulteriormente ottimizzata insediando l'Ufficio del servizio sociale e l'Istituto delle assicurazioni sociali nello stesso Dipartimento competente per i settori economia e lavoro. Grazie alla compattezza del settore specifico può venire promossa la soluzione di questioni centrali nel processo lavorativo.

Unificazione e rafforzamento dei settori finanze e comuni
Si deve tenere maggiormente conto dell'esigenza dei comuni di un'ampia assistenza dal punto di vista finanziario, fiscale e giuridico, tra cui rientra soprattutto anche l'aspetto del conguaglio finanziario indiretto. Il raggruppamento della vigilanza sui comuni e dell'Ispettorato dei comuni con il settore finanziario va in questa direzione. Devono essere attribuite al settore finanziario anche le stime, che sono direttamente correlate alle questioni fiscali.

Competenza esclusiva per la politica dei trasporti
Per via della sua vasta estensione territoriale, il traffico individuale, il traffico di transito ed i trasporti pubblici sono di importanza fondamentale per il Cantone dei Grigioni. Con una concentrazione dei compiti principali e con la competenza esclusiva di un solo Dipartimento per la politica dei trasporti, si deve tenere meglio conto delle richieste e delle esigenze del Cantone.

Educazione, cultura e uguaglianza
Deve essere rafforzata la posizione dei Grigioni nel panorama formativo. A questo scopo, per il 1° gennaio 2006 verrà creato un Ufficio per la formazione superiore, risultante dall'unificazione dei settori scuole medie e formazione terziaria. Molte esigenze e richieste inerenti l'uguaglianza tra uomo e donna si trovano sovente in relazione diretta alla politica formativa e a questioni relative all'educazione. Unendo l'uguaglianza al settore formativo e culturale si tiene conto di questa situazione e al contempo si aprono nuove prospettive per le esigenze dell'uguaglianza.

L'Amministrazione diviene più efficiente
La nuova attribuzione dei compiti tiene conto delle mutate condizioni, nonché delle esigenze funzionali e delle forme di collaborazione. Secondo il principio "le strutture seguono i compiti", con l'attribuzione di compiti ai Dipartimenti si tiene conto il più possibile dei nuovi sviluppi e viene creato un ambiente per occuparsi in modo ottimale di nuovi compiti. Rimane al contempo garantita l'equivalenza specifica, lavorativa e politica tra i Dipartimenti. Spese e benefici si trovano in un rapporto favorevole. Secondo i Consiglieri di Stato viene migliorata la governabilità. Viene rafforzata l'efficacia nell'adempimento dei compiti in settori centrali e viene aumentata l'economicità delle prestazioni. Le strutture ottimizzate sostengono inoltre notevolmente il Governo nel suo intento di posizionarsi meglio in importanti settori strategici. L'entrata in vigore delle misure avverrà, a prescindere da piccole modifiche, per il 1° gennaio 2007.


Allegati da scaricare:
- Riassunto delle misure
- Breve descrizione delle misure
- Organigramma dell'Amministrazione cantonale a partire dall'1.1.2007

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel