Contenuto della pagina

Il Governo approva nuove direttive per le zone di moderazione del traffico

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il diritto federale disciplina i principi per le zone di moderazione del traffico. Esso distingue tra zone con limite di velocità massimo di 30 km/h, zone di incontro con velocità massima segnalata di 20 km/h e zone pedonali. Dal 2001, in particolare le zone con limite di velocità massimo di 30 km/h sono possibili in linea di principio su tutte le strade. L'ordinanza federale sulla segnaletica stradale stabilisce al riguardo soltanto direttive minime alle quali i comuni hanno reagito: le domande per le zone con limite di velocità massimo di 30 km/h, che includono anche strade cantonali, sono fortemente aumentate. Il Governo ha ora stabilito quali misure di moderazione del traffico sono attuabili a quali condizioni per quali strade cantonali.
Le strade cantonali sono orientate in primo luogo alle esigenze e alla funzione del traffico; ciò vale in particolare per le strade principali cantonali (ad es. tutti gli assi nord-sud ed est-ovest ad eccezione delle autostrade). Il Governo vuole pertanto approvare soltanto con molta moderazione le zone con limite di velocità massimo di 30 km/h, se queste interessano una strada principale cantonale. Esso prevede tuttavia eccezioni per i tratti di strada principale che già oggi devono essere attraversati solo lentamente, come strettoie nei nuclei di paese, tratti senza marciapiede o punti senza visibilità. Decisivo al riguardo è il fatto che la maggior parte degli utenti della strada su questi tratti, quindi dall'inizio alla fine della zona prevista con limite di velocità massimo di 30 km/h, non viaggi oggi a più di 42 km/h; l'85 percento dei veicoli deve restare al di sotto di questa velocità, la cosiddetta V-85. Le esperienze mostrano infatti che con l'introduzione di zone con limite di velocità massimo di 30 km/h la velocità può venire ridotta di al massimo cinque fino a otto km/h.
Il Governo ha inoltre deciso di non consentire neanche in futuro sulle strade principali misure edilizie come restringimenti laterali e dossi.
Anche le strade di collegamento cantonali sono strade cantonali che come le strade principali sono in primo luogo orientate al traffico e non ai pedoni. Le zone con limite di velocità massimo di 30 km/h sulle strade di collegamento sono quindi possibili, in base alle nuove direttive, tra le altre cose solo se dall'inizio alla fine della zona prevista con limite di velocità massimo di 30 km/h la velocità V-85 non supera i 44 km/h.

Organo: Governo
Fonte: it Dipartimento di giustizia, polizia e sanità
Neuer Artikel