Contenuto della pagina

Nuova segheria: cooperazione con le associazioni ambientaliste

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
La segheria viene sostenuta dalle associazioni ambientaliste, con riguardo per gli animali, le piante e le strutture naturali.

Per la prevista costruzione della segheria della ditta Stallinger GmbH e il risultante maggiore utilizzo della risorsa legno sono necessari diversi chiarimenti selvicolturali. Per quanto riguarda le ubicazioni in discussione di Untervaz e Domat/Ems sono inoltre necessari chiarimenti dal punto di vista paesaggistico e naturalistico.
Con l'Associazione Traffico e Ambiente ATA, rappresentata da Stefan Grass, il WWF Grigioni, rappresentato da Anita Mazzetta e la Pro Natura Grigioni, rappresentata da Christian Geiger, ha avuto luogo un primo colloquio, nel corso del quale è stato presentato il progetto e sono stati discussi singoli punti controversi.
La costruzione di una segheria viene di principio sostenuta dalle associazioni ambientaliste, nella misura in cui lo sfruttamento del legname avvenga con riguardo per le riserve boschive, gli animali e le piante, così come per le strutture naturali del bosco. La segheria non deve portare ad un boom nella costruzione di strade forestali. Si deve inoltre tenere conto dell'intensità degli interventi nel bosco, del concetto di logistica per il trasporto della materia prima legno, nonché di aspetti particolari delle ubicazioni.
Si prevede di portare avanti il processo insieme alle istituzioni interessate (comuni d'ubicazione, Ufficio per la natura e l'ambiente, Ufficio forestale, Ufficio dell'economia e del turismo). I più svariati interessi devono essere conciliati tra loro in modo mirato.

Organo: Ufficio dell'economia e del turismo
Fonte: it Ufficio dell'economia e del turismo
Neuer Artikel