Contenuto della pagina

Il Governo grigionese introduce la gestione della riabilitazione per i collaboratori dell'Amministrazione cantonale

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Assenze di lunga durata di dipendenti quale conseguenza di incidenti e malattie aumentano la probabilità che la persona interessata fruisca dell'assicurazione invalidità. L'assenza di collaboratrici e collaboratori dal lavoro a causa di malattia o infortunio deve perciò essere ridotta al minimo. Con un'assistenza specifica a queste persone nel corso della riabilitazione (gestione della riabilitazione) è possibile evitare molti possibili casi di invalidità. Nella primavera del 2005 il Governo ha perciò lanciato il progetto di gestione della riabilitazione per le collaboratrici e i collaboratori dell'Amministrazione cantonale.
Le assenze di lunga durata in seguito a malattia e infortunio, nonché i casi di invalidità stanno aumentando anche nell'Amministrazione pubblica. Questo comporta elevate spese supplementari per i datori di lavoro, le casse pensioni e le assicurazioni di indennità giornaliera. Questa evoluzione si fa sentire anche nel conto dell'Assicurazione d'indennità giornaliera per malattia dell'Amministrazione cantonale. Nel 2003 le prestazioni di indennità giornaliera hanno superato per la prima volta in modo chiaro le entrate derivanti dai premi degli assicurati, motivo per cui a partire dal 2004 il premio ha dovuto essere aumentato. Anche per quanto riguarda la Cassa cantonale pensioni dei Grigioni (CPG) si assiste a un aumento dei pensionamenti per invalidità. Con la gestione della riabilitazione si intende contrastare questa tendenza.
Le esperienze fatte in altri Paesi mostrano che una riduzione dei casi del 20 percento è realistica.

Compiti e obiettivi della gestione della riabilitazione
Con la gestione della riabilitazione sul posto di lavoro, le collaboratrici e i collaboratori malati o vittime di incidenti vengono sostenuti al meglio al rientro nel processo lavorativo. Persone di riferimento appositamente formate per la gestione della riabilitazione sgravano collaboratori, superiori e responsabili del personale. Il compito più importante di queste persone di riferimento consiste nella comunicazione e nel coordinamento tra tutte le persone e gli uffici interessati, affinché possa essere trovata la soluzione migliore nell'interesse della collaboratrice o del collaboratore e dell'azienda. La gestione della riabilitazione sul posto di lavoro contribuisce a ridurre le spese e aumenta la fiducia nel Cantone quale datore di lavoro.
Le persone alle quali è affidata la gestione della riabilitazione:
- chiariscono quali compiti le collaboratrici e i collaboratori interessati siano ancora in grado di svolgere;
- verificano se sia possibile un reinserimento della collaboratrice o del collaboratore nel processo lavorativo;
- chiariscono quali prestazioni vengano fornite dall'AI e dall'Assicurazione d'indennità giornaliera per malattia;
- consigliano le collaboratrici e i collaboratori interessati in questioni inerenti il diritto del personale
- e illustrano le possibilità di salvaguardia della salute.

L'obiettivo principale della gestione della riabilitazione è il mantenimento della capacità lavorativa, nonché la rapida e definitiva reintegrazione nell'attività lavorativa quotidiana delle persone malate o infortunate. Si vuole ridurre il numero delle assenze di lunga durata e dei casi di invalidità evitabili.
Durante l'assistenza si deve tenere conto dell'ambiente della persona interessata. Una gestione della riabilitazione può avere successo soltanto se anche la persona malata o infortunata accetta la procedura.
La riuscita di una reintegrazione dipende in modo importante dai tre fattori seguenti:
- si deve rapidamente prendere contatto con la persona malata o infortunata,
- si deve svolgere un colloquio sul ritorno al lavoro, insieme alle persone interessate,
- l'assistenza deve durare fino al completo reinserimento nel processo lavorativo.
È da attendersi che in 10 - 20 casi all'anno si debba procedere ad una gestione della riabilitazione. Questa prestazione supplementare deve essere fornita da personale esistente.
Il Cantone dei Grigioni non è solo nel suo intento di promuovere un rapido ritorno al lavoro di collaboratrici e collaboratori malati o infortunati. Diversi Cantoni e datori di lavoro più importanti stanno sperimentando simili modelli in progetti pilota.
Le assenze e la quota di invalidità dell'Amministrazione cantonale dei Grigioni rimangono basse se confrontate con altri datori di lavoro pubblici e privati. Si deve però sperare che l'attuale assenza media di 7 giorni per malattia o infortunio possa ulteriormente essere ridotta.

Persone di riferimento:
- Presidente del Governo Dr. Eveline Widmer-Schlumpf, Direttrice del Dipartimento delle finanze e militare (DFM), tel. 081 257 32 01
- Lucas Kühne, capo dell'Ufficio del personale e dell'organizzazione, tel. 081 257 32 31
- Roger Danuser, capo sezione Consulenza e sviluppo del personale, tel. 081 257 32 45

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato
Neuer Artikel