Contenuto della pagina

Il Governo approva il concetto di base "rumantsch grischun a scuola"

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Alla fine del 2004 il Governo ha approvato il concetto di base "rumantsch grischun a scuola", rispondendo così di principio alle domande sollevate nell'incarico Farrér concernente l'introduzione del rumantsch grischun nell'insegnamento.

Quale "DG di riferimento" per gli ulteriori sviluppi nell'ambito del rumantsch grischun a scuola, il decreto governativo la prende volutamente alla larga: nella parte introduttiva viene fatta una retrospettiva sull'evoluzione del romancio quale lingua standard dagli inizi. Nel secondo capitolo si ripercorre l'evoluzione dalla sessione di agosto 2003 (decisione sul materiale didattico del Gran Consiglio e incarico Farrér) fino alla presentazione della proposta del gruppo di lavoro del DECA nell'ottobre del 2004. Il terzo capitolo affronta le prese di posizione inoltrate in ottobre e novembre 2004 in merito a questa bozza. Il quarto capitolo, quello più importante, presenta infine le decisioni del Governo sull'ulteriore procedura.
La base del quarto capitolo è costituita dalla proposta del gruppo di lavoro presentata nell'ottobre 2004. Le modifiche essenziali in seguito alle prese di posizione inoltrate interessano i seguenti ambiti:
- Nel concetto di base approvato non si parla più dall'introduzione del rumantsch grischun quale lingua parlata in singole lezioni (come proposto dalla bozza con la denominazione "RG attivo 2").
- Il concetto di base dà maggior risalto alle numerose possibilità concesse ai comuni in relazione al momento dell'introduzione. I comuni pionieri possono infatti introdurre il "RG attivo" non solo nel 2007/08, ma anche negli anni seguenti.
- Nell'ambito del perfezionamento professionale, dopo la formazione di base sono previsti diversi corsi di approfondimento. Con ciò si reagisce alla critica riguardo al periodo di formazione troppo breve previsto dalla bozza.
- Nell'ambito della "legge federale sugli aiuti finanziari per la salvaguardia e la promozione della lingua e cultura romancia e italiana" vengono chiesti aiuti finanziari alla Confederazione per i costi del progetto.
- In base alla situazione giuridica attuale, i passi d'introduzione dei prossimi dieci anni circa dovranno avvenire esclusivamente nei comuni che lo desiderano esplicitamente. Per gli anni 2008/2009 il Governo prospetta una procedura di mediazione. L'obiettivo della procedura di mediazione è quello di rafforzare la comprensione reciproca tra tutti gli interessati e di trovare una soluzione di concordato. In seguito andranno esaminati e se necessario attuati eventuali adeguamenti giuridici.

Il decreto governativo integrale può essere consultato sulla Homepage www.rumantsch-grischun.ch.

Organo: Governo
Fonte: it Dipartimento dell'educazione, della cultura e della protezione dell'ambiente
Neuer Artikel