Contenuto della pagina

Il Governo chiede miglioramenti al "Fondo per il traffico d'agglomerato e le strade nazionali"

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Nella propria presa di posizione relativa al "Fondo per il traffico d'agglomerato e le strade nazionali (Fondo infrastrutturale)" previsto dalla Confederazione, il Governo assume una posizione critica e chiede miglioramenti. Il Governo ritiene non equilibrato l'avamprogetto, in particolare per quanto riguarda le misure di accompagnamento per le regioni periferiche e montane. Per il Governo i mezzi finanziari previsti per la conservazione della sostanza e del valore delle infrastrutture esistenti nelle regioni periferiche e montane sono nettamente sproporzionati in rapporto al rispettivo fabbisogno finanziario. Una sproporzione altrettanto grande esiste secondo il Governo tra i mezzi destinati alle regioni periferiche e le spese previste per la soluzione dei problemi di traffico negli agglomerati. Concretamente il Governo chiede alla Confederazione di inserire nel fondo d'emergenza le seguenti singole misure: collegamento del centro di Coira alla circonvallazione sud, ampliamento del Plessurquai tra l'Obertor e il Metzgerbrücke a Coira, misure locali lungo la strada dello Julier tra Coira e Lenzerheide, ponte sopraelevato tra il tornante di Araschgen e la strada per Arosa per il collegamento diretto dello Schanfigg alla circonvallazione sud di Coira e alla A 13. In ambito ferroviario la priorità spetta al doppio binario tra Untervaz e Trimmis e al ponte FR nei pressi di Reichenau. Nell'elenco delle richieste figurano anche tre progetti in Engadina Alta, vale a dire la circonvallazione di Silvaplana, un collegamento sicuro anche d'inverno tra Maloja e Sils, nonché un doppio binario FR tra Samedan e Bever.

Nuova legge sulla veterinaria per i Grigioni: previste misure contro i cani pericolosi
Il Governo ha preso atto del progetto di revisione totale della legge cantonale sulla veterinaria e ha dato il via libera alla consultazione. Con la nuova legge devono essere create delle strutture che consentano all'Ufficio per la sicurezza delle derrate alimentari e la salute degli animali di organizzare un servizio veterinario professionale che disponga di veterinari ufficiali impiegati a titolo principale, nonché di veterinari impiegati a titolo accessorio con incarichi speciali. Vengono inoltre formulate in modo più preciso rispetto alla legge vigente le disposizioni riguardo alla gestione di studi veterinari e definite più dettagliatamente le professioni veterinarie. A titolo di novità la legge veterinaria prevede inoltre la possibilità di sottoporre i cani a un test comportamentale. Ciò quale misura preventiva contro incidenti con cani pericolosi. Se un cane mostra tratti particolarmente aggressivi, possono essere adottate per legge misure di sicurezza. Nella nuova legge viene inoltre integrata la legislazione in materia di protezione degli animali. Le disposizioni relative allo smaltimento di sottoprodotti di origine animale sono state adeguate alla mutata legislazione federale. I motivi principali della revisione totale sono da ricondurre alla nuova Costituzione cantonale e ai numerosi cambiamenti intervenuti negli atti normativi federali dall'entrata in vigore nel 1995 della legge cantonale sulla veterinaria.

Chiuderà il centro di transito in Loestrasse a Coira
Alla fine di quest'anno il Governo chiuderà il centro di transito per richiedenti l'asilo in Loestrasse 26 a Coira. Il motivo della chiusura va ricondotto alla mutata situazione nel settore dell'asilo, rispettivamente al calo registrato rispetto al 2000 del numero di richiedenti l'asilo ammessi provvisoriamente. L'immobile in Loestrasse 26 verrà trasformato in uno stabile amministrativo per l'Amministrazione cantonale, in grado di ospitare 60 posti di lavoro. L'edificio era stato risanato integralmente nel 2000 con mezzi federali pari a 1'340'000 franchi. Il finanziamento da parte della Confederazione era legato alla condizione che l'edificio non subisse alcuna modifica della destinazione nei 15 anni seguenti. Il Cantone è quindi ora tenuto a rimborsare 900'000 franchi. A questi si aggiungono gli 1,5 milioni di franchi stimati per la prevista trasformazione. D'altro lato, grazie alla creazione da parte del Cantone di 60 posti di lavoro in un immobile proprio, possono essere risparmiati 318'000 franchi all'anno per affitti.

Il Governo delimita riserve forestali
L'Ufficio forestale cantonale delimita su incarico del Governo una rete di riserve forestali. L'obiettivo principale delle riserve forestali è quello di garantire rifugi alle piante e alle specie animali che dipendono fortemente dalle fasi di sviluppo e dalle peculiarità del bosco che si ritrovano nella foresta vergine ma non in quella sfruttata. Un secondo obiettivo è quello di creare esempi di osservazione a scopo di studio. Alla base del progetto si trova un decreto governativo del 2000 con il quale sono stati approvati il concetto quadro "Protezione della natura nel bosco" e le "Linee direttive riserve forestali" dell'Ufficio forestale. Nella realizzazione della rete di riserve forestali il Cantone punta alla collaborazione con i proprietari di boschi. Nel dialogo con questi ultimi viene stabilito quali superfici forestali entrano in considerazione come riserve. Il proprietario del bosco è libero di partecipare o meno. I proprietari che mettono a disposizione il proprio bosco, ricevono 20 franchi all'anno per ettaro. Attualmente per misure di protezione della natura nel bosco sono a disposizione 690'000 franchi di mezzi federali e 290'000 franchi di fondi cantonali. A questi si aggiungono al massimo 420'000 franchi che potrebbero venire liberati con una partecipazione massima dei proprietari di boschi.

Revisione parziale dell'ordinanza sulla scuola media di diploma nel Cantone dei Grigioni
L'ordinanza sulla scuola media di diploma nel Cantone dei Grigioni (Osmd) è stata sottoposta a una revisione parziale. Il Governo ha approvato il relativo progetto. La nuova regolamentazione entrerà in vigore il 1° agosto 2005. Il motivo della revisione è dato dalla nuova denominazione tedesca delle "Diplommittelschulen", che ora vengono chiamate in tutta la Svizzera "Fachmittelschulen". La denominazione italiana di "Scuola media di diploma" rimane invariata. Nell'ordinanza riveduta vengono disciplinate questioni come le materie di promozione, i periodi di pratica e le condizioni d'esame. L'introduzione della nuova denominazione non ha conseguenze finanziarie per il Cantone. Le spese supplementari pari a 130'000 franchi all'anno possono venire compensate con la chiusura della scuola magistrale, in seguito alla quale viene meno l'attuale conteggio misto per il calcolo del sussidio cantonale. Quale conseguenza il sussidio cantonale alle scuole medie private viene ridotto di ca. 150'000 franchi.

Revisione di leggi d'applicazione
Il Governo mira alla revisione della legislazione d'applicazione della legge sul lavoro e sulla prevenzione degli infortuni secondo la legge federale sull'assicurazione contro gli infortuni. Al contempo deve venire riveduta la legislazione d'applicazione relativa alla legge federale sul collocamento e il personale a prestito e alla legge federale sull'assicurazione obbligatoria contro la disoccupazione e l'indennità per insolvenza. Sono pronti i relativi messaggi al Gran Consiglio. Per tutti i progetti si tratta quasi esclusivamente di adeguamenti formali.

Il Governo a favore del pensionamento a 65 anni per uomini e donne
Il Governo grigionese è favorevole al pensionamento per donne e uomini a 65 anni a partire dal 1° gennaio 2009, come previsto a livello federale nell'ambito dell'11a revisione dell'AVS. Nella sua presa di posizione il Governo sostiene inoltre una soglia di rincaro del quattro percento per gli adeguamenti delle pensioni e la proposta abrogazione della franchigia sui contributi dei pensionati attivi. Il Governo approva con riserve la prevista abrogazione della pensione vedovile per vedove senza figli le quali al momento dell'entrata in vigore della legge non hanno ancora compiuto il 50° anno d'età. Non è d'accordo con l'introduzione di una prestazione di prepensionamento per le persone che non possono permettersi una rendita anticipata. Le conseguenze di una tale regolamentazione su altri assicuratori sociali non sono chiari e le relative disposizioni legali sono indefinite.

Entra in vigore il 1° agosto la revisione parziale della legge sulla Banca cantonale grigione
La revisione parziale della legge sulla Banca cantonale grigione, decisa dal Gran Consiglio nella sessione di aprile, entra in vigore il 1° agosto 2005, a condizione che non venga lanciato alcun referendum entro il 27 luglio 2005.

Dai comuni e dalle regioni
- Bregaglia: viene approvata la revisione parziale della Costituzione del Circolo.
Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Aiuto alla sviluppo: il Governo ha stanziato un importo complessivo di 40'000 franchi per dodici progetti di aiuto umanitario all'estero.
- Promozione della cultura: il Governo ha stanziato circa 86'000 franchi quali sussidi e garanzie del disavanzo per 12 opere e manifestazioni culturali.
- Verein Ludotheken Graubünden: l'associazione riceve un sostegno di 20'000 franchi per l'esercizio 2005.

Progetti stradali
- Il Governo ha approvato in totale 1'440'000 franchi per la costruzione e il risanamento di tratti stradali:
- trasformazione del raccordo A 13 di Zizers tra Reichenau e Bad Ragaz
- circonvallazione di Flims (impianti di riscaldamento, aerazione e climatizzazione)

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel