Zum Seiteninhalt

Il previsto registro pubblico delle emissioni inquinanti trova in linea di principio consenso

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese è in linea di principio d'accordo con il registro pubblico delle emissioni inquinanti voluto dalla Confederazione. In futuro, le informazioni sull'emissione di determinate sostanze inquinanti e sul trasferimento di determinati rifiuti dovranno essere accessibili al pubblico. Circa 1'000 complessi industriali di grandi e medie dimensioni in Svizzera saranno obbligati a notificare le eventuali emissioni di sostanze inquinanti superiori alla soglia stabilita. Fra tali sostanze figurano ad esempio le polveri fini, l'anidride carbonica e i metalli pesanti. La Confederazione ha inviato in consultazione la relativa ordinanza riguardante l'istituzione del cosiddetto "Pollutant Release and Transfer Register" (PRTR). La Svizzera adempie così a un obbligo internazionale. L'obiettivo a lungo termine è quello di contribuire alla riduzione di queste emissioni nell'ambiente.
Non è possibile valutare fino a che punto il PRTR potrà contribuirvi, scrive il Governo nella sua presa di posizione all'attenzione della Confederazione, dato che non è noto quale percentuale di sostanze inquinanti effettivamente emesse verrà rilevata nel PRTR. L'utilità pubblica di un registro di questo tipo potrebbe quindi essere limitata. In un ambito più grande, questo registro potrebbe rivelarsi utile per identificare regioni fortemente inquinate. Il Governo parte dal presupposto che nei Grigioni meno di dieci complessi industriali sarebbero soggetti all'obbligo di notifica. Le aziende interessate, ad eccezione degli impianti di smaltimento dei rifiuti, hanno di regola già a disposizione i dati. La spesa per le aziende non dovrebbe quindi essere elevata, sostiene il Governo.

Approvato il nuovo accordo sui sussidi con la Pro Senectute
Il Governo grigionese ha approvato un nuovo accordo sui sussidi tra il Cantone dei Grigioni e la Pro Senectute. Il nuovo mandato di prestazioni vale per gli anni dal 2006 al 2009. Rispetto al vecchio contratto di prestazioni del 2002, oltre ad adeguamenti formali, vengono modificate soprattutto le prestazioni fornite dalla Pro Senectute e il loro indennizzo. Le prestazioni fornite dalla Pro Senectute nei settori socialità, sport, formazione, servizio, ente pubblico e informazione vengono indennizzate dal Cantone con una forfettaria complessiva di 105'000 franchi. A titolo di novità le prestazioni fornite dalla Pro Senectute nel settore sociale vengono inoltre indennizzate in modo orientato alle prestazioni con al massimo 100'000 franchi. L'ammontare di questo indennizzo dipendente dalle prestazioni è stato calcolato in modo tale che con lo stesso numero di consulenze come nel 2005 la Pro Senectute riceva all'incirca lo stesso sussidio cantonale dell'anno scorso.

Dai comuni e dalle regioni
- Sevgein: al Comune di Sevgein viene garantito un sussidio forfettario di 85'400 franchi alle spese aventi diritto a sussidi per le misure di rinnovo e di completamento dell'impianto di approvvigionamento idrico, 1a e 2a tappa.
- Associazione regionale "Grigioni settentrionale": il Governo ha approvato gli statuti dell'Associazione regionale "Grigioni settentrionale", che entreranno in vigore il 1° gennaio 2007.
- Parpan: la revisione parziale dello Statuto comunale, decisa in occasione dell'Assemblea comunale del Comune di Parpan del 4 novembre 2004, viene approvata.

Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Promozione della cultura: il Governo grigionese ha stanziato sussidi per un importo complessivo di 170'500 franchi per la promozione di 13 manifestazioni e opere culturali.
- Scuola di judo di Ilanz: la scuola di judo di Ilanz riceve un sussidio dal Fondo per lo sport di al massimo 6'100 franchi per l'acquisto di materassi per judo e altro materiale.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel