Zum Seiteninhalt

La nuova legge sulle borse di studio offre migliori opportunità per chi desidera una formazione

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Nei Grigioni deve essere migliorata la situazione nel settore delle borse di studio per le persone che desiderano una formazione. Il Governo grigionese ha licenziato a destinazione del Gran Consiglio il messaggio relativo all'emanazione di una legge sui contributi di formazione (Legge sulle borse di studio), che verrà discusso nella sessione di dicembre.
Con la revisione totale della legge sulle borse di studio, che risale al 1959, il Governo intende creare una regolamentazione moderna e orientata al futuro. Uno degli obiettivi principali della revisione è quello di consentire alle persone in condizioni economiche modeste di seguire una formazione tramite il versamento di aiuti finanziari, promuovendo così le pari opportunità. Una delle novità è l'innalzamento da 32 a 40 anni del limite per la concessione di contributi. A titolo di novità la borsa di studio massima viene ora aumentata a 16'000 franchi per tutti. Inoltre in futuro dovranno essere concessi più prestiti di studio per seconde formazioni e perfezionamenti. Gli studenti all'ultimo anno di formazione con intenso periodo di preparazione agli esami devono inoltre avere la possibilità di beneficiare di borse di studio. Finora i Grigioni erano l'unico Cantone a versare esclusivamente borse di studio quali contributi di formazione. Un altro punto principale mira all'adeguamento del sistema di calcolo in modo tale da renderlo più efficace, più equo e molto più semplice.
Le novità e gli adeguamenti previsti provocano spese supplementari per 4'630'000 franchi. Dal 1991 le spese per le borse di studio nei Grigioni variano tra i 9,3 e gli 11 milioni. Nei Grigioni diverse fondazioni hanno l'obiettivo di facilitare, con degli aiuti finanziari, la formazione ai giovani. Con la revisione della legge sulle borse di studio questo volume di contributi viene notevolmente aumentato a favore dei richiedenti. Il Governo calcola che le spese supplementari, stimate tra tre e quattro milioni di franchi, potranno essere compensate.
Le novità e gli adeguamenti si basano da un lato su un incarico assegnato dal Gran Consiglio. Dall'altro diverse nuove regolamentazioni assicurano che i Grigioni possano attuare nell'ambito delle borse di studio le direttive della Confederazione in relazione all'attuazione della nuova impostazione della perequazione finanziaria e della ripartizione dei compiti tra Confederazione e Cantoni (NPC).

La responsabilità causale dello Stato deve essere fissata nella nuova legge sulla responsabilità dello Stato
Nei Grigioni, la responsabilità dello Stato deve essere disciplinata in una nuova legge. Al posto della responsabilità aquiliana viene introdotta la responsabilità causale. Il Governo ha licenziato il relativo messaggio concernente la revisione totale della legge sulla responsabilità delle autorità a destinazione del Gran Consiglio, che discuterà l'affare nella sessione di dicembre.
Questa revisione si impone poiché la responsabilità dello Stato è già stata ridisciplinata nella Costituzione cantonale grigionese (art. 26), secondo la quale tutti i livelli statali, vale a dire il Cantone, i distretti, i circoli e i comuni, nonché gli altri enti e istituti autonomi di diritto pubblico rispondono in ugual misura, indipendentemente dalla colpa, dei danni che i loro organi e collaboratori hanno illecitamente causato. Di conseguenza, la vigente legge sulla responsabilità, risalente al 1944 e che prevede la responsabilità aquiliana, si trova in contraddizione con la Costituzione cantonale.
Il progetto di revisione è più sintetico ed è strutturato in modo più chiaro della vigente legge sulla responsabilità delle autorità. I punti centrali della legge, che a titolo di novità si chiama legge sulla responsabilità dello Stato, mirano ad introdurre la responsabilità causale dello Stato al posto della responsabilità aquiliana. Ciò significa che lo Stato risponde del danno causato illecitamente dai suoi organi, anche senza che vi sia una colpa. Mentre nel diritto vigente l'entità della responsabilità varia a seconda del fatto se a causare il danno sia stato il Cantone, un distretto, un circolo oppure un comune, nel progetto di legge viene ora proposto di applicare a tutti i livelli statali le stesse basi di responsabilità. Nella legge vengono però inserite eccezioni alla responsabilità dello Stato. Ad esempio, lo Stato non può essere citato in giudizio per pretese risultanti da una procedura di impugnazione e dall'emanazione di un'ordinanza, di una legge o di diritto costituzionale. Inoltre è previsto che pretese di risarcimento concrete non possono più essere fatte valere dinanzi ai tribunali civili, bensì dinanzi al Tribunale amministrativo. Norme di responsabilità ancorate in leggi speciali, come ad esempio quelle dei notai, vengono esclusi dalla legge sulla responsabilità dello Stato e inserite nella relativa legge.
Al contempo, con la revisione totale la nuova legge viene liberata da disposizioni non più al passo con i tempi e superate e resa più orientata al cittadino e più chiara.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel