Zum Seiteninhalt

Ferrovia retica nel paesaggio culturale Albula / Bernina - Il dossier UNESCO sulla strada per Parigi

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
La candidatura UNESCO "Ferrovia retica nel paesaggio culturale Albula / Bernina" entra nella fase decisiva: il dossier definitivo rielaborato lascerà i Grigioni il 19 dicembre 2006 in direzione di Parigi, accompagnato da allieve ed allievi di Poschiavo. Le due classi consegneranno il dossier al Centro del Patrimonio mondiale dell'UNESCO il 21 dicembre 2006 insieme ai rappresentanti della FR, del Cantone e della Confederazione. La decisione sulla candidatura spetterà poi al Comitato del Patrimonio mondiale dell'UNESCO. Il Governo grigionese e la Ferrovia retica sono convinti che la candidatura di questa trasversale ferroviaria alpina unica nel suo genere abbia buone possibilità.

Candidata ufficiale
Il progetto "Ferrovia retica nel paesaggio culturale Albula / Bernina" procede come previsto: il dossier inoltrato nel settembre del 2006 per un esame preliminare formale è stato adeguato minimamente sulla base dei feedback. È stato approfondito in modo particolare il capitolo concernente il "confronto con ferrovie conosciute a livello mondiale", con il coinvolgimento di esperti internazionali come Günter Dinhobl, Hans-Peter Bärtschi e Colin Divall. Il progetto è quindi diventato un dossier; la candidatura "Ferrovia retica nel paesaggio culturale Albula / Bernina" è ora ufficiale. Il dossier comprende 700 pagine (senza appendici), il piano di gestione è stato elaborato in base alle direttive dell'UNESCO e comprende 80 pagine.

Gli organi dell'UNESCO faranno valutare il progetto 2007 da esperti. Le raccomandazioni di questi esperti costituiranno altri criteri per la seduta decisiva del Comitato del Patrimonio mondiale nell'estate del 2008.

Consegna in grande stile
Il 19 dicembre due classi di Poschiavo porteranno il dossier a Parigi insieme ai rappresentanti del Cantone e della FR e lo consegneranno all'UNESCO il 21 dicembre 2006 alla presenza dei delegati permanenti della Svizzera e dell'Italia e degli ambasciatori Ernst Iten e Giuseppe Moscato. Il fatto che il dossier sia accompagnato dalle classi di Poschiavo è più che simbolico: durante i preparativi del viaggio le classi si sono occupate intensamente del progetto per promuovere la consapevolezza dei valori culturali, un gesto che verrà certamente apprezzato dall'UNESCO.

Organo: Organizzazione del progetto Candidatura Patrimonio mondiale UNESCO 2008
Fonte: it Organizzazione del progetto Candidatura Patrimonio mondiale UNESCO 2008
Neuer Artikel