Zum Seiteninhalt

In consultazione il piano di sviluppo forestale Rheintal - Trin/Flims

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
L'Ufficio forestale dei Grigioni ha elaborato per la Regione Churer Rheintal - Trin/Flims un piano di sviluppo forestale. Il piano si trova in fase di progettazione e viene ora inviato in consultazione tra la popolazione. Giovedì 23 febbraio si terrà un incontro pubblico informativo alle ore 17.00 nella Calvensaal, Ottostrasse 24, a Coira.

Il piano di sviluppo forestale (PSF) è una specie di piano direttore per lo sfruttamento dei boschi, che stabilisce come il bosco debba essere sfruttato e anche protetto nei prossimi 10 - 20 anni. Questo tipo di pianificazione è stato introdotto 10 anni fa, dato che accanto alla produzione di legname hanno acquistato sempre maggiore importanza anche le altre funzioni del bosco, le quali devono essere considerate nella cura dei boschi. Con l'opera di pianificazione Churer Rheintal viene colmata una delle ultime lacune nella pianificazione dello sviluppo forestale del Cantone.

La regione di pianificazione è caratterizzata da una concentrazione della popolazione residente, ma anche dell'industria e dei trasporti. Il valore di assicurazione degli edifici ammonta nella regione a ca. 18,5 miliardi di franchi. Circa 250 chilometri di importanti impianti viari attraversano la zona. Di conseguenza deve essere data elevata priorità alla cura dei boschi protettivi. Dei 15'900 ettari di superficie forestale complessiva, nel progetto del PSF il 41 percento viene infatti definito bosco con particolare funzione protettiva, dato che esso protegge direttamente insediamenti e vie di comunicazione. Una superficie quasi altrettanto estesa di boschi ha un'importante funzione di protezione, ma per lo più indiretta. Anche in questi boschi, importanti per la protezione dai pericoli naturali, cresce legname che deve anche essere sfruttato. Tuttavia, negli interventi selvicolturali deve essere data la precedenza agli aspetti della cura dei boschi protettivi rispetto a riflessioni legate alla produzione di legname vera e propria.

Gli spesso ripidi e rocciosi fianchi delle montagne riducono sensibilmente le possibilità di uno sfruttamento razionale del legname. 5'823 ettari di bosco nella regione sono particolarmente adatti per la produzione di legname, tuttavia circa quattro quinti di queste superfici devono soddisfare altre funzioni prioritarie, come in particolare la protezione dai pericoli naturali.

Ma non soltanto l'uomo, anche la natura viene ampiamente considerata nel PSF. L'opera di pianificazione mostra le zone di protezione già presenti, nella misura in cui interessano boschi, e propone una serie di altri boschi quali superfici naturali privilegiate. Si tratta di paesaggi culturali e di forme di sfruttamento, particolarmente preziosi dal punto di vista naturalistico, di boschi con caratteristiche particolari, come ad esempio rare specie arboree, e anche di proposte per riserve boschive naturali, nelle quali si deve rinunciare allo sfruttamento del legname.

Altri temi trattati nel PSF sono lo svago/il turismo, l'agricoltura, nonché la selvaggina e la caccia. Il PSF è un'importante base, vincolante per gli uffici, che viene considerata anche per l'impiego di fondi pubblici a favore del bosco. Il progetto di pianificazione PSF Churer Rheintal/Flims può essere consultato fino a fine aprile nei comuni (da Igis a Rhäzüns risp. Flims, senza Schanfigg). Ognuno può esprimersi al riguardo. Eventuali suggerimenti e contestazioni devono essere presentati entro il 21 aprile all'Ufficio forestale Rheintal/Schanfigg, 7015 Tamins.

Organo: Ufficio forestale
Fonte: it Ufficio forestale
Neuer Artikel