Zum Seiteninhalt

Il Governo è critico nei confronti di una vendita di Swisscom

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese è d'accordo con la cessione della partecipazione detenuta dalla Confederazione in Swisscom SA soltanto se al contempo vengono create basi legali per un servizio pubblico di alta qualità che copra l'intero territorio. Come scrive il Governo nella propria presa di posizione a destinazione della Confederazione, lo Stato dovrebbe separarsi dalla propria partecipazione maggioritaria a Swisscom, se quest'ultima intendesse essere attiva in larga misura all'estero. Secondo il Governo è inammissibile che la Svizzera partecipi a rischi in fin dei conti difficilmente prevedibili all'estero.
In caso di vendita, così il Governo, dovrebbe però essere garantito che un regolatore forte assicuri il servizio pubblico su tutto il territorio, anche nelle regioni periferiche. Dovrebbero inoltre venire ancorate a livello di legge disposizioni supplementari forti e valide che garantiscano il servizio pubblico anche per le nuove tecnologie, come ad esempio gli accessi a banda larga. Si dovrebbe altrimenti temere che, in determinate circostanze, singole innovazioni tecniche non vengano in futuro attuate nelle regioni periferiche, cosa che costituirebbe un ulteriore svantaggio.
Il Governo rifiuta le misure proposte dalla Confederazione, che potrebbero accompagnare un'eventuale vendita, come ad esempio la creazione di un'azione popolare o l'inasprimento delle restrizioni sulla trasmissibilità delle azioni. Tali misure sono difficilmente praticabili e inefficaci. Come mostrano anche esempi all'estero, l'azione popolare cela inoltre alcune insidie.

Il Governo è d'accordo con la modifica della legge sul traffico pesante
Il Governo grigionese si dice sostanzialmente d'accordo con la prevista modifica della legge federale sul traffico pesante. Esso sostiene la che prevede il trasferimento dai Cantoni all'Amministrazione federale delle dogane della competenza per tutte le infrazioni alla legge sul traffico pesante. In questo modo la procedura può essere notevolmente razionalizzata e resa più efficiente dal punto di vista amministrativo, scrive il Governo nella propria presa di posizione a destinazione della Confederazione. Esso annota inoltre che, con il trasferimento dell'azione penale all'Amministrazione delle dogane, il Governo perde però anche le entrate derivanti dalle multe. Se in occasione di controlli di polizia vengono constatate violazioni alle disposizioni della tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni, risultano spese che vengono indennizzate soltanto nei limiti degli accordi di prestazioni esistenti tra la Confederazione e i Cantoni. Secondo il Governo per questo settore dovrebbe venire introdotta un'indennità forfettaria.

Dai comuni e dalle regioni
- Domigliasca: lo Statuto del Circolo di Domigliasca del 12 febbraio 2006 viene approvato.
- Roveredo: il Governo ha approvato la revisione parziale dello Statuto Comunale, decisa in occasione della votazione comunale del 12 febbraio 2006.
- Rheinwald: il Governo ha approvato la revisione parziale dello Statuto della corporazione scolastica Rheinwald.
- Bever: il Governo ha approvato la legge edilizia del Comune di Bever del 14 giugno 2005. Vengono anche approvati il piano delle zone e piano generale delle strutture 1:2'000, il piano delle zone 1:10'000/1:25'000 del 14 giugno 2005 e i piani generali di urbanizzazione 1:2'000 e 1:10'000/1:25'000 del 2 novembre 2004.
- Falera: viene approvato con diverse condizioni e riserve il complemento al piano generale di urbanizzazione 1:5'000, approvato dal Comune di Falera il 25 novembre 2005, che crea le basi per l'innevamento della pista "Curnius - Falera". Devono essere attuate misure compensative, tra l'altro per interventi in habitat protetti. Inoltre per la progettazione di dettaglio e per l'esecuzione dei lavori si deve far capo a una consulenza specializzata in materia di costruzione rispettosa dell'ambiente.
- Pontresina: la revisione della legge edilizia, decisa dal Comune di Pontresina il 29 settembre 2005, che prevede una riduzione della quota del 20 percento di abitazioni nella zona alberghiera, non viene approvata. È infatti stato accolto un ricorso contro questa riduzione.
- Vaz/Obervaz: il piano delle zone 1:1'000 del 16 maggio 2004 del Comune di Vaz/Obervaz viene approvato dal Governo con diverse riserve.
- Valzeina: viene approvato il progetto d'esecuzione del Comune di Valzeina per il rinnovo degli impianti di approvvigionamento idrico. Al Comune viene garantito un sussidio del 25,2 percento alle spese pari a 1'615'000 di franchi, ossia di 406'980 di franchi, a condizione che il progetto venga sovvenzionato anche dalla Confederazione.

Progetti stradali
- A13, Traversa sud - rampa d'uscita Rofla: il Governo ha stanziato 480'000 franchi per opere da capomastro in relazione alla manutenzione edilizia e al rinnovo della A13 nel tratto Traversa sud - rampa d'uscita Rofla.

Affari del personale
- Marcel Roth, residente ad Aarau, è stato nominato capo progetto presso la sezione Arginature fiumi e torrenti dell'Ufficio tecnico dei Grigioni.
- Manfred Kürschner, residente a Coira, è stato nominato membro del Consiglio consultivo della Ferrovia Retica. Sostituisce Daniel Schlatter, che ha rassegnato le dimissioni.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel