Zum Seiteninhalt

Diversità nel bosco / diversi riflessi dal bosco

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
La Svizzera dedicherà la Giornata internazionale del bosco del 21 marzo 2006 al tema "Diversità / riflessi dal bosco", facendo accenno alla biodiversità nel bosco. La ricchezza di nicchie, forme e colori è invitante per noi uomini, ma è anche fonte di una grande varietà di specie che vivono nel bosco. L'Ufficio forestale dei Grigioni ha pubblicato appositamente per questa occasione un foglio informativo dal titolo "Waldstandorte verstehen - bestimmen - anwenden".

Da molto tempo è noto che la natura può essere sfruttata a lungo termine soltanto se ciò avviene con moderazione e rispetto - la parola chiave è sostenibilità. E la sostenibilità è il principio che l'economia forestale cerca di applicare da oltre 100 anni nello sfruttamento del bosco. Questo principio significa vivere degli interessi e non del capitale, significa sfruttare il bosco senza pregiudicare la sua esistenza, significa in fin dei conti conservare tutta la sua diversità.
Fino a pochi decenni fa, la sostenibilità dello sfruttamento del bosco era definita soprattutto in base al rapporto tra sfruttamento del legname e la crescita. Nel frattempo gli orizzonti si sono allargati. Con il crescente valore attribuito anche ad altre prestazioni del bosco, oltre alla produzione di legna, in relazione alla sostenibilità hanno ottenuto attenzione sempre maggiore anche altri argomenti, tra cui soprattutto la biodiversità.

Contributo del servizio forestale del Cantone dei Grigioni
Da un lato, rispettare la varietà delle specie del bosco significa provvedere ad una cura del bosco in sintonia con la natura. Ciò vuol dire in particolare che le misure selvicolturali vengono adeguate alle condizioni locali. A questo scopo, l'Ufficio forestale dei Grigioni ha fatto rilevare e descrivere sistematicamente i boschi del Cantone. Per questo, dal 1991 al 2004 il gruppo specialistico Atragene ha studiato più di 2'300 analisi del tipo di vegetazione pubblicate in precedenza e proprie, definendo e descrivendo poi su questa base le tipologie di bosco del Cantone, che a questo scopo è stato suddiviso in otto regioni. Il prodotto è tra l'altro una chiave per la determinazione delle tipologie di bosco, per la cartografia stazionale in strisce di paesaggio rappresentative e per una cartografia per tutto il territorio dei piani vegetazionali. La documentazione fornisce al forestale informazioni sulla presenza naturale dei vari tipi di alberi. Essa serve però anche ad applicare la procedura di rinnovazione ottimale e le giuste misure di cura per rendere il bosco stabile e sano. Ulteriori dettagli al riguardo sono contenuti nell'ultimo foglio informativo dell'Ufficio forestale "Waldstandorte verstehen - bestimmen - anwenden" entnommen werden».
D'altro lato, al giorno d'oggi il rispetto della natura richiede anche misure mirate a favore della biodiversità. Nelle riserve forestali il bosco può svilupparsi in modo naturale. In questo modo il bosco raggiunge livelli di sviluppo che sono molto rari in un bosco sfruttato. Per motivi topografici, in numerose zone del Cantone dei Grigioni lo sfruttamento avviene tuttavia già oggi in modo molto estensivo. Per questa ragione, il concetto del Cantone per la creazione di nuove riserve forestali prevede soltanto limitati obiettivi di estensione. Esso viene attuato man mano in collaborazione con i proprietari dei boschi. La maggior parte dei fondi destinati a misure di protezione della natura nel bosco vengono impiegati per la cura di superfici naturali privilegiate. Le misure spaziano dalla cura di boschi di larici pascolati, selve castanili e margini del bosco all'aumento di effettivi di querce, alla realizzazione di stagni per anfibi fino alla promozione di habitat per il gallo cedrone.

La biodiversità quale esigenza internazionale
Con la campagna "Giornata internazionale del bosco" si dà il via allo svolgimento di eventi particolari legati al bosco in tutto il Cantone. Essi sono organizzati sotto forma di "caccia al tesoro", per rimandare all'immagine del bosco quale depositario di quel patrimonio rappresentato dalla diversità biologica. Viene dato spazio in primo luogo alla percezione della struttura del bosco, fondamentale per capire il ruolo del bosco quale luogo di vita per molti esseri viventi. Varie strutture costruite nel bosco sintetizzano e consentono di sperimentare i concetti da focalizzare: la luce, la stratificazione del bosco, l'importanza del legname morto o dei margini boschivi oppure la distribuzione degli alberi di età diverse, senza dimenticare il ruolo dell'intervento dell'uomo.
Le suggestioni fornite dai riflessi del bosco dovrebbero consentire di creare dentro di sé una visione generale più attenta ai presupposti più importanti per la diversità nel bosco.

* Il foglio informativo "Waldstandorte verstehen - bestimmen - anwenden" è stato elaborato appositamente per la Giornata del bosco e per un vasto pubblico. Esso può essere richiesto all'Ufficio forestale dei Grigioni a Coira oppure può essere scaricato, insieme ad ulteriori informazioni sulle attività nel e intorno al bosco, dal sito Internet www.wald.gr.ch.

Organo: Ufficio forestale
Fonte: it Ufficio forestale
Neuer Artikel