Zum Seiteninhalt

Il Governo è favorevole all'introduzione di GRiforma in tutta l'Amministrazione cantonale

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese sostiene l'introduzione in tutta l'Amministrazione cantonale della riforma dell'Amministrazione GRiforma. Ciò risulta dal "Rapporto finale sulla fase sperimentale prolungata e sull'ulteriore sviluppo della riforma dell'Amministrazione GRiforma", che il Governo ha approvato a destinazione del Gran Consiglio. Il rapporto verrà discusso nella sessione di ottobre.
Alla fine del 1996 il Governo ha deciso di attuare all'interno dell'Amministrazione cantonale un progetto per sperimentare il New Public Management. Sotto il nome di "GRiforma" il 1° gennaio 1999 cinque servizi hanno iniziato l'esercizio pilota. La fase pilota, durata dal 1999 al 2002, è stata prolungata nell'agosto 2003 dal Gran Consiglio per altri tre anni di prova fino alla fine del 2005. Il Governo ha ora approvato il "Rapporto finale sulla fase sperimentale prolungata e sull'ulteriore sviluppo della riforma dell'Amministrazione GRiforma" a destinazione del Gran Consiglio. L'affare verrà discusso in Parlamento nel mese di ottobre. Sulla base delle conoscenze acquisite durante la fase pilota e delle esperienze positive il Governo chiede al Gran Consiglio di approvare l'introduzione in tutta l'Amministrazione della nuova gestione pubblica secondo i principi di GRiforma.

Introduzione in tutta l'Amministrazione prevista in tre tappe
L'introduzione in tutta l'Amministrazione cantonale della nuova gestione pubblica secondo i principi di GRiforma è prevista in tre tappe; a partire dal 2007, ogni anno da tre a cinque servizi di ogni Dipartimento procederanno al cambiamento di sistema. Spetta ai Dipartimenti decidere quando quale servizio passerà dal vecchio al nuovo sistema. Entro tre anni, ossia entro il 1° gennaio 2010, tutti i servizi dovranno aver introdotto la nuova gestione pubblica.
Nell'ambito della fase di progetto pilota è risultato che i presupposti e le esigenze dei singoli servizi sono molto diversi. Per questo motivo il Governo favorisce un'introduzione in tutta l'Amministrazione con diversi gradi di introduzione. Lo standard degli strumenti che deve essere introdotto varierà a seconda del mandato di prestazione, della grandezza e della complessità del servizio.

Elementi centrali del nuovo modello di gestione pubblica
La nuova gestione pubblica secondo i principi di GRiforma si basa perlopiù su strumenti di gestione già esistenti. Vengono introdotti pochi nuovi strumenti. L'elemento centrale di GRiforma è lo spostamento dei processi nella gestione pubblica dal sistema orientato verso gli input a quello orientato verso gli output. Ora l'Amministrazione viene gestita secondo il sistema orientato verso gli input. Ciò significa che il Gran Consiglio stabilisce esattamente quali mezzi finanziari sono a disposizione di un servizio, ad esempio stipendi, materiale d'ufficio o spese di viaggio. Quali prestazioni devono essere fornite con questi mezzi, non era finora oggetto di discussione. Con GRiforma si passa al sistema orientato verso gli output, vale a dire la gestione delle prestazioni assume maggiore importanza. A titolo di novità, i servizi riuniscono i loro compiti e le loro prestazioni in prodotti che riassumono poi in gruppi di prodotti. Su questa base il Gran Consiglio stabilisce i mezzi finanziari nei limiti dei preventivi globali. La sovranità in materia di preventivo del Gran Consiglio è incontestata. Tuttavia, nella comprova da fornire al Gran Consiglio si rinuncerà in futuro ad imputazioni e decisioni specifiche dettagliate.
Determinando la struttura dei gruppi di prodotti e definendo l'effetto politico auspicato per gruppo di prodotti a intervalli quadriennali, il Gran Consiglio interviene a titolo di novità con funzione gestionale precocemente e a livello superiore. Con l'introduzione in tutta l'Amministrazione, il lavoro politico viene valorizzato, poiché è più facile riconoscere e gestire dove e quali mezzi devono essere investiti per quale scopo.
Passando alla nuova gestione pubblica secondo i principi di GRiforma i servizi ricevono a livello operativo più competenze in alcuni settori, segnatamente per quanto riguarda il modo in cui fornire le proprie prestazioni. Con gli strumenti parlamentari il Gran Consiglio può influire in ogni momento e intervenire con funzione gestionale.

Introdotto il calcolo dei costi e delle prestazioni
Un'ulteriore novità essenziale è l'introduzione di un calcolo dei costi e delle prestazioni in tutti i servizi. In primo luogo il calcolo dei costi e delle prestazioni deve creare trasparenza sui costi di una prestazione e deve sostenere la valutazione dell'economicità delle prestazioni. Quale base per la tenuta del calcolo dei costi e delle prestazioni si rende necessaria l'introduzione di un rilevamento generale del tempo di lavoro e delle prestazioni. Una novità di GRiforma quindi direttamente percettibile per tutte le collaboratrici e tutti i collaboratori.
L'introduzione di GRiforma tra il 2007 e il 2011 graverà il consuntivo con una spesa supplementare complessiva di 3,605 milioni di franchi. Si tratta di spese per il personale pari a 1,875 milioni di franchi e di spese d'esercizio per un importo di 1,730 milioni di franchi. Nella fase d'introduzione, a queste spese con conseguenze finanziarie dirette sul consuntivo si aggiungono spese di calcolo che rispetto ad oggi non aggravano ulteriormente il consuntivo. Queste spese ammontano a 4,995 milioni di franchi e comprendono prestazioni fornite tramite risorse di personale già esistenti. Una volta conclusa l'introduzione, in seguito alla creazione di nuovi posti ci si dovranno aspettare spese annuali pari a 375'000 franchi. Rispetto alla stima dei costi 2003, secondo la pianificazione attuale l'introduzione di GRiforma costerà 2,395 milioni di franchi in meno. Ciò con una strutturazione adeguata alle esigenze grigionesi che rappresenta un completamento sensato degli attuali strumenti di gestione.

Valutazione positiva
Dall'indagine svolta nella tarda estate del 2005 nel Governo, tra i collaboratori e i capi dei servizi pilota riguardo a GRiforma è emerso che l'atteggiamento nei confronti di questa forma di gestione pubblica è tuttora prevalentemente positivo. Nell'insieme, la valutazione di GRiforma è risultata ancora più positiva di quella effettuata nel 2002.
Possono essere valutati sensati e utili soprattutto l'orientamento legato a GRiforma delle prestazioni ai loro effetti, la gestione con mandati di prestazioni e obiettivi, il maggiore margine di manovra a livello operativo, la verifica e la misurazione del raggiungimento degli obiettivi sulla base di indicatori, nonché le informazioni relative alla gestione migliori e più rapidamente disponibili.

Persone di riferimento:
Consigliera di Stato Eveline Widmer-Schlumpf, Direttrice del Dipartimento delle finanze e militare, telefono 081 257 32 13
Sandra Felix, capo progetto NPM/GRiforma, telefono 081 257 32 18

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel