Zum Seiteninhalt

Il Governo è favorevole alle misure previste contro la violenza in occasione di manifestazioni sportive

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese accoglie con favore le novità previste dall'ordinanza relativa alla legge federale concernente le misure contro la propaganda violenta e la violenza in occasione di manifestazioni sportive. Le disposizioni esecutive proposte disciplinano le misure preventive per mantenere lontani da manifestazioni sportive gli autori di atti violenti. Tra queste misure rientrano ad esempio la delimitazione di aree interdette, l'obbligo di presentarsi alla polizia e il fermo preventivo di polizia da parte dei Cantoni, nonché la possibilità per la Confederazione di imporre un divieto limitato di lasciare la Svizzera. L'esecuzione delle quattro misure preventive è stata attuata in modo tale da consentire alla Confederazione in collaborazione con i Cantoni di tenere più facilmente lontane da manifestazioni sportive le persone violente, scrive il Governo nella sua presa di posizione. Il Governo parte dal presupposto che in determinate circostanze i Cantoni possano fare capo anche a misure secondo il diritto cantonale, che a volte sono più restrittive di quelle previste dal diritto federale.

Consenso di principio alla prevista legge sulla ricerca umana
L'avamprogetto presentato dalla Confederazione per una modifica costituzionale e per una legge federale sulla ricerca sull'essere umano (Legge sulla ricerca umana) viene in sostanza giudicato positivamente dal Governo grigionese. L'obiettivo principale della regolamentazione è quello di tutelare la dignità e la personalità degli esseri umani sottoposti a sperimentazioni di ricerca.
La Confederazione propone due modelli per la verifica indipendente dei progetti di ricerca da parte di commissioni d'etica: il primo modello prevede anche in futuro commissioni d'etica cantonali, il secondo una nuova commissione d'etica federale. In considerazione dei compiti a ciò correlati, il Governo grigionese preferisce la variante federale. L'estensione della sfera d'attività della commissione d'etica cantonale prevista dalla legge supera infatti le sue capacità, annota il Governo nella sua presa di posizione a destinazione della Confederazione.

Il Governo annuncia riserve contro la revisione del diritto della società anonima e sul rendiconto
Il Governo grigionese accoglie di principio con favore gli obiettivi perseguiti con la nuova regolamentazione relativa al rendiconto. Questo è quanto annota il Governo nella sua presa di posizione in merito alla revisione del diritto della società anonima e sul rendiconto nel Codice delle obbligazioni. I requisiti posti al rendiconto vengono a titolo di novità stabiliti in base all'importanza economica dell'impresa e non più in base alla sua forma giuridica. Rispetto a un precedente progetto, sono in particolare state migliorate le disposizioni sulla contabilità commerciale. Il Governo osserva però che, in caso di coerente applicazione al progetto di revisione dell'analisi dell'impatto della regolamentazione, le PMI dovrebbero fare fronte a un onere supplementare in parte notevole per l'allestimento del rapporto sulla gestione e quindi a un maggiore carico amministrativo e finanziario. Ciò contrasta con gli sforzi del Cantone dei Grigioni volti a sgravare dal profilo amministrativo le PMI.

I Grigioni aderiscono al Concordato intercantonale sull'armonizzazione delle definizioni edilizie
Il Governo grigionese ha deciso l'adesione del Cantone dei Grigioni al Concordato intercantonale sull'armonizzazione delle definizioni edilizie (CIAE). Oggi le definizioni edilizie sono in parte molto differenti da Cantone a Cantone e da comune a comune, ad esempio in relazione alle modalità di misurazione della lunghezza e dell'altezza di un edificio oppure della distanza dal confine. L'obiettivo del CIAE è quello di uniformare a livello svizzero questi ambiti formali, semplificando in tal modo il diritto edilizio e minimizzando l'onere per i progettisti e per le autorità di collaudo. Gli aspetti materiali, ad esempio la determinazione delle lunghezze o delle altezze ammissibili degli edifici nello schema delle zone devono per contro rimanere di competenza unica dei comuni.
L'armonizzazione del diritto edilizio formale rientrava tra gli obiettivi formulati dal Governo e dal Gran Consiglio nella revisione totale da poco conclusa della legge cantonale sulla pianificazione territoriale. Le singole definizioni e modalità di misurazione del concordato non divengono automaticamente parte dell'ordinamento giuridico con l'adesione, esse devono invece dapprima essere trasferite nel rispettivo diritto cantonale. Nel Cantone dei Grigioni questo trasferimento deve avvenire tramite adeguamenti delle leggi edilizie comunali. L'occasione è propizia, dato che le leggi edilizie comunali dovranno comunque essere rivedute nei prossimi anni in seguito all'entrata in vigore il 1° novembre 2005 della nuova legge cantonale sulla pianificazione territoriale.

Prolungato il progetto "Chance per i Grigioni"
Il progetto "Chance per i Grigioni", lanciato nell'ottobre del 2004 dall'Ufficio di coordinamento per questioni di uguaglianza del Cantone dei Grigioni viene prolungato di tre anni. Il Governo grigionese ha dato il suo consenso alla continuazione del progetto fino al 2010.
Con il progetto "Chance per i Grigioni", inizialmente previsto fino al 2007, si mira a modificare l'atteggiamento di allieve e insegnanti nei confronti del processo di scelta professionale e delle immagini di ruolo in relazione alla professione e alla famiglia. In questa forma il progetto, al quale partecipano sei scuole, è unico in Svizzera. Il lavoro svolto finora con gli insegnanti ha mostrato che da un lato vi è un grande interesse per il progetto e che d'altro lato devono tuttavia ancora essere migliorate le conoscenze e le competenze degli insegnanti nell'ambito dell'insegnamento rispettoso delle differenze tra i sessi.

Dai comuni e dalle regioni
- Poschiavo: al Comune di Poschiavo viene garantito un sussidio di al massimo 277'775 franchi per l'ottimizzazione e l'ampliamento dell'impianto di depurazione delle acque Li Geri.
- Samedan: viene approvata con riserve la revisione parziale della pianificazione locale decisa dagli aventi diritto di voto del Comune di Samedan in occasione dell'assemblea comunale del 15 dicembre 2005.
- Sent: viene approvato il piano generale di urbanizzazione 1:2'000 Flüs del Comune di Sent del 12 dicembre 2005.
- Lü: viene approvato il piano delle zone 1:1'000 "Abrogazione della zona di rispetto in zona Chomp Grond" del Comune di Lü del 6 ottobre 2005.
- Celerina/Schlarigna-Samedan: viene approvato il piano di confine comunale Celerina/Schlarigna-Samedan.
- Strada per Zignau: il peso massimo ammesso sulla strada per Zignau a partire dal bivio per la cava di ghiaia e il cementificio fino a prima del ponte sulla Zavragia viene aumentato da 13 a 28 tonnellate.
- Swiss Bike Masters: all'organizzazione dei "Swiss Bike Masters" viene rilasciata l'autorizzazione per percorrere l'itinerario previsto in Prettigovia in occasione delle gare di sabato 22 luglio 2006 e di domenica 23 luglio 2006.
- Maratona engadinese di Inline: agli organizzatori della "Maratona engadinese di Inline" viene rilasciata l'autorizzazione per percorrere l'itinerario previsto per la maratona di Inline in Engadina in occasione della gara di sabato 24 giugno 2006.

Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Ferrovia Retica: il Governo concede alla Ferrovia Retica (FR) un contributo agli investimenti di 1'876'000 franchi. I mezzi servono al risanamento della stazione Reichenau-Tamins.
- ViaStoria: l'organizzazione ViaStoria riceve un sussidio di 150'000 franchi per l'elaborazione e la produzione del previsto "Erlebnismagazin Graubünden".
- Chiesa del convento e parrocchiale di Engelberg: il Governo assicura un sussidio di 30'000 franchi al restauro integrale della chiesa del convento e parrocchiale di Engelberg, che fa parte della diocesi di Coira.

Progetti stradali
Il Governo ha stanziato complessivamente circa 3'000'000 franchi per la costruzione e il risanamento di diversi tratti stradali:
- Strada della Domigliasca: ponte sul torrente di Tomils
- Strada per Mutten: dalla galleria Muttnertobel fino all'inizio del paese di Mutten
- Strada della Surselva lungo la sponda destra del Reno: da Underhof fino al bivio per Safien

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel