Zum Seiteninhalt

È riuscito il referendum contro la legge sulla caccia

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il referendum contro la legge sulla caccia e la protezione della selvaggina nel Cantone dei Grigioni (Legge sulla caccia) è riuscito con 7'556 firme valide. Il Governo ha fissato al 24 settembre 2006 la data per la votazione popolare su questo progetto. Da un controllo delle firme sulle liste delle firme inoltrate, effettuato dalla Cancelleria dello Stato, è risultata una differenza rispetto alle indicazioni del comitato referendario. Le firme effettivamente inoltrate sono state 7'703 e non 7'626. Da questo numero hanno dovuto essere dedotte 147 firme non valide, cosicché sono rimaste 7'556 firme valide.

Il Governo accoglie favorevolmente la nuova ordinanza concernente la formazione, il perfezionamento e l'aggiornamento delle persone che lavorano nel Servizio veterinario pubblico
Il Governo grigionese valuta sostanzialmente in modo positivo la nuova ordinanza concernente la formazione, il perfezionamento e l'aggiornamento delle persone che lavorano nel Servizio veterinario pubblico e le modifiche dell'ordinanza sulle epizoozie, proposte dalla Confederazione. Finora la formazione, il perfezionamento e l'aggiornamento delle persone che lavorano nel Servizio veterinario pubblico non erano disciplinati uniformemente a livello nazionale. Nella propria presa di posizione il Governo annota che, in considerazione delle accresciute esigenze, una regolamentazione della formazione, del perfezionamento e dell'aggiornamento di veterinari e specialisti va sostanzialmente accolta con favore. Con questa formazione migliorata viene senza dubbio accresciuta l'efficienza dei servizi veterinari.
Con il proposto servizio veterinario professionale, l'organizzazione di controlli, che per legge devono avvenire senza lacune, è tuttavia possibile solo con un onere sproporzionato nelle regioni discoste e scarsamente popolate, scrive inoltre il Governo. Per questo motivo si deve garantire che ai Cantoni venga concesso sufficiente margine di manovra per adottare nelle regioni periferiche regolamentazioni d'eccezione giustificate dalla particolare situazione geografica e per stabilire facilitazioni nello svolgimento dei controlli.

Sostenuta la nuova legge sulla sicurezza dei prodotti
Il Governo sostiene la revisione prevista dalla Confederazione della legge federale sulla sicurezza delle installazioni e degli apparecchi tecnici e il suo trasferimento in una legge federale sulla sicurezza dei prodotti. Con la revisione viene tra l'altro aumentato il livello di protezione. La nuova definizione di sicurezza richiede infatti che un prodotto sia sicuro non soltanto in caso di impiego conforme alla sua destinazione, bensì anche in caso di uso scorretto ragionevolmente prevedibile. Grazie a questo adeguamento la legge viene armonizzata anche alla direttiva UE. Come scrive il Governo nella propria presa di posizione, dal profilo economico e per i consumatori è importante disporre di una legge federale sulla sicurezza dei prodotti che sia eurocompatibile.

Dai comuni e dalle regioni
- Filisur: all'interno di tutto l'abitato di Filisur la velocità massima viene fissata a 30 km/h e viene introdotta una "zona con limite di velocità massimo di 30 km/h".
- Celerina/Schlarigna: viene approvato il piano parziale delle zone e piano generale delle strutture 1:2'000 Pros d'Islas del Comune di Celerina/Schlarigna del 12 dicembre 2005.
- Savognin: viene approvata la revisione parziale della legge edilizia del 24 ottobre 2005 del Comune di Savognin. Viene anche approvato il piano delle zone e piano generale delle strutture/di urbanizzazione "Zona di conservazione Parnoz" del 24 ottobre 2005.
- Valle di Poschiavo: il piano direttore regionale "Estrazione" e "Deposito materiale/Gestione di rifiuti edili" deciso dalla Regione Valle di Poschiavo il 13 settembre 2005 viene approvato e dichiarato vincolante per le Autorità cantonali.
- Castiel: viene accolta la domanda di sussidi del Comune di Castiel per il potenziamento della rete di strade agricole e viene garantito un sussidio cantonale di al massimo 54'600 franchi.

Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Aiuto umanitario: il Governo grigionese ha deciso di versare un sussidio di 10'000 franchi all'Aiuto delle Chiese evangeliche svizzere (HEKS) a favore dell'azione di aiuto per le vittime del terremoto in Indonesia.
- Istituto e museo di paleontologia dell'Università di Zurigo: all'Istituto e museo di paleontologia dell'Università di Zurigo viene concesso un sussidio di al massimo 6'500 franchi per gli scavi di fossili nella zona del Ducan nel 2006.
- Festival XONG 06: il Festival XONG 06 per la promozione dello scambio culturale tra Val Müstair/Engadina Bassa, Oberes Gericht e Alta Val Venosta, che si terrà del 23 al 29 luglio 2006, viene sostenuto con una garanzia del disavanzo di al massimo 20'000 franchi.

Progetti stradali
Il Governo ha stanziato complessivamente 3'430'000 franchi per la costruzione ed il risanamento del seguente tratto stradale:
- Strada dell'Oberalp: circonvallazione di Flims

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel