Contenuto della pagina

Il Governo licenzia il messaggio relativo alla revisione parziale della legge sugli esercizi pubblici e gli alberghi

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese intende semplificare la procedura di imposizione delle bevande distillate per gli esercizi pubblici e gli alberghi e sgravare le imprese dal profilo amministrativo. Vengono inoltre riformulati i presupposti per il rilascio della patente agli esercenti. Il Governo ha licenziato il relativo messaggio sulla revisione parziale della legge sugli esercizi pubblici e gli alberghi a destinazione del Gran Consiglio, che discuterà l'affare nella sessione di agosto.
Il motivo principale della revisione parziale della legge sugli esercizi pubblici e gli alberghi è da ricondurre agli sforzi volti allo sgravio amministrativo delle piccole e medie imprese. Si mira in particolare a semplificare la procedura di imposizione del commercio al minuto di bevande distillate. A titolo di novità si procederà all'imposizione rispettivamente alla determinazione dell'imposta ogni cinque e non più ogni due anni. In base ad una nuova procedura, a seconda delle quantità commerciate gli esercizi pubblici e i commerci verranno assegnati ogni cinque anni ad un gruppo, all'interno del quale l'imposta sarà uguale per tutti. L'imposta verrà riscossa annualmente sotto forma di forfettaria. In questo modo si prevede anche di ridurre l'onere per le autorità competenti.
La revisione deve avvenire in modo neutrale dal profilo dei costi e non deve né ridurre né aumentare i proventi dell'imposta sulle bevande distillate. L'imposta minima finora di 60 franchi per i negozi e di 75 franchi per gli esercizi pubblici e gli alberghi viene ora aumentata in generale a 100 franchi. Per contro gli altri esercizi pubblici vengono sgravati dal punto di vista finanziario, poiché in caso di quantitativi superiori a 100 litri l'imposta viene ridotta. Non si prevede di modificare la chiave di ripartizione per l'impiego del provento netto risultante dall'imposizione. Esso ammonta a circa 1,6 milioni di franchi all'anno.
Con la revisione parziale della legge sugli esercizi pubblici e gli alberghi vengono inoltre in parte riformulati e completati i presupposti per il rilascio della patente per gli esercizi pubblici e gli alberghi. Il motivo va ricercato nel fatto che i presupposti attuali, come in particolare la richiesta buona reputazione, si sono nella pratica rivelati solo limitatamente adeguati e insufficienti. A titolo di novità devono perciò ricevere la patente soltanto le persone che offrono la garanzia di una gestione irreprensibile e incensurabile e la garanzia del pagamento delle imposte previste per legge. Per questo si vuole ora che il richiedente inoltri un estratto recente del casellario giudiziale. Allo scopo di proteggere la salute dei clienti, i richiedenti devono inoltre fornire la comprova di non aver violato ripetutamente o in modo grave nel corso degli ultimi cinque anni la legislazione federale o cantonale sulle derrate alimentari. Questa comprova può essere fornita con un'attestazione del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità.
Il Governo rinuncia per contro ad introdurre un esame o la dimostrazione di conoscenze sulla legislazione in materia di derrate alimentari quale presupposto per il rilascio della patente. Ciò non si concilierebbe con lo sforzo di deregolamentazione e di sgravio amministrativo. Una regolamentazione di questo tipo equivarrebbe ad una reintroduzione della vecchia patente per esercenti, abolita con la revisione totale della legge sugli esercizi pubblici e gli alberghi del 1997. Secondo il Governo la legislazione sulle derrate alimentari contiene disposizioni sufficientemente dettagliate per garantire la sicurezza delle derrate alimentari.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel