Contenuto della pagina

L'ottenimento di geodati deve diventare più semplice ed economico

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
L'accesso ai geodati del Cantone dei Grigioni deve venire facilitato e il loro ottenimento deve diventare ancora più economico. A questo scopo il Governo grigionese ha aperto la consultazione sulla revisione parziale dell'ordinanza sulle tasse per l'ottenimento di estratti e analisi della misurazione ufficiale.
Affinché il pubblico possa utilizzare i geodati, questi devono essere offerti in modo semplice e soprattutto economico da un ufficio centrale. Per migliorare sensibilmente il valore aggiunto della risorsa geodati, perlopiù non ancora sfruttata appieno, alla fine di gennaio 2007 è stata fondata la GeoGR AG. Vi partecipano il Cantone, l'Associazione ingegneri e geometri dei Grigioni e il Circolo grigionese dei pianificatori. Quale centro di geodati la GeoGR deve essere l'interlocutore e l'ufficio di rilascio per l'ottenimento della maggior quantità possibile di geodati del Cantone, in particolare dei dati della misurazione ufficiale. Di conseguenza la revisione parziale dell'ordinanza sulle tasse per l'ottenimento di estratti e analisi della misurazione ufficiale prevede che i dati della misurazione ufficiale vengano di principio offerti tramite il centro di geodati GeoGR. È inoltre necessario adeguare le tasse alla situazione del mercato e quindi ridurle ulteriormente e in modo sensibile. In questo modo si vuole conquistare un maggior numero di clienti importanti e utenti permanenti.
La documentazione relativa alla consultazione può essere scaricata dalla Homepage del Dipartimento dell'economia pubblica e socialità www.dvs.gr.ch. La consultazione durerà fino al 2 novembre 2007.

L'ordinanza sulla protezione delle vie di comunicazione storiche della Svizzera deve essere riveduta
Il Governo grigionese richiede una rielaborazione dell'avamprogetto di ordinanza sulla protezione delle vie di comunicazione storiche della Svizzera. Per il Cantone dei Grigioni, con i suoi numerosi oggetti, un inventario delle vie di comunicazione storiche è senz'altro molto importante, scrive il Governo nella sua presa di posizione a destinazione della Confederazione. Gli interessi della strada, che dal punto di vista della capacità è la principale infrastruttura di comunicazione della Svizzera e in particolare del vasto e montagnoso Cantone dei Grigioni, vengono tuttavia compromessi dalla prevista messa sotto protezione. Ciò potrebbe rendere in parte impossibile o ritardare la regolare manutenzione e l'ampliamento dell'attuale sistema stradale. L'enorme numero di oggetti inclusi nell'inventario federale cela l'insidia di un'applicazione abusiva dell'ordinanza.
Qualora si dovesse comunque restare fedeli all'avamprogetto di ordinanza, il Governo chiede che si applichi un punto di vista più severo nell'ammissione di vie di comunicazione storiche nel rispettivo inventario. In particolare dovrebbero essere inseriti nell'elenco soltanto quei tratti di strada la cui sostanza storica è ancora chiaramente riconoscibile.

Il Governo si esprime in merito alle disposizioni esecutive della Politica agricola 2011
Il Governo grigionese concorda solo parzialmente con le disposizioni esecutive della Politica agricola 2011 formulate dalla Confederazione. Nella sua presa di posizione a destinazione della Confederazione, il Governo afferma che, in seguito alle decisioni parlamentari, le modifiche proposte negli avamprogetti di ordinanza sono sì meno importanti di quelle previste dal Consiglio federale nel messaggio sulla Politica agricola 2011, nelle numerose ordinanze è tuttavia necessario apportare modifiche o complementi a molte regolamentazioni di dettaglio.
Tra le altre cose, diverse disposizioni del pacchetto di ordinanze portano all'auspicata migliore compensazione ecologica. Tuttavia la proposta presenta diverse lacune. Da un lato le importanti prestazioni ecologiche vengono ricompensate solo in modo insufficiente. Dall'altro i pagamenti diretti sono legati solo minimamente ad ulteriori prestazioni. Inoltre, secondo il Governo, le esigenze poste ai contadini e il loro onere amministrativo sono in continuo aumento.
Il Governo si dice altresì preoccupato per la politica dei pagamenti diretti attuata dalla Confederazione nell'ambito delle coltivazioni di montagna. Negli ultimi sei anni la superficie coltivata a cereali nei Grigioni si è ridotta da 299 a 105 ettari. Questo fatto è da ricondurre in gran parte alle condizioni per percepire contributi destinati al bestiame che consuma foraggio grezzo. Con le nuove condizioni imposte dalla Confederazione per percepire contributi relativi agli animali, le coltivazioni di montagna nei Grigioni, ad eccezione del granoturco, sono destinate a scomparire. Il Governo è convinto che con un pò di buona volontà sia possibile trovare una soluzione a livello federale. Il Governo è favorevole a un coordinamento dei controlli delle aziende agricole. Si oppone tuttavia a un accreditamento degli organi cantonali incaricati di effettuare tali controlli.

I costi per l'introduzione dei nuovi numeri d'assicurato AVS devono essere a carico della Confederazione
Il Governo grigionese chiede che i costi per l'introduzione dei nuovi numeri AVS siano a carico della Confederazione. L'introduzione è prevista per il 1° luglio 2008. Come indica il Governo nella presa di posizione in merito alla modifica di ordinanze e all'emanazione di disposizioni esecutive relative ai nuovi numeri AVS della Confederazione, nell'ambito dell'armonizzazione dei registri e del censimento della popolazione basato su registri, il nuovo numero di AVS ricopre un ruolo fondamentale.
A questo proposito in futuro si delinea una stretta collaborazione tra l'Ufficio centrale di compensazione e gli uffici svizzeri dello stato civile. Da una parte si tratta di notificare nascite e decessi all'Ufficio centrale di compensazione, dall'altra si tratta di utilizzare il nuovo numero AVS nella funzione di identificatore personale nel registro dello stato civile svizzero. Per mantenere contenuti i costi di esercizio e dunque i costi in generale, per il Governo vale la pena adottare una soluzione il più possibile automatizzata. Il Governo chiede tuttavia che la totalità dei costi in relazione all'introduzione del nuovo sistema di notifica sia a carico della Confederazione. Il Cantone non intende finanziare i costosi adattamenti ai programmi, nonché le risorse di personale supplementari negli uffici dello stato civile. Il Governo chiede inoltre che la legge e l'ordinanza entrino in vigore contemporaneamente il 1° luglio 2008. L'introduzione dei nuovi numeri AVS non deve avvenire prima che siano stati effettuati dei test del sistema di notifica tra l'Ufficio centrale di compensazione e le altre istituzioni e che la qualità del sistema di notifica sia garantita.

Dai comuni e dalle regioni
Tujetsch: viene approvato il progetto "Schnitzelhalle" del Comune di Tujetsch. Alle spese viene garantito un sussidio di al massimo 133'280 franchi.
Felsberg: viene approvata la revisione parziale dello Statuto comunale, decisa in occasione della votazione alle urne del Comune di Felsberg del 17 giugno 2007.
Sent: viene approvata la revisione parziale della pianificazione locale Parkin "Not dal Mot" del Comune di Sent del 23 maggio 2007.
Rothenbrunnen: viene approvata la revisione parziale della pianificazione locale Löser del Comune di Rothenbrunnen del 12 dicembre 2006.

Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni
Protezione dei monumenti: il Governo ha garantito sussidi per un totale di 1'044'000 franchi per la salvaguardia e la conservazione di cinque rovine di castelli e chiese. Sono stati stanziati dei sussidi per le rovine della chiesa di San Gaudenzio a Vicosoprano-Casaccia, le rovine del castello Ausserjuvalt di Rothenbrunnen, le rovine Crap S. Parcazi a Trin-Hohentrins, le rovine del castello Strassberg a Malix, le rovine della fornace per calce Schmelzra, nonché per le rovine di Untermadlain.
Promozione della cultura: il Governo ha stanziato sussidi per un importo complessivo di 96'500 franchi per la promozione di sette manifestazioni e opere culturali.
IG Sportplatz Glaris: per la costruzione di un campo sportivo a Davos Glaris dotato di campo di calcio, installazioni per salto in lungo e lancio del peso, nonché di un parco giochi, la IG Sportplatz Glaris ottiene un sussidio di 17'000 franchi dal fondo per lo sport.

Progetti stradali
Il Governo ha stanziato complessivamente 195'000 franchi per la costruzione e il risanamento del seguente tratto stradale:
- A13 Strada nazionale: lavori di ingegneria elettrica Cassanawald

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel