Contenuto della pagina

Il "modello di splitting" della Gewerbeschule Ilanz e della Gewerbliche Berufsschule Chur viene definitivamente portato avanti

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Governo grigionese ha definitivamente approvato il "modello di splitting" della Gewerbeschule Ilanz e della Gewerbliche Berufsschule Chur per l'insegnamento della cultura generale a partire dall'anno scolastico 2008/09.
Il "modello di splitting" si è dimostrato valido nella fase di progetto di sei anni e anche il bilancio è senz'altro positivo. Il numero di apprendisti del "modello di splitting" ammonta a circa due terzi del numero totale di apprendisti che frequentano la Gewerbeschule Ilanz. Nell'anno scolastico 2006/07 il numero degli apprendisti ammontava a 241. Per il periodo fino al 2010 si può partire dal presupposto che il numero degli apprendisti rimarrà a questo livello. Il "modello di splitting" è una delle misure previste dal Cantone volte a rafforzare Ilanz come centro di formazione a livello secondario II.
Il "modello di splitting" prevede che per le lezioni di cultura generale l'Ufficio della formazione professionale assegni gli apprendisti in formazione in Surselva possibilmente alla Gewerbeschule Ilanz, se abitano a Ilanz o in un comune della Surselva a partire da Laax con scuola dell'obbligo di lingua romancia. Inoltre, su richiesta scritta, l'Ufficio della formazione professionale può assegnare gli apprendisti di lingua romancia di altri regioni all'insegnamento bilingue a Ilanz.

Il Governo è contrario all'inasprimento della responsabilità del detentore di cani pericolosi
La revisione parziale del Codice delle obbligazioni nell'ambito della responsabilità del detentore di cani pericolosi, proposta dalla Confederazione, viene respinta dal Governo grigionese. La Confederazione prevede che i detentori di cani pericolosi devono in futuro essere soggetti alla responsabilità per rischio.
Con questa proposta, il Consiglio federale ripartisce i cani in categorie secondo la loro pericolosità. Una tale ripartizione potrebbe però essere effettuata soltanto secondo la razza o la grandezza dei cani. Secondo il Governo, le esperienze mostrano che la pericolosità dei cani non dipende principalmente dal tipo di razza. Le conoscenze acquisite in relazione agli incidenti con cani nei Grigioni dal maggio 2006 mostrano invece che le morsicature sono state prodotte soprattutto dai meticci e in misura non indifferente anche dagli animali considerati cani di famiglia. Per il Governo, il progetto di inasprire la responsabilità generale dei detentori di animali soltanto per determinate specie animali e all'interno di queste specie soltanto per alcuni tipi, nasce da un azionismo politico piuttosto che da una vera necessità. Fino adesso in Svizzera vigeva una responsabilità per rischio soltanto per pericoli speciali e controllabili difficilmente come quelli derivanti da impianti nucleari o da veicoli a motore.
Nella sua presa di posizione, il Governo respinge anche l'estensione della responsabilità per rischio a tutti i detentori di cani e l'assicurazione obbligatoria di responsabilità civile, proposte quali varianti. Se la responsabilità per rischio venisse estesa a tutti i detentori di cani, si dovrebbe elaborare un elenco di eccezioni, ad esempio per i cani poliziotto, i cani di salvataggio o i cani per la protezione delle greggi. Inoltre, sulla base di esperienze in relazione a incidenti con cani, una tale estensione della responsabilità riguarderebbe nei Grigioni soprattutto i casi bagatella. Il Governo ritiene invece più sensato mantenere le attuali regolamentazioni relative alla responsabilità, opportune e praticabili.

Dai comuni e dalle regioni
- Celerina: viene approvata la revisione parziale dello Statuto, decisa in occasione dell'Assemblea patriziale del Comune di Celerina del 27 giugno 2007.
- Waltensburg/Vuorz: viene approvata la revisione parziale della pianificazione locale del Comune di Waltensburg/Vuorz del 1° giugno 2007.
- Sta. Maria V.M.: viene approvata la revisione parziale della pianificazione locale della zona artigianale "Bos-chetta" del Comune di Sta. Maria V.M. del 3 luglio 2007.

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel