Contenuto della pagina

Il Governo prende posizione sulla nuova ordinanza federale sulla radiotelevisione

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Nella consultazione relativa alla nuova ordinanza sulla radiotelevisione il Governo grigionese si è dichiarato d'accordo con la proposta dell'Ufficio federale delle comunicazioni UFCOM di non toccare le due zone di copertura radiofoniche regionali dei Grigioni nord e sud. Esso chiede però di assegnare il Cantone di Glarona alla zona di copertura televisiva regionale dei Grigioni. L'UFCOM aveva proposto di separare il Cantone di Glarona dai Grigioni.
In base alla nuova legge sulla radiotelevisione, approvata nel mese di marzo del 2006, il Consiglio federale determina il numero e l'estensione futuri delle zone di copertura per le quali sono rilasciate concessioni, con o senza partecipazione al canone, a emittenti radiofoniche e televisive locali/regionali. Il progetto della nuova ordinanza sulla radiotelevisione suddivide la Svizzera in 13 zone di copertura televisive regionali e in 36 zone di copertura radiofoniche regionali. Le nuove direttive di pianificazione mirano a definire meno reti concessionarie e zone di copertura più grandi per stazioni TV professionali con partecipazione al canone. Con il nuovo ordinamento sui canoni (ripartizione delle tasse di ricezione), le emittenti private avranno a disposizione molti più mezzi finanziari rispetto ad ora. Riceveranno infatti il quattro percento dei proventi delle tasse di ricezione televisiva. Chi richiede questo contributo s'impegna ad adempiere il mandato di prestazioni corrispondente. L'importo della partecipazione al canone previsto per le singole zone di copertura delle emittenti radiofoniche e televisive sarà reso noto solo dopo la messa a concorso delle concessioni.
Nella sua presa di posizione il Governo osserva che la zona di copertura televisiva regionale proposta per i Grigioni con le regioni extracantonali di Werdenberg e Sarganserland non include la zona del Cantone di Glarona. Ai fini di una garanzia degli investimenti il Governo chiede di riassegnare il Cantone di Glarona alla regione dei Grigioni e non a quella di Zurigo. L'UFCOM non ha considerato le prestazioni dell'emittente televisiva attuale, che ha coinvolto il Cantone di Glarona affidandogli una propria redazione locale nella capitale cantonale. In considerazione di questa situazione e del fatto che la zona di copertura televisiva della regione dei Grigioni con i suoi circa 260'000 abitanti si sovrappone nel Cantone di Glarona proprio alla zona di copertura economicamente forte della regione di Zurigo con oltre un milione di abitanti, la proposta della Confederazione di separare il Cantone di Glarona dai Grigioni è incomprensibile per il Governo. Esso richiede inoltre che nella determinazione della partecipazione al canone vengano integralmente considerati l'assenza di un grande agglomerato e gli elevati costi che devono sostenere i Cantoni di montagna per la diffusione a copertura di tutto il territorio.
Il Governo sostiene in linea di principio la pianificazione della Confederazione relativa alle zone di copertura delle radio locali. Le due zone di copertura Grigioni nord e Grigioni sud coprono aree chiaramente definite dal punto di vista geografico, politico e socioculturale. Nella determinazione dell'ammontare della partecipazione al canone per le radio locali si deve però tenere adeguatamente conto delle particolarità delle zone di copertura periferiche.

Parzialmente sostenuta la modifica dell'ordinanza federale sulle epizoozie
Il Governo è parzialmente d'accordo con le nuove disposizioni in materia di lotta alle epizoozie diarrea virale bovina e febbre catarrale ovina. La lotta a queste epizoozie viene sostenuta in quanto tale. Per quanto riguarda le questioni di dettaglio vi sono però pareri divergenti. Non viene inoltre accettata la rinuncia alle approvazioni dei piani per le stazioni d'inseminazione, nonché per i macelli e gli impianti di eliminazione dei sottoprodotti di origine animale.
Con la revisione dell'ordinanza sulle epizoozie la Confederazione vuole creare la base per eradicare la diarrea virale bovina (DVB). Questa è una delle malattie che colpisce gli effettivi di bovini svizzeri che ha le ripercussioni economiche più importanti. Deve essere riesaminato il momento dell'avvio delle misure di lotta alla DVB, scrive il Governo nella sua presa di posizione. Ciò è importante affinché i Cantoni e gli allevatori possano prepararsi bene all'impegnativo programma di risanamento. In considerazione della grande sfida a cui sono confrontati i servizi veterinari per eradicare la DVB, il Governo chiede di chiarire dapprima ulteriori dettagli e aspetti. In caso contrario l'avvio del programma di eradicazione dovrà essere rimandato. Secondo il Governo non c'è fretta, dato che la situazione della DVB non è cambiata in Svizzera negli ultimi 15 anni.
Le misure proposte dall'ordinanza sulle epizoozie per combattere la febbre catarrale ovina vengono in linea di principio accolte dal Governo. Questa malattia è un'epizoozia altamente contagiosa che fino adesso si è manifestata solo in regioni meridionali. Finora non è stata registrata una diffusione in Svizzera, ma essa è attesa nei prossimi anni.

Dai comuni e dalle regioni
- Tschlin: su riserva di un sussidio federale del 50 percento, per le spese computabili della bonifica integrale di Tschlin pari a 10'190'000 franchi viene garantito un sussidio cantonale di 3'566'500 franchi.
- St. Antönien: lo Statuto del Comune di St. Antönien del 20 ottobre 2006 viene approvato.
- Vaz/Obervaz: la revisione parziale dello Statuto comunale, decisa in occasione della votazione alle urne del Comune di Vaz/Obervaz del 26 novembre 2006, viene approvata.
- Verdabbio: la revisione parziale dello Statuto organico, decisa in occasione dell'Assemblea comunale del Comune di Verdabbio del 30 agosto 2006, viene approvata.
- Fuldera: la revisione parziale della legge edilizia del 27 settembre 2006 del Comune di Fuldera viene approvata.

Sussidi cantonali a favore di diverse istituzioni
- Fondazione "Weg der Schweiz": fatta salva l'approvazione di tutti i Cantoni, alla fondazione "Weg der Schweiz" viene versato un sussidio una tantum di 83'150 franchi per aumentare il capitale della fondazione.
- leggere.GR: l'associazione leggere.GR - Media e Ragazzi Grigioni riceve un sussidio cantonale pari a 40'000 franchi per il suo programma annuale 2007.
- Gewerbeschule di Samedan: alla Gewerbeschule di Samedan viene garantito un sussidio forfettario di 10'000 franchi per la fiera professionale 2007.

Progetti stradali
Il Governo ha stanziato 1'790'000 franchi per la costruzione ed il risanamento del seguente tratto stradale:
- A13 San Bernardino/galleria nord - Reichenau: lavori da capomastro ponte sul Reno posteriore a Reichenau

Cancelleria dello Stato dei Grigioni

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel