Contenuto della pagina

Nominata la nuova delegata all'integrazione del Cantone dei Grigioni

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Presidente del Governo Dr. Martin Schmid ha nominato delegata all'integrazione del Cantone dei Grigioni la 49enne Patricia Ganter Sonderegger, che assumerà la sua funzione il 1°aprile 2008.
Patricia Ganter Sonderegger, che ha studiato psicologia all'Università di Zurigo, lavora da molti anni presso l'Ufficio federale della migrazione e attualmente presso la Sezione cittadinanza, integrazione e sussidi federali. Tra i suoi compiti rientrano tra l'altro la collaborazione nella concezione e nell'attuazione di progetti per l'integrazione professionale di rifugiati, nonché per le misure di integrazione e per la strutturazione di accordi di integrazione. Dirige inoltre la valutazione del progetto pilota "apprendistato rifugiati", cui ha dato avvio l'Ufficio federale. Quale responsabile di progetto è competente per il settore salute del diritto in materia di asilo e di stranieri in vista dell'elaborazione della strategia nazionale "Migrazione e salute". Di ciò fa parte anche la collaborazione in organi nazionali sul tema salute e integrazione. Dal 1985 al 1988 ha diretto l'internato femminile della Scuola media alpina svizzera di Davos.
Il Governo ha creato il nuovo posto di delegata all'integrazione presso l'Ufficio per questioni di polizia e di diritto civile dei Grigioni per attuare tutti i compiti del nuovo diritto in materia di stranieri e di asilo che si presentano nel settore dell'integrazione. Rientrano tra i compiti della delegata all'integrazione in particolare il coordinamento delle misure di integrazione e la collaborazione interdipartimentale, la consulenza specialistica, nonché il sostegno agli uffici dell'Amministrazione coinvolti, così come a terzi, il lavoro di rete e lo scambio di informazioni ed esperienze con gli uffici interessati, nonché il lavoro di pubbliche relazioni nel settore dell'integrazione.

Organo: Ufficio per questioni di polizia e di diritto civile
Fonte: it Ufficio per questioni di polizia e di diritto civile
Neuer Artikel