Contenuto della pagina

23 comuni pionieri introducono il rumantsch grischun a scuola

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Di recente il Governo grigionese ha approvato il rapporto intermedio relativo al progetto "rumantsch grischun a scuola". 23 comuni in totale delle regioni Val Monastero, Surses, Val d'Alvra e Surselva hanno deciso di introdurre il rumantsch grischun il più presto possibile (anno scolastico 2007/2008). Il materiale didattico per la prima classe è pronto. La formazione continua degli insegnanti dei comuni pionieri si tiene nella prima metà del 2007. Al di fuori della scuola, l'introduzione viene sostenuta da numerose misure di accompagnamento.
Nel dicembre del 2004 il Governo grigionese ha approvato il concetto di base "rumantsch grischun a scuola" e ha incaricato il Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente della sua attuazione. Al centro delle tre varianti d'introduzione secondo il concetto di base ("Pioniere", "Standard" e "Consolidamento") vi è il passaggio dalla fase "RG passivo" alla fase "RG attivo". A partire da quel momento l'alfabetizzazione nelle prime classi non avverrà più nell'idioma, ma in rumantsch grischun. Nel settore della comunicazione orale tutto rimane come prima anche dopo l'introduzione del rumantsch grischun.

23 comuni pionieri a partire dal 2007/2008
Finora, tutti i comuni nei quali si è tenuta una votazione hanno scelto la variante "Pioniere" a partire dall'anno scolastico 2007/2008. Si tratta dei seguenti 23 comuni (in ordine alfabetico): Alvaschein, Brinzauls, Casti, Cunter, Falera, Fuldera, Laax, Lantsch, Lü, Marmorera, Mon, Mulegns, Müstair, Riom-Parsonz, Salouf, Savognin, Sta. Maria, Stierva, Sur, Tinizong-Rona, Trin, Tschierv, Valchava.
La tabella seguente mostra i risultati delle votazioni riassunti per regione:

Regione Comuni No Approvazione
Val Monastero 6 238 131 64.5%
Grigioni centrale 14 313 16 95.1%
Surselva 3 165 38 81.3%
TOTALE 23 716 185 79.5%

I 23 comuni pionieri in Val Monastero, nel Grigioni centrale e in Surselva costituiscono la base per una vasta attuazione con effetto duraturo dei primi passi pratici dell'introduzione nell'anno scolastico 2007/2008.

Materiale didattico e formazione continua
Nel dicembre del 2006 il Governo ha preso atto del rapporto relativo alla prima fase di attuazione 2005/2006 dell'introduzione del rumantsch grischun nelle scuole e ha incaricato il Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente dell'attuazione degli ulteriori passi. Un primo passo importante è la preparazione linguistica e didattica degli insegnanti nei comuni pionieri. Nel frattempo è pronto il materiale didattico per la prima classe.
Per la fase "RG passivo" nell'intranet del progetto è a disposizione degli insegnanti vario materiale di lavoro. Per la fase "RG attivo" a livello del ciclo inferiore è pronto o in elaborazione il seguente materiale didattico: la "fibla" con quaderno d'esercizi e materiale di accompagnamento, i testi didattici per l'insegnamento linguistico nella 2a classe e nelle classi seguenti, materiale didattico e schede di lavoro per l'insegnamento della matematica, dizionari per i diversi cicli scolastici, materiale didattico per l'insegnamento oggettivo, un testo didattico per la conoscenza della patria, schede di lavoro per le attività tessili e materiale per la logopedia. Gli insegnanti potranno inoltre fare capo ad un gran numero di libri di lettura e manuali che negli ultimi 20 anni sono stati pubblicati in rumantsch grischun.
Negli anni 2005 e 2006, sono stati attuati diversi passi per preparare la formazione continua degli insegnanti. Ad esempio, un gruppo di esperti ha definito i contenuti e gli obiettivi della formazione continua. Inoltre sono stati formati i docenti per la formazione continua ed è stato elaborato un testo didattico per gli insegnanti. La formazione continua vera e propria nei comuni pionieri si tiene nella prima metà del 2007. Vengono trattati in modo teorico e pratico sia aspetti linguistici che aspetti didattici. Per la prima esperienza pratica con "RG attivo" a partire dall'anno scolastico 2007/2008 è inoltre previsto un sostegno linguistico e didattico.

Misure di accompagnamento
Parallelamente al progetto, negli anni 2005 e 2006 sono state realizzate dal Cantone e da altre istituzioni diverse altre misure di accompagnamento. Nel settore della standardizzazione linguistica è di grande importanza il dizionario "Pledari Grond online". Il dizionario romancio-tedesco, curato dalla Lia Rumantscha e dalla Giuventetgna Rumantscha, comprende quasi 200'000 voci. Inoltre, nell'ambito di un progetto del Fondo Nazionale l'Università di Friborgo ha elaborato la "Grammatica d'instrucziun dal rumantsch grischun". Dall'anno scorso è oltre a ciò disponibile il pacchetto Office in Rumantsch Grischun, con un correttore ortografico integrato, lanciato da Microsoft, dal Cantone dei Grigioni e dalla Lia Rumantscha. Infine, il Cantone dei Grigioni ha creato una banca dati con testi e altro materiale in rumantsch grischun, nonché una banca dati con materiale audio/video in tutti gli idiomi. Ulteriori informazioni relative alle misure di accompagnamento elencate e al progetto in generale sono disponibili in Internet su www.rumantsch-grischun.ch.

Persone di riferimento:
- Consigliere di Stato Claudio Lardi, Direttore del Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente, tel. 081 257 27 01
- Ivo Berther, capo progetto "rumantsch grischun a scuola", tel. 081 257 27 15

Organo: Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente
Fonte: it Dipartimento dell'educazione, cultura e protezione dell'ambiente
Neuer Artikel