Contenuto della pagina

Scuola cantonale Halde e progetto temporaneo di arte nella costruzione di Ursula Palla

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Nel luglio 2007 sono iniziati gli ampi lavori di risanamento della Scuola cantonale Halde di Coira. A causa di questi lavori, nei mesi invernali 2007/2008 la facciata dell'edificio principale sarà avvolta dalle impalcature. Il grande cantiere si trova in posizione esposta, la facciata avvolta dall'impalcatura è ben visibile da vari quartieri della Città. Perché non sfruttare temporaneamente questo sfondo unico quale scenografia o quale schermo? L'Ufficio edile dei Grigioni, la Scuola cantonale grigione e la Implenia Generalunternehmung AG, in collaborazione con il Kunstraum Sandra Romer, offrono alla popolazione di Coira un accompagnamento visivo del tutto particolare durante l'Avvento: un progetto temporaneo di arte nella costruzione invita l'osservatore a immergersi in un misterioso viaggio attraverso un mondo fittizio ispirato al Natale.

Dal 1° dicembre fino all'Epifania, l'artista di Coira Ursula Palla proietterà sulla vasta superficie della facciata principale della Scuola cantonale Halde suggestivi video. Alla base della storia in immagini narrata da Ursula Palla si trova la fiaba natalizia "La piccola fiammiferaia" di Hans Christian Andersen, della quale, per questo lavoro, l'artista offre un'interpretazione contemporanea. Come nella fiaba, anche la storia moderna qui presentata narra dell'immaginario viaggio di una bambina che, ispirata dalla luce e dal calore che essa irradia, incontra un mondo onirico fittizio, mistico. Per circa 20 minuti, l'osservatore può abbandonarsi a questo viaggio sensoriale e, con la forza della propria immaginazione, schiudere a sé stesso nuovi e individuali mondi di immagini, analogamente a quanto fa la bambina nella fiaba.

Diversamente dalla versione originale, la storia di Ursula Palla non si conclude in modo triste. Dopo il viaggio nel mondo virtuale, la protagonista della sua storia fa invece ritorno nella realtà, ossia nella propria scuola. Con queste immagini l'artista riesce a esprimere una bella metafora: la scuola non è qui soltanto un luogo di apprendimento e disciplina, bensì crea anche spazi per la fantasia e i sogni. Infine, su un altro piano simbolico, Ursula Palla accenna al tema "cantiere" sia in senso proprio che in senso lato: da un lato accompagniamo visivamente la bambina nel suo cammino attraverso l'edificio. Dall'altro anche la scuola rappresenta un costante cantiere, anche se su un piano pedagogico.

Organo: Ufficio edile dei Grigioni
Fonte: it Ufficio edile dei Grigioni
Neuer Artikel