Contenuto della pagina

Il Governo propone l'adesione all'accordo intercantonale sull'armonizzazione della scuola obbligatoria

  • Erste Mitteilung
  • Neuen Beitrag einfügen
Il Cantone dei Grigioni deve aderire all'accordo intercantonale sull'armonizzazione della scuola dell'obbligo (Concordato HarmoS). Questo è quanto propone il Governo grigionese nel suo messaggio al Gran Consiglio, che discuterà l'affare nella sessione di febbraio 2008.
I Cantoni che aderiscono al Concordato HarmoS si impegnano a uniformare gli obiettivi, i contenuti e le strutture della scuola dell'obbligo. Con il Concordato vengono fissati per la prima volta a livello nazionale obiettivi, contenuti e strutture unitari. Per il futuro si auspica un'armonizzazione dei programmi a livello delle regioni linguistiche. Inoltre l'inizio della scolarizzazione deve avvenire in tutti i Cantoni a quattro anni compiuti. Viene abolita la distinzione tra scuola dell'infanzia e scuola elementare. La scuola elementare, inclusa la scuola dell'infanzia, dura ora otto anni, il livello secondario I tre anni.
Inoltre i Cantoni aderenti si impegnano a organizzare l'insegnamento a livello di scuola elementare secondo la formula dei blocchi orari. Essi offrono in più agli scolari strutture diurne adeguate. La loro utilizzazione rimane tuttavia facoltativa e di regola deve essere pagata dai genitori. Un altro punto fondamentale del Concordato HarmoS è il coordinamento dell'insegnamento delle lingue. La prima lingua straniera viene insegnata al più tardi a partire dall'attuale 3° anno scolastico, una seconda lingua straniera al più tardi a partire dall'attuale 5° anno scolastico (contando le classi secondo il concordato, dopo il 7° anno scolastico). Una delle due lingue è una seconda lingua nazionale, l'altra l'inglese. Infine il nuovo Concordato introduce strumenti per assicurare la qualità nell'ambito di standard di formazione vincolanti a livello nazionale.
Il Governo considera il Concordato una solida base per sviluppare il sistema scolastico nazionale fondandosi sulle strutture esistenti. Le principali richieste del Governo sono state tenute in considerazione. Il Concordato consente al Cantone dei Grigioni di tenere adeguatamente conto delle peculiarità del trilinguismo nell'armonizzazione dei programmi e del materiale didattico.
Il 14 giugno 2007 la Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione ha discusso e approvato all'unanimità il Concordato. L'accordo entrerà in vigore non appena vi avranno aderito dieci Cantoni.

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni
Neuer Artikel